PROBABILI FORMAZIONI/ Palermo-Inter, notizie alla vigilia (seria A, 34esima giornata)

- La Redazione

Le probabili formazioni alla viglia di Palermo-Inter, partita della trentaquattresima giornata di serie A che si gioca domani allo stadio Barbera: punti pesanti in palio per entrambe

rocchi_kuzmanovic
Tommaso Rocchi (infophoto)

Domani pomeriggio alle ore 15.00 si disputerà allo stadio Barbera la partita di campionato Inter-Palermo, valida per la 34esima giornata. Uno scontro tra due squadre in bilico che cercheranno di dare il tutto per tutto in questo sprint di fine campionato. La squadra di casa intravede la salvezza ma nelle stesse condizioni ci sono Genoa, a 29 punti, e a un punto più in alto, il Siena. Tre squadre n un fazzoletto che non intendono darsi per vinte e, probabilmente, solo alla 38esima giornata sapremo chi dovrà retrocedere al campionato cadetto. Il Palermo nelle partite recenti ha decisamente dimostrato di volersi tenere ben stretta la serie A in vista della prossima stagione e proverà a colmare con queste ultime gare un’annata disastrosa. Dall’altra parte troviamo un’Inter che ha provato a dare segnali positivi con la vittoria contro il Parma ma che sembra ancora lontana da una condizione ottimale dal punto di vista psicologico; quella fisica è inutile ricordarla, la fortuna non pare essere stata al fianco dei nerazzurri in questo ultimo periodo. I nerazzurri sono a quota 53 e occupano il quinto posto della classifica che tradotto vuol dire Europa League. Alle calcagna si trovano però la Roma a 52 punti e, a seguire Udinese e Lazio a 51, anch’esse alla ricerca di uno spiraglio di luce nella competizione europea.

Ottimo trend positivo per i ragazzi di Sannino che nelle ultime quattro partite sono riusciti ad ottenere 8 punti. Una striscia di risultati positivi che permettono al Palermo di riemergere dalle sabbie mobili delle ultime posizioni e riprendere ossigeno in vista della corsa finale per la permanenza in A. Nonostante i rosa occupino il terz’ultimo posto della classifica è interessante notare alcuni dati statistici in loro favore. I siciliani infatti in media per partita detengono un minutaggio di possesso palla che non si addice a una squadra da ultime posizioni: con 25 minuti e 20 secondi il Palermo si trova al decimo posto. Altre note interessanti riguardano la percentuale dei passaggi riusciti a partita (64,5), dove i due estremi sono Juventus (71,4) e Genoa (59,2), e la supremazia territoriale con un minutaggio in media di 10 minuti e 30 secondi. Con questi dati alla mano è facile intuire che il vero problema dei rosa è la concretezza in fase offensiva: In media 13 palle raggiungono il fondo del campo e solo 4 lo specchio della porta. Per la partita di domani attualmente ci sono dei dubbi di formazione per quanto riguarda il centrale di difesa: l’intenzione è quella di schierare Donati che potrebbe anche essere impiegato come mediano al posto di Rios, per fare spazio a Munoz in difesa. Garcia probabilmente sostituirà lo squalificato Dossena in fascia sinistra.

La vittoria di settima scorsa sembra aver dato una scossa nell’ambiente nerazzurro e un incoraggiamento all’uomo partita Tommaso Rocchi. L’ex laziale è sicuramente determinato a dare il suo apporto e cercherà di portare la squadra all’unico traguardo stagionale rimasto: l’Europa League. Non sono molti i punti conquistati nelle ultime cinque gare: solo 6. Le sconfitte contro Atalanta e Cagliari hanno pesato non poco sul morale dei nerazzurri ma ora è arrivato il momento di uscire dall’occhio del ciclone e puntare al traguardo che dista solo 4 giornate. Stando alle statistiche l’Inter è una squadra che ha un buon possesso palla, mediamente 27 minuti e mezzo e 67,6 passaggi andati a buon fine in media a partita; buono  anche il dato relativo alla supremazia territoriale con 11 minuti e 40 secondi . Molti i palloni che raggiungono la zona dell’estremo difensore ma decisamente minore la cifra dei tiri in porta (5/13). Unica novità rispetto alla gara contro il Parma è l’assenza di Samuel a causa di un problema al tendine; al centro della difesa sono in ballottaggio Chivu e Silvestre.

 

Sorrentino; Von Bergen, Doanti, Aronica; Morganella, Barreto, Rios, Kurtic, Gaarcia; Ilicic, Miccoli. All: Sannino.

A disp: Benussi, Brichetto, Muñoz, Nelson, Anselmo, Faurlin, Viola, Fabbrini, Formica, Hernandez, Boselli, Dybala.

Squalificati: Dossena.

Indisponibili: Mantovani.

Handanovic; Ranocchia, Chivu, Juan Jesus; Jonathan, Zanetti, Kovacic, Kuzmanovic, Pereira; Alvarez, Rocchi. All: Stramaccioni.

A disp: Carrizo, Belec, Pasa, Silvestre, Ferrara, Schelotto, Jonathan, Belloni, Garritano, Forte.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Obi, Milito, Palacio, Cassano, Guarin, Mudingayi, Gargano, Nagatomo, Castellazzi, Stankovic, Samuel, Mbaye.

 

Arbitro: Orsato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori