CALCIOMERCATO/ Inter, Moratti annuncia nuovi arrivi, Thohir a fine mese

Il presidente dell’Inter, Moratti, è uscito ieri allo scoperto, annunciando nuovi arrivi in quel di corso Vittorio Emanuele. Intanto prosegue l’operazione di vendita al magnate Thohir

06.08.2013 - La Redazione
moratti_occhiali
Massimo Moratti, presidente Inter (Infophoto)

CALCIOMERCATO INTER – Servono innesti all’Inter 2013-2014 di Walter Mazzarri e lo si è visto chiaramente in queste uscite estive in cui la compagine meneghina non ha di certo brillato. Manca soprattutto qualità a centrocampo, con l’assenza del baby Kovacic che si sta facendo sentire, nonché un mediano dai piedi buoni da inserire in cabina di regia. Lo sa bene anche il presidente Massimo Moratti, che ieri, a riguardo, ha esclamato: «Al di là di una questione di condizione atletica, c’è un problema di qualità: solo quando i giocatori staranno bene di gambe si capirà davvero quanta ne manca a questa Inter, e in quel caso starà alla società intervenire». Il numero uno nerazzurro ha altresì fatto capire che Walter Mazzarri non ha effettuato richieste fuori mercato ma piuttosto «discorsi logici, che ci consentono di avere il tempo che serve per trovare le necessarie soluzioni». Le piste battute dalla squadra milanese sono sempre le stesse, da Taider a Wellington passando per Nainggolan, ma la situazione non sembra sbloccarsi e il tempo passa inesorabile e l’inizio della stagione 2013-2014 si avvicina.

CALCIOMERCATO INTER – Tutto aperto per ciò che riguarda il mercato così come procede come da programmi la trattativa riguardante la cessione della società ad Erick Thohir. Il magnate indonesiano si assicurerà il 65% dell’Inter ma l’operazione non si chiuderà questa settimana e tenendo conto che gli studi legali che stanno portando avanti il tutto chiuderanno per ferragosto, la fatidica fumata bianca è attesa attorno al 19/20 del corrente mese, come sottolinea La Gazzetta dello Sport. Un rinvio dovuto a motivi tecnici e nulla più, visto che dovranno essere rivisti alcuni dettagli del contratto, che in operazioni così importanti, anche dal punto di vista monetario, fanno la differenza. La firma di Thohir, tra l’altro, potrebbe non essere effettuata dall’indonesiano in persona visto che lo stesso imprenditore ha predisposto apposite deleghe e procure in modo da non essere obbligato a tornare nuovamente in Italia per mettere il famoso autografo da 300/350 milioni di euro.

Clicca qui per il riepilogo delle principali notizie di calciomercato dell’Inter di oggi, 06 agosto 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori