Calciomercato Inter/ A. Paoletti (ag.FIFA): Guarin da confermare, Ranocchia può essere sacrificato (esclusiva)

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Ascenzio Paoletti ha parlato delle news di calciomercato dell’Inter e in particolare del possibile addio di Guarin o Ranocchia.

06.01.2014 - int. Ascenzio Paoletti
Lamela_Spurs
Erik Lamela, fantasista del Tottenham

L’Inter ha messo nel mirino diversi calciatori in vista del calciomercato di gennaio. Ma la società nerazzurra ha già fatto sapere che prima di acquistare bisognerà vendere assolutamente qualcuno, per questo si è parlato molto del futuro di calciomercato di Fredy Guarin, centrocampista colombiano che piace molto al Chelsea. I londinesi per il momento non hanno fatto un’offerta ufficiale al club nerazzurro che potrebbe cedere Ranocchia. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Ascenzio Paoletti ha parlato del calciomercato Inter. 
Guarin-Inter, l’affare di calciomercato con il Chelsea non decolla. Come mai? Credo che l’Inter non sia così convinta di cedere un calciatore importante come Guarin. Thohir deve dare un forte segnale.
In che senso? Guarin è un calciatore importante, l’Inter ha bisogno di giocatori di quel livello e invece di indebolire la squadra servirebbero altri investimenti importanti. 
Potrebbe essere sacrificato Ranocchia… Onestamente credo che il difensore italiano abbia sbagliato tanto in questi anni e il suo sacrificio non sarebbe così terribile per la squadra. Meglio lui che Guarin.
Si parla molto di Mata, Lamela. E’ possibile prendere dalla Premier League? E’ tutto possibile, dipenderà molto da quello che vorrà fare Thohir, da lui parte tutto. E tra i due all’Inter servirebbe maggiormente Lamela.
Come mai? E’ un calciatore tecnico che potrebbe giocare dietro Palacio e aumentare la pericolosità del reparto offensivo dei nerazzurri.
Icardi-Belfodil, che farebbe con loro due?

Icardi ha dimostrato qualcosa in questa stagione. Diverso il discorso per Belfodil che secondo me non è da Inter.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori