Sassuolo-Inter/ Il pronostico di Fulvio Pea (esclusiva)

- int. Fulvio Pea

FULVIO PEA ha dato in esclusiva il suo pronostico su Sassuolo-Inter: l’ex allenatore delle due società non si è sbilanciato circa il risultato finale della partita di Reggio Emilia

mazzarri_pinzolo
Walter Mazzarri (Infophoto)

Oggi alle 12,00 al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia si gioca Sassuolo-Inter, partita valida per la quarta giornata di Serie A. Gli emiliani devono ancora togliere lo zero dalla loro classifica, mentre i nerazzurri hanno 7 punti e hanno superato a pieni voti il primo esame di maturità contro la Juventus. Sulla carta non dovrebbero esserci problemi per la formazione allenata da Walter Mazzarri; il Sassuolo però potrebbe giocare la partita della vita, e fornire una grande prova d’orgoglio. Tra le fila dei neroverdi in campo Ezequiel Schelotto, che ha vestito la maglia dell’Inter nell’ultima parte della scorsa stagione ed è poi stato scaricato da Mazzarri che non lo ha voluto in ritiro. Vedremo se Di Francesco schiererà ancora il 4-3-3 o metterà in campo una formazione più coperta per contrastare la forza dell’Inter, che molto probablmente si presenterà ancora con Palacio unica punta. Per parlare del pronostico su Sassuolo-Inter abbiamo sentito Fulvio Pea, che dal 2009 al 2011 ha allenato la Primavera dell’Inter e nella stagione 2011-2012 ha guidato il Sassuolo al terzo posto in serie B (80 punti, ma eliminato in semifinale playoff). Eccolo in questa intervista esclusiva rilasciata a IlSussidiario.net.

Sassuolo-Inter, non dovrebbero esserci problemi per la squadra nerazzurra? Non sarà così scontato, perchè le partite si giocano tutte fino in fondo e non si può certo dire a priori che l’Inter abbia la vittoria in tasca.

Quali sono state le difficoltà del Sassuolo in questo inizio di stagione? Ha cambiato molti giocatori e, in ogni caso, ha comunque disputato delle belle partite. Ci vorrà quindi tempo prima che si adegui alla mentalità e alla tipologia del campionato di serie A.

Il Sassuolo è a 0 punti, contro un avversario simile potrebbe fare la partita della vita? No: tutte le squadre che si incontrano in serie A hanno la loro importanza e con tutte si cerca sempre di giocare bene. L’Inter è solo una delle 19 avversarie degli emiliani.

In ogni caso, la serie A è stato un traguardo importante raggiunto da un piccolo club come il Sassuolo… La società negli ultimi 10-11 ha sempre lavorato bene ed ora eccola qui in serie A a giocare questo campionato così importante.

La squadra di Di Francesco ha iniziato con il 4-3-3: potrebbe coprirsi di più contro l’Inter? Credo che Di Francesco proseguirà con la sua filosofia calcistica, ormai fa parte del suo dna e credo che non cambierà nemmeno oggi.

Meglio far giocare Kovacic o Taider? Spetterà a Mazzarri questa scelta.

Inter con Palacio unica punta, modulo tattico giusto? Mazzarri sta andando avanti con questo modulo tattico con la presenza di un centrocampista di qualità, che da più solidità alla squadra.

Non sarebbe meglio schierarlo in coppia con Icardi? Anche Mazzarri ha la sua filosofia come Di Francesco, come ogni allenatore; lui la vede così, con una sola punta e un trequartista che si inserisca, e per ora i fatti gli stanno dando ragione.

Se i nerazzurri vincessero potrebbero pensare in grande dopo le belle prestazioni di inizio campionato? E’ ancora presto per dare giudizi. Siamo solo all’inizio del campionato.

Il suo pronostico? Dimentico il fatto di aver allenato entrambe le squadre e cerco di dare un pronostico imparziale: sarà una partita aperta ad ogni risultato.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori