Calciomercato Inter/ Lamela, per il prestito serve solo tempo? Notizie dell’1 gennaio (aggiornamenti in diretta)

Pareri discordanti in Inghilterra dove si parla del possibile prestito di Lamela da parte degli Spurs. Servirebbe solo del tempo per il sì del club londinese…

01.01.2014 - La Redazione
Lamela_Spurs
Erik Lamela, fantasista del Tottenham

Per capire la difficoltà dell’affare Lamela basta leggere i quotidiani inglesi che offrono spunti completamente diversi. Secondo il Daily Mail, la società londinese non ha nessuna intenzione di cedere Lamela in prestito, anzi, per la cessione dell’argentino servirebbero circa 36 milioni di euro, l’equivalente dei soldi sborsati dagli Spurs alla Roma per l’acquisto del giocatore. Soldi che ovviamente l’Inter non può permettersi di spendere in questo preciso momento. Ma le possibilità di un arrivo di Lamela in prestito aumentano secondo altre fonti inglesi. Il Tottenham infatti vorrebbe pensare bene al futuro dell’argentino che non sta trovando spazio. Saranno fondamentali le prossime partite con il neo-manager Sherwood che dovrà capire se puntare o meno su Lamela. In caso di risposta negativa allora il club londinese potrebbe anche prendere in seria considerazione l’ipotesi di un prestito per il calciatore argentino ex Roma. L’Inter vorrebbe prendere il calciatore in prestito con la possibilità di un riscatto a fine stagione. In questo modo verrebbe accontentato Thohir che non vuole grossi esborsi di denaro ma anche Mazzarri che stravede per l’argentino.

È stato molto chiaro con i dirigenti dell’Inter. Per quanto riguarda il calciomercato invernale la parola d’ordine è vendere prima di acquistare. Quindi prima bisognerà sfoltire la rosa con tutti quegli elementi che non rientrano nei progetti di Mazzarri e dopo si potrà mettere a segno qualche colpo interessante. Sono tre gli indiziati a lasciare l’Inter a gennaio come rivelato da Sky Sport. Il primo della lista è Alvaro Pereira, esterno uruguagio che non ha convinto Mazzarri. Da giorni si parla dell’interesse dello Swansea per l’ex Porto ma il manager del club inglese, Laudrup, ha smentito l’interesse per il calciatore dell’Inter. In procinto di lasciare l’Inter c’è anche Kuzmanovic, centrocampista serbo che però ieri sempre su Sky Sport ha dichiarato di voler restare in nerazzurro fino al termine della stagione. Per lui si parla di un forte interesse dalla Germania. L’ultimo nome è quello di Ishak Belfodil, attaccante franco-algerino che fino a questo momento ha raccolto poche soddisfazioni con Mazzarri. Potrebbe andare via in prestito, in Serie A c’è la fila per acquistare il calciatore ex Parma, si parla di Sassuolo, Torino ma anche Fiorentina con Montella estimatore di Belfodil.

Walter Mazzarri spera che Erick Thohir possa mettere subito mano al portafoglio e durante il calciomercato invernale riesca a regalargli qualche acquisto per rinforzare la rosa. L’Inter non è troppo lontana dal terzo posto in classifica, i nerazzurri vorrebbero assolutamente rientrare in Champions League anche e soprattutto per un aspetto economico. Mazzarri cerca determinati rinforzi, a sinistra per esempio cerca un sostituto di Nagatomo. Il giapponese è stato uno dei migliori in questi primi mesi della gestione Mazzarri, ma dietro di lui c’è il vuoto. Perché Pereira non ha convinto neanche Mazzarri e a gennaio potrebbe andare via. Per questo Mazzarri ha messo nel mirino Domenico “Mimmo” Criscito, esterno italiano che gioca in Russia, nello Zenit di mister Luciano Spalletti. Come ogni anno il nome di Criscito viene sempre accostato ai club italiani, anche il Napoli starebbe puntando su di lui per la fascia sinistra. Il problema è che Criscito ha ancora due anni di contratto con il club russo che chiede circa 12 milioni di euro per la cessione del proprio giocatore. I contatti tra Inter e Zenit sono iniziati, il club nerazzurro però vorrebbe Criscito in prestito con diritto di riscatto da concordare. Il Napoli è sempre alla finestra.

Spunta un nome a sorpresa in casa Inter: si tratta precisamente di Sebastian Giovinco. Stando a quanto circolante nelle ultime ore anche la società di corso Vittorio Emanuele si sarebbe messa sulle tracce della Formica Atomica juventina. L’attaccante bianconero sembra destinato ad un nuovo addio da corso Galileo Ferraris visto il suo inutilizzo. Sono moltissimi i nomi delle società di Serie A accostate all’attaccante nelle ultime settimane, dal Parma al Genoa, passando per la Sampdoria al Torino, e da qualche ora anche l’Inter si sarebbe fatta avanti con forza. In quel della Pinetina serve come il pane un attaccante di movimento e il neo-patron Erick Thohir starebbe pensando proprio al calciatore della Juventus per inserire nello scacchiere di Mazzarri quel pizzico di fantasia che forse manca. Una trattativa molto difficile anche perché la Juventus preferirebbe evitare di rafforzare una diretta concorrente per lo scudetto, ma nulla è da lasciare al caso visto che nel calciomercato la regola basilare è “mai dire mai”. Se l’Inter infatti si presentasse al cospetto della Juventus con argomenti interessanti, leggasi almeno un assegno da 15 milioni di euro, a quel punto tutto potrebbe succedere. Non è da escludere, come sottolineato da Goal.com, che i dirigenti meneghini possano mettere sul piatto il cartellino di Andrea Ranocchia, difensore centrale nerazzurro tempestato di critiche in questa prima metà stagionale. Antonio Conte è uno dei più grandi ammiratori del suo ex difensore ai tempi del Bari e sarebbe pronto a riaccoglierlo fra le proprie fila a braccia aperte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori