CALCIOMERCATO/ Inter, Sperati (ag. FIFA): Zenga per Stramaccioni. Via Handanovic perché…(esclusiva)

- int. Claudio Sperati

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente Fifa Claudio Sperati, ha parlato del calciomercato dell’Inter e in particolare del possibile addio di Stramaccioni e dell’arrivo di Zenga…

WalterZenga
Foto Infophoto

I tifosi dell’Inter stanno assistendo a una lenta agonia sportiva della loro squadra. Non resta per loro che distrarsi con i tanti rumors di calciomercato che girano intorno ai nerazzurri. Massimo Moratti e Marco Branca sono super attivi sul mercato e stanno cercando di correre ai ripari in vista del prossimo campionato. Il primo nodo da sciogliere è la guida tecnica e quindi il futuro di Andrea Stramaccioni che forse troppi superficialmente considerano saldamente in sella anche il prossimo anno. Conoscendo il presidente dell’Inter non è possibile azzardare pronostici scontati. In attesa di definire questo importantissimo tassello continua il lavoro di mercato alla ricerca dei rinforzi giusti: nelle ultime ore si sono susseguiti i nomi di Jeremy Menez, trequartista del Psg che in Francia continua a non trovare spazio nell’undici titolare, ma anche Alessandro Diamanti, il fantasista del Bologna e un suo compagno di squadra, il centrocampista greco Panagiotis Koné. Tre pallini del presidente nerazzurro che piacciono molto anche a Stramaccioni. Tra il francese e il fantasista felsineo ne arriverà uno solo. IlSussidiario.net ha chiesto in esclusiva all’agente Fifa Claudio Sperati di spiegare le strategie in casa Inter.

Jeremy Menez obiettivo dell’Inter. Sarebbe un rinforzo giusto per i nerazzurri? Non credo che adesso Menez possa fare la differenza in questa Inter. Il francese ha sicuramente talento ma non lo vedo come obiettivo primario per i nerazzurri.
In che senso? L’Inter non ha una quadratura tattica e di squadra, per questo Menez, mai continuo, rischierebbe di essere risucchiato dal momento negativo della formazione nerazzurra.
Stramaccioni potrebbe restare. E’ l’uomo giusto per ripartire?
Assolutamente no, non ha grandi colpe in questa stagione ma non lo vedo con l’esperienza giusta per riportare fuori l’Inter in questo momento. Servirebbe un allenatore in grado di scuotere tutto l’ambiente.
A chi sta pensando?

Walter Zenga. Ha l’esperienza giusta, ha fatto tanta gavetta e soprattutto è un idolo dei tifosi dell’Inter, porterebbe tanto entusiasmo in casa nerazzurra.
Diamanti potrebbe aiutare l’Inter ad aumentare la qualità del proprio gioco? Lui è già più continuo rispetto a Menez. Certo, non è giovanissimo, però visto che Moratti senza soci stranieri non vorrà investire tanto, Diamanti potrebbe essere una carta importante.
C’è stato qualche elemento positivo in questa stagione per i nerazzurri? Io sono rimasto sorpreso dalla personalità del giovane Kovacic che sta facendo molto bene. Non si ferma al solito compitino come gli altri compagni ma cerca di inventare.

 

(Claudio Ruggieri)







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori