Calciomercato Inter/ D’Ambrosio, c’è il nodo della contropartita tecnica Notizie del 5 gennaio (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Inter: prosegue la trattativa per D’Ambrosio con il Torino, ma per ora è tutto fermo va trovata la contropartita tenica per i granata da inserire nell’operazione.

05.01.2014 - La Redazione
thohir_saluto
Erick Thohir (infophoto)

L’Inter sta per mettere le mani su D’Ambrosio, laterale del Torino, ma mentre è chiara l’entità del conguaglio per il cartellino tra i 2,5-3 milioni resta il nodo della contropartita tecnica. Infatti per portalo a Milano sponda neroazzurra serve un giocatore da inserire nella trattativa. A dare questa indiscrezione è Gianluca Di Marzio dal suo blog che spiega come il Torino abbia seri dubbi sui 3 giocatori offerti fino ad ora Mudingayi, Botta e Olsen. Petrachi avrebbe risposto ai neroazzurri presentando un’altra lista di tre calciatori tra cui Bardi, Duncan, Mbaye o Longo, sempre in comproprietà. Il dialogo è solo all’inizio ma tutto fa pensare che possa concludersi positivamente per i neroazzurri.

Si muove per far tornare grande la sua Inter. In che modo? Semplice: nel corso delle vacanze di Natale il presidente dei nerazzurri avrebbe incontrato a New York, in gran segreto, Jorge Mendes. Dici il nome del procuratore portoghese e ti viene subito alla mente un altro nome, che alla Pinetina fa ancora venire i lacrimoni: José Mourinho. Gli interessi dello Special One sono infatti curati da Mendes, che dunque l’Inter aveva già avuto modo di conoscere. E se Mourinho non ha mai fatto mistero di volere un giorno tornare ad Appiano, va detto in maniera altrettanto realistica che molto probabilmente le basi per un suo grande ritorno non si porranno a fine stagione, perchè con il Chelsea c’è un progetto importante. Mendes però non è solo l’agente di Mourinho: controlla una serie di grandi calciatori che rispondono ai nomi di Cristiano Ronaldo e Radamel Falcao, e poi anche Fabio Coentrao. Ci sarebbe anche Angel Di Maria, che però sembra vicino al Monaco; per l’esterno portoghese però ci si può pensare, anche perchè l’Inter cerca in quella zona del campo e il Real Madrid potrebbe dargli il benservito. L’idea di Thohir sarebbe comunque anche quella di legarsi a un grande procuratore, come il Milan fece a suo tempo (e anche tuttora, pur se in misura decisamente minore) con Mino Raiola: anche da qui passa la strada per tornare grandi.

Sempre vivi gli interessi di altre squadre nei confronti di Ishak Belfodil. In Italia c’è ancora il Sassuolo, che dopo aver acquistato Lorenzo Ariaudo dal Cagliari (titolo definitivo, contratto di quattro anni) vuole rinforzare anche l’attacco. L’algerino dell’Inter è uno dei primi obiettivi: nei giorni scorsi si è parlato dall’acquisizione di metà cartellino e nella fattispecie quella del Parma (Belfodil è in compartecipazione tra gli emiliani e l’Inter); ora lo scenario più probabile sembra il prestito da parte dei nerazzurri, che però nel frattempo stanno valutando la situazione nel reparto offensivo. In attesa di movimenti di calciomercato in entrata, l’Inter vuole verificare le condizioni di Diego Milito: se il Principe fornirà garazie adeguate almeno sino a giugno, Belfodil potrebbe anche partire. Non solo in prestito e non solo in Italia: le ultime indiscrezioni di calciomercato riportano infatti l’offerta del West Ham per l’algerino, prestito oneroso fino al termine della stagione in corso. Nelle ultime ore anche il si è mosso per sondare il terreno: se davvero vorrà l’algerino il Sassuolo dovrà muoversi in fretta. 

E’ affondo deciso e forse decisivo dell’Inter sul terzino del Toro Danilo D’Ambrosio, conteso dalle big italiane già da diverse settimane. Dopo il lungo testa a testa tra Roma e Milan per il futuro del laterale sinistro, secondo quanto svelato stamani da Tuttosport, l’Inter pare aver messo il turbo avendo offerto alla società granata 2 milioni di euro più alcune interessanti contropartite tecniche. In cambio del classe 1988 con il contratto in scadenza a giugno prossimo, potrebbero così trasferirsi alla corte di Ventura, Gaby Mudingayi, centrocampista ex Bologna, e Patrick Olsen, promettente regista danese che passerebbe, a differenza di Mudingayi, soltanto a titolo temporaneo in granata. Un colpo a sorpresa che va a sbloccare il mercato dell’Inter, società più attiva che mai adesso sulle fasce. Con il probabile arrivo in nerazzurro del duttile D’Ambrosio, rischiano a breve di lasciare l’Inter sia Alvaro Pereira, richiesto dal Marsiglia in prestito, sia il giovane brasiliano Wallace, di ritorno al Chelsea. Sarà italiano il primo colpo del neo presidente Thohir?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori