Calciomercato Inter/ Pereira-Tottenham, ultimo giro. Kuzmanovic vuole restare

- La Redazione

Zdravko Kuzmanovic vuole restare all’Inter a giocarsi le sue possibilità, mentre il Tottenham può tentare un’ultima offerta per Pereira. Joel Obi invece è vicino al passaggio al Parma

pereira_primopiano
(INFOPHOTO)

Sembra che il Tottenham sia pronto a fare un ultimo tentativo per acquistare Alvaro Pereira. L’allenatore degli Spurs, Andrè Villas Boas, ha allenato il terzino uruguaiano al Porto, e in quel ruolo può perdere il camerunense Benoit Assou-Ekotto, vicino al QPR. Per questo avrebbe deciso di puntare ancora su Pereira, che sotto la sua guida potrebbe recuperare un pò di smalto. L’Inter vorrebbe incassare dalla cessione di Pereira, che ha un contratto fino al 2016, per non registrare a bilancio una minuslvalenza eccessiva (l’ha pagato circa 11 milioni di euro l’estate scorsa); per questo è ipotizzabile un prestito, con successivo diritto di riscatto. Resta il fatto che senza Pereira l’Inter dovrebbe recuperare un esterno: si è parlato di Marquinho ma il tempo per gli acquisti comincia a stringere. 

È molto vicino al Parma. Secondo le ultime indiscrezioni di calciomercato il centrocampista nigeriano si trasferirà nella squadra emiliana, nella formula del prestito secco. Le notizie riguardanti Kuzmanovic, più vicino alla permanenza, dovrebbero dare la spinta decisiva alla cessione di Obi, che al Parma troverà sicuramente più spazio di quanto potrebbe averne all’Inter. I nerazzurri però credono nelle prospettive del nigeriano, che ha un contratto fino al 2017, e salvo imprevisti non concederanno ai gialloblù il diritto di riscatto, ma solo il prestito secco.  

Si complicano i piani dell’Inter. I nerazzurri in queste ultime ore di calciomercato vogliono chiudere un paio di operazioni che restano in sospeso: Marquinho rimane un obiettivo per le fasce, il brasiliano non rientra nei piani della Roma e gli stessi giallorossi stanno provando a capire se ci siano i margini per effettuare una cessione che porti qualche soldo in cassa. Tuttavia, prima di acquisire Marquinho l’Inter deve vendere: i due nomi sulla lista sono Alvaro Pereira e Zdravko Kuzmanovic, fuori dai progetti di Walter Mazzarri. Per il centrocampista serbo ci sono tante richieste, in particolare dall’Inghilterra, ed ecco il problema: il giocatore per il momento ha rifiutato tutte le destinazioni proposte, rendendo quindi difficile il compito ai nerazzurri. Sembra che Kuzmanovic sia convinto di potersi ritagliare uno spazio nella squadra del tecnico livornese, e quindi voglia rimanere in squadra per giocarsi le sue possibilità. Tutto sommato a Mazzarri potrebbe anche tornare utile come cambio per i titolari (di certo l’Inter non ha una rosa amplissima), ma va anche detto che non ci sono coppe da giocare e quindi non c’è bisogno di tante alternative. Mancano poche ore: si sbloccherà l’affare?

Inizia l’ultimo giorno di mercato estivo anche in casa Inter, senza però eccessive pressioni. In quel di corso Vittorio Emanuele hanno praticamente terminato la propria campagna acquisti anche se qualche ultimo botto potrebbe comunque verificarsi in centro Milano. In cima alla lista dei desideri continua ad esservi il centrocampista della Roma, Marquinho, giocatore molto polivalente che nel 3-5-1-1 allestito da Walter Mazzarri potrebbe fare sia l’esterno di centrocampo quanto eventualmente l’interno di sinistra. Una pedina preziosa quindi, ma che sbarcherebbe alla Pinetina solo in caso di una nuova partenza. Tutti i riflettori sono puntati sul nazionale uruguagio Alvaro Pereira, al centro delle cronache di mercato per tutta l’estate. L’ex Porto è tentato da vicino da diverse società della Premier League ed in particolare dal Tottenham. In realtà l’interesse degli Spurs si è molto affievolito nelle ultime ore dopo l’acquisto di Erik Lamela e di conseguenza in quel di Milano attendono una nuova proposta.

La cosa certa è che Marquinho preferisce l’Inter alla Juventus, altra società che si è messa sulle sue tracce. Fra le fila nerazzurre, infatti, il brasiliano potrebbe giocare molto di più rispetto a Torino ed inoltre il suo agente, Roberto Calenda, è molto vicino all’ambiente meneghino (è il procuratore degli ex Maicon e Adriano). Nelle prossime ore sono comunque attesi dei movimenti in uscita, a cominciare da quelli riguardanti i giovani Obi e Olsen. Ieri sera il direttore sportivo Piero Ausilio ha raccontato ai microfoni di Sky Sport: «Domani possiamo chiudere i trasferimenti di Obi al Parma e Olsen al Brescia». Si tratterà di operazioni in prestito o in comproprietà visto che in corso Vittorio Emanuele non hanno assolutamente intenzione di perdere i due “baby”. Resta da capire, infine, se arriverà un nuovo attaccante d’esperienza (Gilardino e Borriello in cima alla lista) ma prima bisognerebbe piazzare Belfodil altrove.

Clicca qui per il riepilogo delle principali notizie di calciomercato dell’Inter di oggi, 2 settembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori