PROBABILI FORMAZIONI/ Inter-Lazio: ultime novità (Serie A, 36esima giornata)

- La Redazione

I nerazzurri tornano a San Siro dopo la sconfitta contro il Napoli al San Paolo. Andrea Stramaccioni cerca la vittoria per rimanere ancorato al treno Europa League ma la Lazio…

zanetti_ledesma
(INFOPHOTO)

Alle ore 20.45 di questa sera si terrà una sfida caldissima in quel dello stadio in San Siro Giuseppe Meazza. I padroni di casa dell’Inter ospiteranno la Lazio di Vladimir Petkovic per un vero e proprio spareggio Europa League. I capitolini si trovano attualmente al settimo posto in classifica, a quota 55 punti, a meno due dall’Udinese. Più in basso invece l’Inter di Stramaccioni, ottava, a quota 53 punti. I biancocelesti vengono dalla roboante vittoria contro il Bologna all’Olimpico per sei a zero (di cui cinque gol di uno scatenato Klose), tre punti che hanno permesso alla stessa squadra capitolina di ottenere un’iniezione di fiducia dopo tanti risultati negativi in serie. Sta peggio invece l’Inter, che continua a registrare infortuni e che è reduce dalla sconfitta dello stadio San Paolo di Napoli contro i partenopei. Una sconfitta questa sera potrebbe risultare fatale per la stagione del club lombardo.

L’allenatore dell’Inter, Stramaccioni, ha parlato così nella conferenza stampa pre-partita di ieri: “Voglio vedere dare tutto sul campo come contro Napoli, Parma e Palermo. Certe volte non abbiamo centrato risultato. Ma l’Inter a Napoli ha dimostrato di essere cresciuta nel palleggio a centrocampo, tallone d’Achille di inizio campionato. Nessun tipo di motivazione deve venire meno. Non abbiamo mollato né lo faremo. Noi vogliamo vincere, a prescindere dalla classifica. Pensiamo a battere la Lazio, i ragazzi daranno tutto in campo e poi vedremo cosa succederà contro una squadra che sta in forma. Loro hanno pagato il dispendio in Europa League e dall’esterno penso anche l’infortunio di Klose. All’andata non meritavamo di perdere, Klose è il finalizzatore di un ottimo collettivo. Candreva sta facendo bene, la Lazio ha le carte in regola per essere importante in futuro”. Solita emergenza infortuni in casa Inter. Stramaccioni ha convocato Ranocchia e Chivu ma entrambi non sono al 100%. Niente da fare invece per Antonio Cassano, che potrebbe tornare in campo soltanto nel weekend. Ipotizzabile un 4-3-1-2 con il solito Handanovic in porta, difesa composta da Jonathan e Pereira sui due esterni, con Ranocchia e Juan a completare il reparto. A centrocampo, Kovacic in regia, con Kuzmanovic e Cambiasso sugli interni. Infine l’attacco, Alvarez-Rocchi spalleggiati dal trequartista Guarin.

Questa sarà la panchina dei nerazzurri per la gara di oggi: Carrizo, Belec, Chivu, Pasa, Ferrara, Spendlhofer, Benassi, Schelotto, Garritano, Forte, Colombi. Tanti giovani: da tempo per l’Inter è una consuetudine. C’è ancora da lottare per un posto in Europa e quindi lospazio potrebbe comunque essere poco, ma questa sera Stramaccioni potrebbe pensare di inserire qualcuno di loro per una passerella importante.

Lunghissima lista di indisponibili in casa Inter per la gara di questa sera: Obi, Mudingayi, Milito, Castellazzi, Stankovic, Palacio, Mbaye, Gargano, Samuel, Silvestre, Zanetti, Cassano, Nagatomo. Tra tutti, è Cassano quello che sembra più pronto al recupero: il barese potrebbe essere a disposizione già per la prossima partita (la trasferta di Genova contro i rossoblu).

– Vladimir Petkovic, tecnico della Lazio, ha spiegato: “Per l’Inter sarà l’ultima spiaggia per l’ Europa League, saranno arrabbiati, vorranno ribaltare la serie di prestazioni negative. E’ una squadra di prestigio che deve confermarsi ogni giornata, fino a questo momento non ci sono riusciti ma ci proveranno anche domani. Noi dobbiamo rispettarli ma anche portare avanti la nostra crescita. Con Rocchi è andato tutto bene, ha giocato poco perché nelle fasi in cui poteva giocare c’erano altri davanti a lui, però dava sempre il massimo ed è andato via dalla Lazio a testa alta, senza rancori”. Sicuramente meno problemi per l’allenatore della Lazio rispetto al collega nerazzurro. I biancocelesti si presenteranno a San Siro con un classico 4-4-2 con Marchetti in porta, difesa formata da Konko e Radu sulle corsie, con il recuperato Biava al fianco di Dias in mezzo. A centrocampo, Candreva e Lulic sugli esterni, mentre Gonzalez ed Hernanes andranno in cabina di regia. Infine l’attacco, con Klose spalleggiato da Floccari come già accaduto in occasione della partita contro il Bologna: difficilmente quei sei gol saranno ripetibili, ma la formula con il doppio attaccante ha mostrato di funzionare.

 – Ecco la panchina dei biancocelesti per la gara di San Siro: Bizzarri, Guerrieri, Ciani, Onazi, Cana, Pereirinha, Stankevicius, Kozak, Ledesma, Rozzi, Saha. Riposo dunque per Ledesma che ha tirato la carretta per tutta la stagione, soluzioni sugli esterni con Stankevicius e Pereirinha, Kozak e Saha alternative per l’attacco: sicuramente è il ceco ad avere più opportunità di entrare a partita in corso.

 – Assenti tre calciatori per infortunio e precisamente Ederson, Brocchi, Mauri.

 

 

 Handanovic; Jonathan, Ranocchia, Juan Jesus, Pereira; Kuzmanovic, Kovacic, Cambiasso; Guarin; R. Alvarez, Rocchi. All. Stramaccioni

A disp.: Carrizo, Belec, Chivu, Pasa, Ferrara, Spendlhofer, Benassi, Schelotto, Garritano, Forte, Colombi

Squalificati:

Indisponibili: Obi, Mudingayi, Milito, Castellazzi, Stankovic, Palacio, Mbaye, Gargano, Samuel, Silvestre, Zanetti, Cassano, Nagatomo

 

 Marchetti; Konko, Biava, Dias, Radu; Candreva, Gonzalez, Hernanes, Lulic; Klose,Floccari. All. Petkovic

A disp.: Bizzarri, Guerrieri, Ciani, Onazi, Cana, Pereirinha, Stankevicius, Kozak, Ledesma, Rozzi, Saha

Squalificati:

Indisponibili: Ederson, Brocchi, Mauri

 

Arbitro: Bergonzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori