CALCIOMERCATO/ Inter, Bergamo (ag. FIFA): Markovic? Acquisto giusto. Moratti deve… (esclusiva)

- int. Dario Bergamo

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente FIFA Dario Bergamo, ha parlato del mercato dell’Inter e in particolare del possibile arrivo di Markovic in nerazzurro nella prossima stagione

jonathan_morleo
Jonathan contrasta Archimede Morleo (Infophoto)

L’Inter confermerà Andrea Stramaccioni. Appare ormai chiaro che Massimo Moratti proseguirà con l’allenatore di questa stagione, che sicuramente ha le sue colpe per l’annata difficile della squadra ma nel momento della verità ha avuto la sfortuna di trovarsi una rosa decimata dagli infortuni. Così i nerazzurri proseguiranno con un progetto tecnico comunque già impostato: si guarda soprattutto alla linea giovane, perchè era questa l’intenzione della società e perchè Mateo Kovacic ha dato segnali incoraggianti. Sulla scia di quell’acquisto, Branca e Ausilio si gettano alla caccia di Lazar Markovic, talento del Partizan Belgrado che in occasione della doppia sfida di Europa League era stato osservato da vicino suscitando grande stupore per le sue doti. Il Chelsea è in vantaggio, ma il giocatore non ha ancora deciso quale sarà il suo futuro e l’Inter resta dunque in corsa. Poi c’è la questione Jonathan: oggetto misterioso a lungo, il terzino destro brasiliano nelle ultime settimane ha fatto invece vedere di poter essere una pedina importante di questa Inter, quantomeno di potersi ritagliare un suo spazio, così che ora la sua cessione non appare più scontata, pur se i nerazzurri continuano a cercare un esterno destro. Di tutti questi argomenti abbiamo parlato con l’agente FIFA Dario Bergamo, che in esclusiva a Ilsussidiario.net ha dato il suo parere sulle strategie di mercato dell’Inter.

Perché Moratti dovrebbe confermare Stramaccioni? Perché il tecnico quest’anno ha poche colpe visto tutto quello che è successo all’Inter, con gli infortuni di ogni tipo che sono occorsi. E poi Stramaccioni è un allenatore giovane e di qualità.

Cambierà qualcosa a livello dirigenziale? Credo di no, e sono convinto che la scelta sia giusta perché Branca ha comunque lavorato bene in questi anni. Però Moratti dovrebbe fare di tutto per riportare Oriali in nerazzurro e ricomporre la coppia con Marco Branca, anche se i due hanno qualche problema nei rapporti.

L’acquisto di Kovacic sembra aver segnato la strada del mercato nerazzurro del futuro. Giovani ma talentuosi… 

Kovacic ha dimostrato di valere il prezzo pagato dall’Inter, il suo talento non è in discussione, ha semmai mostrato una personalità fuori dal comune per un ragazzo di appena 18 anni.

Non è un caso che l’Inter voglia puntare su Markovic… Si tratta di un altro talento importante del ’94. Non sono sorpreso che una grande società come l’Inter punti su questo ragazzo, perché andare a comprare grandi giocatori è diventato davvero difficile in questo momento del calcio italiano.

Jonathan ha cambiato la propria stagione mostrando qualità importanti. Quale è il vero Jonathan? Io non ho mai creduto che il brasiliano fosse diventato ad un tratto un giocatore scarso. Penso che non ci sia stata la pazienza di aspettarlo e soprattutto si è insistito troppo sul paragone con Maicon, che certo non ha fatto bene a lui nè alla squadra.

 

(Claudio Ruggieri)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori