CALCIOMERCATO/ Inter, Camozzi: Diamanti-Bonaventura, stesso problema. Handanovic? Con Fabregas…(esclusiva)

- int. Franco Camozzi

FRANCO CAMOZZI ci parla delle trattative di mercato che riguardano l’Inter e che coinvolgono anche molti giocatori di qualità come Diamanti, Bonaventura e lo spagnolo Isco…

fabregas_elle
(INFOPHOTO)

Continuano le operazioni di mercato dell’Inter per rinforzare la squadra nerazzurra in vista della prossima stagione. Tanti nomi, tante trattative per riportare questo club a lottare per i vertici, o quantomeno ad avere quella competitività che si è persa negli ultimi tempi. Sarà un Inter che punterà sui giovani o vorrà fare qualche colpo a sorpresa, di quelli che fanno sognare i tifosi? Per farlo servirà soprattutto avere a disposizione giocatori di qualità, sulla scia ad esempio del giovane croato Mateo Kovacic, acquisto che sta convincendo tutti. Si fanno i nomi di giocatori come Alessandro Diamanti del Bologna e Giacomo Bonaventura dell’Atalanta, ma anche dello spagnolo Isco, nome che si è messo in mostra con il Malaga in Champions League. Ci si chiede anche se Ricky Alvarez potrà davvero trovare quella continuità che gli consentirebbe di essere un giocatore importante. Quante domande, quanti interrogativi di mercato. Ce li ha spiegati Franco Camozzi, agente FIFA che segue le vicende nerazzurre. Eccolo in questa intervista esclusiva ilsussidiario.net.

L’Inter punterà sui giovani come Knudsen e Benassi nella prossima stagione? Sicuramente li porterà al ritiro precampionato, poi deciderà se inserirli nella rosa per la stagione 2013-2014. Benassi comunque dovrebbe farne parte, avendo dimostrato tutto il suo valore finora.
Quale sarà il destino di Alvarez? Se arriverà una buona offerta Alvarez partirà, altrimenti farà parte del tridente d’attacco del prossimo campionato.
Samuel lascerà a fine stagione? Spetterà a lui la decisione se continuare o no l’attività agonistica. Finora ha dimostrato sempre professionalità e attaccamento alla maglia, se capisse di non essere più in grado di giocare ad alti livelli lascerà.
C’è interesse per Isco e Bonaventura, cosa ne pensa? Non credo che l’Inter comprerà Isco, si è visto più di una volta che i giocatori spagnoli non fanno bene in Italia, meglio affidarsi ai calciatori di casa nostra. Per quanto riguarda Bonaventura tutto dipende dai reali obiettivi che l’Inter si prefiggerà la prossima stagione. E’ vero che ha disputato una stagione molto buona all’Atalanta, ma è vero anche che andrebbe bene all’Inter se la squadra nerazzurra non volesse puntare a grandi traguardi. Non mi sembra il giocatore ideale per puntare veramente in alto…
Cosa pensa invece di Aubayemang?

L’Inter ha già comprato Icardi e punta sul recupero di Milito. Non credo che possa puntare ad acquistare anche Aubameyang, con la presenza in squadra degli altri due attaccanti.

La squadra nerazzurra avrebbe chiesto al Bologna l’acquisto di Diamanti, operazione possibile? Innanzitutto se rimanesse Alvarez l’operazione Diamanti non si farebbe. Poi credo che valga la stessa considerazione fatta per Bonaventura. Nel caso Alvarez partisse, Diamanti non mi sembra il giocatore ideale perchè l’Inter possa puntare a quei grandi traguardi cui deve ambire.

Handanovic se ne andrà dall’Inter e potrebbe esserci una contropartita tecnica? Qui la situazione sarà tutta da verificare. Se arrivasse una buona offerta economica Moratti potrebbe essere tentato di vendere Handanovic, soltanto che di buoni portieri ce ne sono pochi attualmente in giro per il mondo. Si potrebbe sostituirlo con Marchetti, ma i rapporti con Lotito non sono così buoni. Se si volesse veramente venderlo, per esempio al Barcellona, credo che l’Inter dovrebbe chiedere una contropartita tecnica molto importante. Mettere il nome di Fabregas dentro questa operazione di mercato sarebbe l’ideale.

C’è sempre interesse per Alexis Sanchez? L’Inter stessa si è resa conto dell’involuzione del giocatore al Barcellona. In fondo Sanchez ha fatto bene solo all’Udinese. Mi sembra un giocatore sopravvalutato e che costa anche tanto. Meglio puntare su altri obiettivi di mercato.

 

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori