Calciomercato Inter/ News, Ciotola: Donati, che errore. Post Mazzarri? Voto Spalletti e… (ESCLUSIVA)

- int. Gennaro Ciotola

Calciomercato Inter news, in esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Gennaro Ciotola ha parlato del calciomercato nerazzurro e in particolare del rimpianto Donati.

donati_pugno
Giulio Donati, 24 anni, esulta dopo il gol dell'1-0 (dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)

In casa Inter c’è una notizia di calciomercato che stavolta non rigarda squadra o allenatore ma la società: Moratti e figlio (con i loro fidi Ghelfi &co.) lasciano l’Inter: fine di un’era o rotura con Thohir? Chissà come si saranno sentiti i tifosi dell’Inter nel vedere il gioiellino di calciomercato Giulio Donati (ex prodotto della Primavera dell’Inter scaricato dai nerazzurri) segnare con il Bayern Leverkusen in Champions contro lo Zenit.  E a proposito di giovani, l’Arsenal sarebbe molto interessato a Puscas, talento della Primavera dell’Inter. L’osservatore Gennaro Ciotola in esclusiva per IlSussidiario.net, ha parlato del calciomercato Inter.

L’Inter ha osservato il primo gol di Donati con la maglia del Leverkusen. Grande errore dei nerazzurri? Assolutamente sì, un errore importante dell’Inter aver ceduto un giovane di talento come Donati. La solita moda sbagliata del calcio italiano.

E l’Arsenal segue costantemente Puscas… Questo è un ragazzo dalle doti importanti, un talento interessante che l’Inter deve blindare. Sarebbe l’ennesimo errore su un prospetto di livello.

Mazzarri potrebbe anche aggregarlo in prima squadra non crede? Purtroppo l’Inter non vive un buon momento di forma, i nerazzurri difficilmente potrebbero inserire alcuni giovani, potrebbero essere travolti dall’enorme pressione sull’Inter.

A proposito del tecnico toscano: crede che andrà via dall’Inter? Lui ha fatto molto bene a Napoli ma all’Inter non sta convincendo eppure quest’anno ha una rosa di ottima qualità per lottare per il terzo posto.

Chi consiglierebbe all’Inter come allenatore? Dipende dal progetto che vuole affrontare Thohir, io credo che i nerazzurri non debbano aspettare per vincere, per questo serve un tecnico bravo e vincente. Proporrei Spalletti o Mancini, allenatori di un certo spessore.

Moratti e il figlio lasciano l’Inter dando le dimissioni dal consiglio di amministrazione: che significa? Si chiude l’era Moratti ed è un grande dispiacere per tutti. Evidentemente il rapporto con Thohir non è decollato.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori