CALCIOMERCATO/ Inter, Materazzi (ag. FIFA): Mourinho? Ecco dove andrà (esclusiva)

- int. Matteo Materazzi

In esclusiva a Ilsussidiario.net MATTEO MATERAZZI, agente FIFA e procuratore tra gli altri di Daniele Portanova, ha parlato del possibile ritorno di Mourinho spegnendo ogni speranza.

Mourinho_Ronaldo_Crisi
José Mourinho festeggia la Liga 2012 con Cristiano Ronaldo: idillio finito? (Infophoto)

In casa Inter si parla molto del futuro di Andrea Stramaccioni visto che il presidente Moratti non ha ancora sciolto le riserve riguardo al tecnico della prossima stagione. Da giorni ormai si parla di un possibile e clamoroso ritorno di José Mourinho, tecnico portoghese protagonista del Triplete sulla panchina nerazzurra. Mourinho durante l’ultima intervista aveva concesso delle dichiarazioni importanti riguardo a un suo possibile ritorno in nerazzurro anche se ha molte richieste dall’estero, in particolare dal PSG. L’attuale tecnico del Real Madrid non perde mai occasione di parlare della sua esperienza a Milano: si è sempre professato tifoso nerazzurro e ieri ha parlato lui stesso di un possibile ritorno. La società milanese però sta intraprendendo un discorso di ringiovanimento della rosa con costi assolutamente inferiori a quelli di qualche anno fa. Difficile che Mourinho possa tornare per lavorare solo con i giovani talenti; più facile che lo Special One decida di accettare l’offerta vantaggiosa, da tutti i punti di vista, del PSG. Lo sceicco proprietario del club vorrebbe puntare sulla coppia Mourinho-Cristiano Ronaldo nella prossima stagione; un sogno ambizioso dal punto di vista economico ma sicuramente alla portata delle risorse del club francese. Per parlare del possibile ritorno a Milano di José Mourinho abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidiario.net l’agente FIFA Matteo Materazzi, procuratore tra gli altri di Daniele Portanova.

Mourinho non perde occasione di parlare dell’Inter. E’ possibile un ritorno dello Special One? Io credo che la notizia del clamoroso ritorno derivi dal fatto che il portoghese ha rilasciato una mezza dichiarazione d’amore nei confronti del club nerazzurro visti gli anni splendidi passati a Milano, con la conquista del Triplete; ma la realtà è ben diversa.

Qual è? L’Inter è in una fase di progettazione, ha deciso di sposare un progetto basato molto sui giovani con la riduzione dei costi relativi agli ingaggi dei giocatori. Non credo che Mourinho possa far parte di questo progetto.

Come mai? Fino a questo momento non ho mai visto Mourinho accettare una sfida del genere, con una squadra fatta da giovani talenti senza grossi giocatori. Secondo me il futuro di Mourinho è già scritto.

Dove andrà ad allenare? Lascerà il Real Madrid per allenare in Francia al PSG. Risorse economiche importanti e soprattutto la voglia di vincere anche nella Ligue 1 visto che ha vinto in Inghilterra, in Italia e in Spagna. 

Se Moratti trovasse dei soci stranieri ci sarebbero capitali importanti per riportare Mourinho…

Può darsi che le cose cambino, ma parliamo di ipotesi; al momento la realtà dice altro. E comunque non credo al suo ritorno immediato, prima andrà in Francia.

Per il progetto giovani dell’Inter serve ancora Stramaccioni? Stramaccioni non lo si deve giudicare quest’anno ma nella prossima stagione. Sta comunque facendo un buon lavoro se pensiamo che con questa squadra hanno fallito allenatori importanti ed esperti negli anni scorsi.

 

(Claudio Ruggieri)







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori