Video/ Inter-Saint Etienne (0-0): sintesi e highlights della partita di Europa League (23 ottobre 2014, gruppo F)

- La Redazione

Video Inter-Saint Etienne risultato finale 0-0: sintesi e highlights della partita di Europa League, valida per la terza giornata del gruppo F di Europa League a San Siro (23 ottobre)

sansiro_prato
(INFOPHOTO)

Inter-Saint Etienne è stata una partita abbastanza noiosa, terminata con uno scialbo 0-0 che non ha visto momenti di grandissimo calcio. I neroazzurri forse avrebbero meritato anche la sconfitta di fronte a un avversario che è stato francamente più pericoloso. I dati statistici ci raccontano che il possesso palla è ad appannaggio dei padroni di casa con il 59% rispetto al 41% degli ospiti. I francesi vanno più volte vicini al gol con 13 conclusioni di cui 3 in porta rispetto ai neroazzurri che ci provano in 11 circostanze centrando lo specchio in 4 occasioni. I neroazzurri hanno sicuramente più qualità e l’hanno dimostrato giocando ben 524 palloni, 463 i passaggi completati, rispetto ai 308 degli avversari, con 255 scambi riusciti. L’Inter va due volte in fuorigioco mentre il Saint Etienne non ci cade mai, giocando in ripartenza. Si chiude con un 8-9 la questione falli commessi con 2 gialli a 1 in una partita regolare da punto di vista comportamentale visto che poi uno dei due gialli della squadra di Mazzarri, quello di Hernanes, è arrivato per proteste. Buona prestazione per Marco Andreolli che ha provato 65 passaggi, riuscendo a completarne 59. Dall’altra parte stupisce Thèophile-Catherine con quattro tiri verso la porta, ma tutti non nello specchio e 21 passaggi completati su 21 tentativi. Gara che termina con un pari, ma forse i francesi avrebbero meritato qualcosa in più.

Ecco Mazzarri a Italia 1: “Ricordatevi che giochiamo ogni tre giorni e siamo in grande emergenza. Per come eravamo oggi è andata bene e siamo primi nel girone, poi piacerebbe sempre vincere ma oggi era difficile. Il Presidente ha parlato sulla situazione di Moratti, io non metto bocca devo fare l’allenatore. Oggi avevamo sette assenti, si è dovuto cambiare molto ed è normale che non potevamo essere brillanti. Sarei felice di fare calcio champagne tutti i giorni, ma ne vedo poco in giro”.

Stasera si giocherà Inter-Saint Etienne, partita valida per la terza giornata del gruppo F di Europa League 2014-2015. Come solito per tutte le partite delle Coppe europee, alla vigilia c’è stata la conferenza stampa ufficiale della Uefa. Per i nerazzurri erano presenti l’allenatore Walter Mazzarri e il difensore serbo Nemanja Vidic, ultimamente nel mirino della critica a causa di alcuni errori. Il giocatore ha spiegato che si sta ancora adattando alla difesa a tre, mentre Mazzarri ha avuto parole di grande apprezzamento per l’esperto slavo. Per il resto, attenzione totale alla partita di questa sera, che vedrà l’Inter affrontare una delle migliori squadre della Ligue 1. Mazzarri dunque respinge anche gli “attacchi” dei giornalisti che vorrebbero parlare soprattutto dei fischi di parte dei tifosi di San Siro e delle parole dell’ex presidente Massimo Moratti: per vedere tutto quaqnto è successo ieri, ecco il video pubblicato dalla società sul canale ufficiale di Youtube.

Si gioca questa sera alle ore 21.05 Inter-Saint Etienne, partita valida per la terza giornata del gruppo F di Europa League 2014-2015. Non ci sono precedenti fra queste due squadre, dunque in attesa di scoprire quali emozioni ci riserverà il match di San Siro andiamo a rivedere una partita contro un’altra squadra francese che di certo è rimasta nei cuori di tutti i tifosi nerazzurri. Era il 9 dicembre 1997, ritorno degli ottavi di finale della Coppa Uefa 1997-1998 Inter-Strasburgo. All’andata avevano vinto i francesi per 2-0, dunque al Meazza i nerazzurri di Gigi Simoni erano chiamati a una difficile rimonta. La prestazione dell’Inter però fu praticamente perfetta: nel primo tempo già i nerazzurri costruirono tantissime occasioni da gol, anche se andarono al riposo “solo” sul punteggio di 1-0 grazie a un gol di Ronaldo, che però in precedenza si era fatto deviare sul palo un calcio di rigore. Nel secondo tempo però arrivarono i due gol di altri due giocatori che hanno avuto un ruolo fondamentale nell’Inter di quegli anni, cioè Javier Zanetti (beh, lui non solo di quegli anni…) e Diego Simeone, a completare una rimonta pienamente meritata. Una serata memorabile, che a 17 anni di distanza riempie ancora di gioia il cuore di chi si ricorda quella partita: e allora, andiamo a rivederla prima di buttarci in una nuova serata europea…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori