Calciomercato Inter/ D’Ambrosio, primo colpo di Thoir. Notizie del 4 gennaio (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Inter: grande colpo dei neroazzurri in arrivo. D’Ambrosio ad un passo superata la concorrenza degli altri club italiani. Sarà lui il primo rinforzo dell’era Thoir

04.01.2014 - La Redazione
milito_esultanzaR400
Foto Infophoto

Sembra essere Danilo D’Ambrosio il primo rinforzo per l’Inter di Thoir. Infatti secondo dei rumors di mercato il terzino del Torino, in scadenza a fine stagione, dopo essere stato associato a diverse squadre di Serie A sono i neroazzurri a spuntarla per circa 2 milioni più Botta come possibile contropartita tecnica. Il tutto si potrebbe chiudere ufficialmente nelle prossime ore. Se confermato sarebbe un bel rinforzo per Mazzarri che necessita di forze nuove sulle fasce, zona su cui lui sviluppa molte delle azioni offensive. Quindi superata la concorrenza del Milan e della Roma date come favorite fino a qualche giorno fa. Al 

Fino a questo momento non è stata una stagione fortunata per Diego Alberto Milito, dopo essere tornato dal lungo infortunio è arrivato l’ennesimo problema fisico per l’argentino. Se queste sono le premesse difficilmente il Principe rinnoverà il contratto con l’Inter. Per questo motivo il Racing Avellaneda, la squadra che lo ha lanciato nel panorama internazionale del calcio, è tornata a corteggiare l’attaccante aprendogli così una finestra nel caso la dirigenza nerazzurra non dovesse offrirgli l’opportunità di restare in nerazzurro. Il presidente del club argentino Victor Blanco non ha dubbi sull’eventuale arrivo di Milito nella cittadina della provincia di Buenos Aires: “A giugno sarà qui!” Nel frattempo però, il Principe è stato convocato per il match in trasferta contro la Lazio e perciò pensa solamente a rientrare al meglio della condizione fisica e a scacciare l’incubo dell’infortunio che l’ha tenuto a lungo lontano dai campi da gioco. 

Non si può dire che finora sia andato molto bene il ritorno all’Inter per Marco Andreolli, difensore tornato ad indossare la maglia nerazzurra sei anni dopo avere lasciato la squadra nella quale era cresciuto. Finora ha giocato solo pochi minuti in campionato (nella partita ad Udine) oltre ad essere sceso in campo in Coppa Italia contro il Trapani in quella che resta la sua unica presenza da titolare in un difficile 2013-2014 per un giocatore che era abituato ad essere titolare nel Chievo, dove ha trascorso gli ultimi tre campionati. Ecco perché molti ipotizzano una sua partenza a gennaio, eppure il suo agente Patrick Bastianelli, interpellato da TuttoMercatoWeb.com, è sicuro che Andreolli resterà a Milano: “Marco è determinato a rimanere all’Inter, lavora giorno dopo giorno per farsi trovare pronto quando gli verrà data l’opportunità di giocare. È convinto di potersela giocare alla pari con gli altri compagni di reparto e sta lavorando per avere la sua occasione. Secondo me – prosegue Bastianelli – quando giocherà dimostrerà tutto il suo valore”. L’obiettivo dunque è quello di scalare posizioni nelle gerarchie dell’allenatore Walter Mazzarri, che finora gli ha preferito anche Rolando, ma Andreolli non vuole arrendersi perché questo ritorno per lui è stato un vero e proprio “ritorno a casa”, come dichiarò nello scorso mese di luglio nella conferenza stampa di presentazione.

E’ davvero interessante il retroscena svelato stamane da La Gazzetta dello Sport riguardante il mercato di casa Inter. Stando a quanto raccolto dai colleghi della Rosa il direttore dell’area tecnica nerazzurra Marco Branca avrebbe effettuato dei sondaggi approfonditi per avere il centrocampista del porto, Fernando, e la stella del Manchester United Nemanja Vidic. Peccato però che a mettere il veto sulle due eventuali operazioni ci avrebbe pensato il neo-proprietario di corso Vittorio Emanuele Erick Thohir. Il 43enne magnate indonesiano ha infatti detto no all’eventuale sbarco alla Pinetina dei due suddetti non rientranti nei parametri monetari fissati. Il tycoon asiatico non vuole infatti stipendi al di sopra dei 2,5 milioni di euro netti annui, cifre troppo basse per convincere lo svincolato di casa Porto o il leader della difesa dei Red Devils. Non è ancora detta comunque l’ultima parola per il “Polvo” Fernando: ieri l’agente ha aperto ad un eventuale sbarco ad Appiano Gentile e se il portoghese si accontentasse dello stipendio di cui sopra…

Spunta un nome nuovo sul taccuino del dt Inter Marco Branca. Stando a quanto riportato nelle ultime ore il club nerazzurro starebbe pensando ad Ezequiel Rescaldani, giovane talento argentino in forza al club albiceleste del Velez Sarsfield. Si tratta di una classica prima punta, molto dotato fisicamente, essendo alto 191 cm. La particolarità di Rescaldani è quella di avere il passaporto italiano il che lo rende a tutti gli effetti comunitario e quindi tesserabile fin da subito dalla società di corso Vittorio Emanuele. Nel frattempo non si placano le voci su Pitroipa, attaccante esterno del Burkina Faso in forza al Rennes per il quale l’Inter avrebbe presentato un’offerta da 4,5 milioni di euro. Infine, attenzione all’idea Tonny Vilhena, centrocampista centrale classe 1995 militante fra le fila del Feyenoord e nazionale olandese Under-21. Da tempo è accostato alle big d’Italia ora al gruppo si è unita anche l’Inter.

Mazzarri pare infastidito dalle voci di mercato delle ultime ore, come sottolinea ai nostri microfoni l’agente Fifa Di Donna. Amerini, invece, pensa che fra i tanti nomi accostati ai nerazzurri vi sia in cima alla lista Lamela: qui le dichiarazioni in esclusiva dell’agente Fifa.

In attesa che il mercato di riparazioni decolli definitivamente, in casa Inter si studiano i rinnovi dei contratti. L’idea dei vertici di corso Vittorio Emanuele è quella di blindare alla Pinetina quei giocatori basilari nello scacchiere di Walter Mazzarri e precisamente Rodrigio Palacio, Ricky Alvarez e il giovane difensore brasiliano Juan. Il primo a vedersi prolungare l’attuale accordo sarà il Trenza, capace di segnare ben 12 gol fino ad oggi, di risolvere il derby con un tacco d’antologia e di risultare spesso e volentieri decisivo. L’idea dell’Inter è di rinnovare fino al 30 giugno del 2016 con annesso ritocco dell’ingaggio verso l’alto. Un prolungamento quindi di 12 mesi visto che l’attuale accordo di Palacio scadrà nel 2015, fra circa un anno e mezzo. Toccherà poi ad Alvarez che passerà dalla scadenza 2016 a quella 2017 con ingaggio da due milioni di euro netti annui (ora ne percepisce 1,4). Infine, il terzo nome in lista, quello di Juan Jesus: l’accordo va praticamente solo annunciato visto che l’intesa è già stata raggiunta. Se tutto andrà come previsto il giovane verdeoro firmerà fino al 30 giugno del 2017 con opzione per l’anno successivo e relativo adeguamento dell’ingaggio.

Nonostante veda poco il campo e abbia iniziato la stagione in maniera negativa, sono moltissime le società interessate alla stellina del centrocampo dell’Inter e della nazionale croata, Mateo Kovacic. Stando a quanto riportato dal quotidiano torinese La Stampa, in cima alla lista delle pretendenti continua ad esservi il Manchester United. I Red Devils sono pronti ad un mercato di riparazione da favola con l’obiettivo di recuperare dopo una prima metà stagione decisamente al di sotto delle attese. Moltissimi i giocatori nel mirino e fra questi vi sarebbe appunto il talento ex Dinamo Zagabria, da un anno a questa parte ad Appiano Gentile. Sul piatto vi sarebbe il cartellino del Chicharito Hernandez, nazionale messicano scoperto da Sir Alex Ferguson ma un po’ in disuso in questi ultime mesi all’Old Trafford. Una proposta che si scontra però con il volere di Walter Mazzarri che non intende assolutamente privarsi delle prestazioni del giovane talento dell’est, che intende aspettare senza mettergli fretta: lo United dovrà mettersi l’anima in pace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori