Calciomercato Inter, le notizie al 18 luglio 2013

- La Redazione

Le ultime notizie di calciomercato dell’Inter aggiornate a oggi, 18 luglio 2013: previsto un incontro risolutore per Mauricio Isla, con tutte le parti in causa a confronto

kuzmanovic_mani_capelli
(INFOPHOTO)

Aggiornate a oggi 18 luglio 2013. Antonio Conte ha parlato di Mauricio Isla: “E’ un nostro giocatore, è un mio giocatore, e i sono felice di allenarlo. Resta qui, sono convinto che farà una grandissima stagione, sono contento di averlo in rosa e si giocherà il posto con i suoi pariruolo“. Verità o dichiarazioni di rito? Più probabile la seconda, anche per difendere il giocatore che è stato fischiato dai tifosi juventini, durante la prima amichevole stagionale. Secondo le ultime indiscrezioni di calciomercato Inter e Juventus hanno trovato l’accordo. Ai torinesi dovrebbero andare 6,8 milioni di euro, mentre l’Udinese sta chiedendo ai nerazzurri la garanzia di prelievo della seconda parte del cartellino del giocatore, da qui a un anno. Al momento Isla è molto vicino all’Inter, e anche Antonio Conte se ne farà una ragione così come se l’è fatta dopo la cessione del “soldatino” Giaccherini. Nella tarda mattinata di oggi dovrebbe esserci l0incontro decisivo con tutte e tre le parti in causa (Inter, Juventus, Udinese) rappresentate. Questo non dovrebbe portare alla cessione del brasiliano Jonathan (27 anni, contratto fino al 2015), che Mazzarri vuole confermare almeno come principale riserva per la corsia destra. E sempre a proposito di corsia destra, vanno registrate novità sul fronte Doryl Janmaat, terzino classe 1989 del Feyenoord, che l’Inter osserva da diverso tempo e di cui si è riparlato recentemente. Il suo agente ha dichiarato al portale russo Izvestia che l’interesse nerazzurro è reale e che un dialogo è stato avviato, ma per ora non c’è nulla di più. Se l’Inter dovesse acquistare Isla le quotazioni dei nomi alternativi sarebbero da considerarsi calanti: Jamnaat, come anche l’altro olandese Van der Wiel (PSG) o Juan Zuniga, rientra in questa situazione. Altre novità sul versante destro, attualmente il più impegnativo per gli uomini calciomercato dell’Inter, arrivano da Ezequiel Schelotto. Per l’italo argentino si è parlato di destinazione spagnola, con Valencia e Betis Siviglia in pole position; ma secondo le ultime indiscrezioni è il Chievo la squadra più accreditata all’acquisto, a titolo temporaneo. Schelotto ha un contratto fino al 2017 ed è d’accordo con l’Inter per la partenza in prestito, per potersi in futuro giocarsi delle possibilità ad Appiano Gentile. 
Zdravko Kuzmanovic può recitare un ruolo importante nel calciomercato dell’Inter. Mazzarri lo ha schierato titolare nella sua prima amichevole, e di sicuro non lo ha ancora scartato. D’altra parte il nuovo allenatore ha chiesto un acquisto di sostanza per migliorare il reparto centrale, un giocatore diverso dalle caratteristiche di Kuzmanovic che nelle idee del mister sarebbe dunque una riserva. Inoltre le caratteristiche del serbo non sembrano immediatamente idonee al tipo di gioco che ha in mente Mazzarri, ragion per cui l’ex giocatore dello Stoccarda può considerarsi cedibile in caso di offerta dignitosa. In questo senso i 5,5 milioni stanziati dal West Ham potrebbero bastare anche a realizzare una bella plusvalenza, perché l’Inter pagò Kuzmanovic circa 1,2 milioni lo scorso gennaio. Secondo le ultime indiscrezioni per il serbo potrebbe anche aprirsi un’asta: dalla Spagna si è fatto sotto il Malaga, che ha perso Toulalan (Monaco) in mezzo al campo, mentre in Italia si parla ancora del possibile scambio con Antonio Nocerino del Milan. L’eventuale incasso dalla cessione di Kuzmanovic potrà essere re-investito per l’obiettivo in entrata, con Radja Nainggolan e il brasiliano Wellington sempre in prima e seconda fila. L’amministratore delegato del Parma, Pietro Leonardi, ha spiegato in conferenza stampa che è stata la società gialloblù a rifiutare Matias Silvestre, e non il contrario. Altro prestito ai portoghesi dell’Olhaense (serie A lusitana): dopo il trequartista Daniel Bessa parte anche il portiere Vid Belec sloveno classe 1990, legato all’Inter da un contratto fino al 2017. Il terzino sinistro Cristiano Biraghi, classe 1992, è ancora in compartecipazione al Cittadella ma ha diverse richieste, che interessano anche squadre di serie A: a breve si troverà una soluzione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori