Inter-Sampdoria/ Il pronostico di Filippo Tramontana (esclusiva)

Inter-Sampdoria, il pronostico di FILIPPO TRAMONTANA: la presentazione della partita di San Siro, valida per la nona giornata del campionato di Serie A, delicata sfida per Mazzarri

mazzarri_cravatta
Walter Mazzarri, allenatore dell'Inter (Foto Infophoto)

Inter-Sampdoria sarà l’incontro di cartello della nona giornata di Serie A, che metterà di fronte la squadra nerazzurra che continua a zoppicare e non ha mostrato grande gioco neanche nella partita vinta a Cesena e quella blucerchiata che ha fermato sullo 0-0 la Roma dimostrando di meritare il suo attuale terzo posto. Non è un momento facile per l’Inter, tra le dimissioni di Massimo Moratti e un Walter Mazzarri che non sta dando ancora un’identità alla squadra: arrivare al terzo posto, obiettivo di questa stagione, appare per ora difficile. Dall’altra parte i risultati danno ragione al lavoro di Sinisa Mihajlovic: cosa succederà a San Siro? Per presentare questo match abbiamo sentito il giornalista di Italia7Gold Filippo Tramontana. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Inter-Sampdoria che partita sarà? Non mi aspetto certamente un incontro facile vista l’Inter di questo inizio di campionato e una Sampdoria che invece sta dimostrando tutto il suo valore. Sicuramente i nerazzurri dovranno fare di più, il gioco proprio non si è visto finora. Ci si aspettava certamente di più.

Cosa manca a questa squadra? Tutto, proprio tutto, non c’è una cosa che vada bene. L’organizzazione di gioco, il modo di impostare le azioni, è un’Inter che non convince per niente, a partire da Mazzarri.

Mancini può essere il dopo Mazzarri? Non sono un estimatore di Mazzarri, intanto però è ancora lui l’allenatore dell’Inter. Se un giorno non sarà più lui il tecnico, Mancini non mi dispiacerebbe di certo.

Cosa si aspetta da Palacio e Icardi? Dovranno fare il loro lavoro, ma ripeto dovrà essere tutta la squadra a giocare bene. Palacio non ha certo demeritato a Cesena, dove abbiamo vinto solo su rigore contro i romagnoli ridotti in dieci, e la squadra di Bisoli ha avuto pure occasioni per pareggiare, mentre noi non abbiamo sfruttato neanche i contropiedi. Così proprio non va!

Romero potrebbe essere protagonista? Mi auguro di sì, vorrebbe dire che l’Inter farà una grande partita…

La Samp giocherà col tridente Eder-Okaka-Gabbiadini? Non mi sorprenderei, del resto non avrà niente da perdere e potrà giocare senza la pressione di dover vincere a tutti i costi.

Cosa pensa delle esternazioni di Ferrero? Credo proprio che abbia sbagliato, va bene che è un personaggio fuori dalle righe, ma certe battute dovrebbe evitarle!

Il suo pronostico? Non lo so, dico soltanto che l’Inter avrà bisogno di vincere e convincere, non è possibile che dopo un anno di lavoro di Mazzarri sia ridotta in questo modo. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori