CALCIOMERCATO/ Inter, Di Domenico (ag. FIFA): Ecco chi può arrivare con Mourinho. La priorità? In difesa (esclusiva)

- int. Guido Di Domenico

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente Fifa Guido Di Domenico, ha parlato del mercato dell’Inter con il possibile ritorno di Mourinho in panchina e dei possibili colpi…

di_maria_ebecilio_real_ajaxR400
Angel Di Maria (sinistra), 24 anni, attaccante argentino del Real Madrid, e Lorenzo Ebecilio, 21, attaccante olandese dell'Ajax (INFOPHOTO)

Il ritorno di José Mourinho è difficile, a meno che Moratti non trovi un partner importante. “Le cose cambierebbero”, dice Guido Di Domenico, agente FIFA, in esclusiva a Ilsussidiario.net. Il ritorno dello Special One è il grande sogno dei tifosi nerazzurri, ma è chiaro che l’operazione non è semplice soprattutto in termini economici, e in più va sempre considerata la posizione di Andrea Stramaccioni che non ha certo demeritato alla sua prima esperienza sulla panchina di una grande squadra. Cambiare l’allenatore non è certo una novità, ma se si parla di Mourinho in casa Inter cambia tutto. Dovesse arrivare davvero (ieri, ancora una volta, ha parlato dell’Inter come di una squadra che ha nel cuore), il portoghese vorrebbe una rosa competitiva per la vittoria immediata: questo significa nuovi acquisti su sua indicazione, “giocatori importanti in grado di aiutare l’Inter a fare il salto di qualità”. Si fanno già i nomi: quello di David Luiz non convince, mentre uno come Alexis Sanchez potrebbe essere spinto a scegliere i nerazzurri piuttosto che la Juventus proprio in virtù della presenza di Mourinho; il quale come prima cosa cercherebbe naturalmente di portarsi dietro i suoi pretoriani, tra i quali uno che lui stesso ha voluto al Real Madrid, e del quale Guido Domenico ci ha parlato.

Da tempo ormai si parla di un ritorno di Mourinho all’Inter. Solo voci? Mourinho fa parte della storia dell’Inter, Moratti è innamorato sportivamente parlando dello Special One, i tifosi sarebbero felicissimi per il ritorno del portoghese. Onestamente però, in questo momento appare difficile un suo ritorno.

Ma se Moratti riuscisse a trovare un partner importante? Le cose cambierebbero, soprattutto perché il presidente sa bene che oltre all’ingaggio del tecnico servirebbero anche giocatori importanti in grado di aiutare l’Inter a fare il salto di qualità. Per vincere a questa squadra servirebbero tre-quattro giocatori importanti e Mourinho ne è consapevole.

Sanchez potrebbe essere un giocatore da Mourinho? Certamente sì, perché si tratta di un grande giocatore e, al di là delle difficoltà mostrate a Barcellona, in Italia ha dato prova di essere determinante. Sarebbe sicuramente un grande colpo, ma l’Inter dovrà battere la concorrenza della Juventus.

Ci sono altri giocatori che Mourinho potrebbe chiedere? Dal Real Madrid potrebbe portarsi dietro Angel Di Maria: nonostante il diverbio tra i due di qualche mese, fa Mourinho apprezza molto il laterale argentino. Ma anche qui si parla di cifre esorbitanti che l’Inter dovrebbe sborsare.

Stramaccioni non potrà dormire sogni tranquilli…

Se andiamo ad analizzare tutto il contesto in cui ha lavorato questo anno Stramaccioni, possiamo dire che non ha fatto male. E’ ancora giovane ed inesperto, ma credo abbia fatto bene il proprio lavoro. Poi è normale che ci siano tante voci in giro visto che ci sarà un giro di allenatori importanti in estate.

Ranocchia-Juan Jesus è la coppia centrale difensiva. Serve un grande difensore ai nerazzurri? Credo di sì, entrambi sono giovani talenti ma non vedo un leader nella difesa, purtroppo Samuel ha i suoi anni e i suoi problemi fisici. L’Inter poteva prendere giocatori importanti subito dopo il Triplete vendendo a buon prezzo i vari Maicon e Sneijder, e invece ha fatto l’errore di continuare con loro. 

Si è fatto il nome di David Luiz. E’ un difensore molto tecnico, forse troppo per il campionato italiano. Servirebbe un difensore roccioso fisicamente.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori