CALCIOMERCATO/ Inter, Boninsegna: Cassano-Strama da confermare. Icardi non basta: mi piacerebbe…(esclusiva)

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Roberto Boninsegna, grande ex giocatore dell’Inter, ha parlato del mercato nerazzurro ed in particolare del reparto attaccanti per l’anno prossimo

osvaldo_braccio
Daniel Pablo Osvaldo con la maglia della Roma - InfoPhoto

Mauro Icardi è sempre più vicino all’Inter: i nerazzurri hanno ormai le mani sul centravanti della Sampdoria, classe 1993, destinato a diventare l’erede di Diego Milito. Eppure molti tifosi dell’Inter, oltre a molti addetti ai lavori, sono convinti che servirebbe anche un altro attaccante, di impatto immediato. Potrebbe esserlo Alexis Sanchez, non una prima punta di ruolo ma un giocatore collaudato -per non dire esploso- nel nostro campionato. Con lui si potrebbe ipotizzare un tridente di grande fascino, con Milito centrale ad il cileno a supporto assieme a Palacio. Ma altri nomi gravitano attorno al futuro attacco dell’Inter. Tra questi c’è anche quello di Pablo Osvaldo, argentino della Roma classe 1986. Un calciatore dotato tecnicamente e fisicamente, autore di 11 gol 22 partite di campionato. Per parlare del mercato dell’Inter abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidiario.net, una vecchia gloria dell’attacco nerazzurro quale Roberto Boninsegna.

Icardi è stato preso: servirà un altro attaccante all’Inter per la prossima stagione? Io penso di sì, perché Icardi è molto giovane e non si deve di pressioni. Milito rientrerà a fine agosto-inizio settembre, e dovrà fare una preparazione mirata. L’importante è non ripetere gli errori di quest’anno quando si è rimasti senza attaccanti.

Quale è stato il più grande errore dell’Inter? Secondo me quello di cedere Pazzini. All’Inter mancava un vice Milito, e Pazzini doveva rimanere perché poteva prendere il posto del Principe all’occorrenza. Poi cederlo addirittura al Milan è stato un clamoroso autogol.

Lo scambio Cassano-Pazzini premia dunque il Milan? No, assolutamente no, non ho detto questo, solo che Pazzini non l’avrei ceduto. Ma Cassano sta facendo qualcosa di importante quest’anno, ha segnato 9 gol e servito tanti assist. Merita la conferma per l’anno prossimo.

A proposito di riconferma: la merita anche il tecnico Stramaccioni? L’Inter quest’anno non sta andando molto bene ma non è certo Stramaccioni il maggiore colpevole.

Di chi è la colpa?

Io anzitutto confermerei Stramaccioni consegnandogli una squadra migliore, con giocatori che siano da Inter. Quindi direi che la colpa maggiore è di chi ha fatto operazioni di mercato non all’altezza.

A proposito di attaccanti: le piacerebbe vedere Osvaldo all’Inter? Sì, molto. Lo considero un ottimo attaccante che potrebbe fare bene, ha esperienza e anche quest’anno ha fatto molti gol nonostante non stia giocando sempre.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori