Calciomercato Inter/ News, Lione (ag. FIFA): Vidic sopravvalutato. Mazzarri via? Sì, ma non ora (esclusiva)

- int. Giovanni Lione

Calciomercato Inter news, in esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Giovanni Lione ha parlato del calciomercato nerazzurro e in particolare della situazione di Walter vMazzarri.

Vidic_Torino
Nemanja Vidic, espulsione alla prima in Italia (Infophoto)

L’Inter pensa di aver archiviato i rumors di calciomercato su allenatore e rosa col pareggio col Napoli grazie a un gol di Hernanes all’ultimo minuto. Ma è una illusione e anche i tifosi ora lo sanno bene e aspettano novità sul fronte del calciomercato di riparazione. Walter Mazzarri può essere soddisfatto della reazione della squadra ma è chiaro che l’Inter dovrà fare di più per ottenere il terzo posto, basilare per la permanenza del tecnico toscano a Milano. L’agente FIFA Giovanni Lione, in esclusiva per IlSussidiario.net, ha parlato del calciomercato Inter.

L’Inter continua ad avere problemi difensivi. Che succede a Vidic? E’ da anni che seguo costantemente il Manchester United e il serbo non mi hai mai convinto più di tanto.

Crede sia stato colpo di mercato sopravvalutato? Secondo me sì, credo che Vidic non sia così forte come è stato presentato in estate. E stiamo vedendo quanto sta soffrendo in Serie A.

Mazzarri cambierà modulo di gioco secondo lei? Questo non succederà mai, solo a Napoli negli ultimi tempi ha provato a cambiare modulo di gioco puntando sul 4-3-3.

A proposito del tecnico toscano, crede possa andare via? Non verrà esonerato, al massimo andrà via in estate qualora non raggiungesse il terzo posto in classifica.

Sia Hernanes che Kovacic hanno giocato bene contro il Napoli: possono coesistere? Assolutamente sì, anzi, Mazzarri ha anche un altro giocatore importante come Guarin su cui dovrebbe puntare.

Puscas continua a fare il fenomeno in Primavera: punterebbe su di lui? Io fossi nell’Inter darei in prestito sia lui che Bonazzoli per aiutare i ragazzi a crescere nella massima serie.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori