CALCIOMERCATO/ Inter, Boatto (ag. FIFA): Eriksen “regalo” per Strama. Quintero? Ecco la strategia (esclusiva)

- int. Giuseppe Boatto

Christian Eriksen e Juan Fernando Quintero: due tra i migliori talenti under 1990 ed emergenti nel panorama europeo, che piacciono all’Inter: ne parliamo con l’agente FIFA Giuseppe Boatto

eriksen_aguero_alderweireld
(INFOPHOTO)

, talento danese classe 1992, giocatore dell’Ajax, da tempo è nel mirino di club italiani: secondo le recenti indiscrezioni l’Inter vorrebbe puntare su di lui come erede di Sneijder. Il calciatore scandinavo potrebbe essere il talento su cui puntare nella prossima stagione, per ripartire alla conquista dello scudetto. La valutazione di Eriksen è elevata: si assesta tra i 15 ed i 20 milioni di euro. L’Inter può provare ad acquistarlo quest’estate sperando che non rinnovi l’attuale contratto in essere con l’Ajax, in scadenza nel 2014. Il piano B, anche se non necessariamente alternativo, si chiama Fernando Quintero, centrocampista colombiano protagonista assoluto nell’ultimo Sudamericano Under 20, in cui è stato nominato miglior giocatore. L’Inter però potrebbe anche pensare ad una rivoluzione importante a livello dirigenziale, con il possibile addio di Branca e l’arrivo di dirigenti come Giovanni Sartori o Walter Sabatini. In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente Fifa Giuseppe Boatto, ha parlato del mercato dell’Inter.

Stramaccioni dovrà essere confermato nella prossima stagione? Il tecnico dell’Inter sta facendo tutto considerato un lavoro positivo, nonostante le tante difficoltà di quest’anno tra infortuni ed una rosa non all’altezza. Stramaccioni potrebbe essere confermato anche perché è stato molto aziendalista.

In che senso? Bisogna dirlo, allena una squadra con giocatori che onestamente non sono all’altezza. Più che criticare il tecnico, bisognerebbe capire se il lavoro dei dirigenti è stato soddisfacente.

Non a caso si parla del possibile arrivo di un dirigente come Giovanni Sartori… Sartori è sicuramente un dirigente importante, con una carriera piena di trionfi personali. A Verona con il Chievo ha fatto sempre bene, bisognerà capire se può riuscire a lavorare bene anche in un club con maggiori poteri e responsabilità economiche.

C’è un dirigente in particolare che vedrebbe bene a Milano? Sicuramente Pietro Lo Monaco, un dirigente di grande livello che però ha bisogno di avere carta bianca per lavorare al meglio. Non l’ha avuta a Genova con il Genoa e a Palermo con Zamparini.

Progetto giovani: piace molto il giovane Eriksen…

Io mi occupo personalmente di calcio danese, e posso assicurare che questo è un talento straordinario, tra i migliori in Europa che farà sicuramente una grande carriera. L’Inter farebbe un grandissimo colpo prendendo il giocatore dell’Ajax.

Ai nerazzurri piace anche Quintero. E’ pronto per il grande salto? Quintero è sicuramente un giocatore di talento che però quest’anno ha giocato in maniera troppo altalenante: per questo dovrebbe essere parcheggiato in qualche società medio-piccola.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori