Fc Inter/ News, Palacio: due settimane di fuoco per tornare in forma (8 e 9 ottobre 2014)

- La Redazione

Fc Inter news all’8 e 9 ottobre: l’attaccante nerazzurro, Rodrigo Palacio, ha promesso a mister Mazzarri di impegnarsi al 100% in queste due settimane di pausa per ritrovare la forma

palacio_gonzalo
(INFOPHOTO)

Il grande assente dell’Inter 2014-2015 è senza dubbio Rodrigo Palacio. L’attaccante della nazionale argentina sta vivendo un inizio di stagione difficoltoso per via di una forma fisica tutt’altro che accettabile. Il tutto è iniziato lo scorso giugno, quando subì un duro colpo alla caviglia, che ha lasciato strascichi fino a queste ore. Approfittando della pausa del campionato per le Nazionali, il Trenza ha promesso a Mazzarri di impegnarsi a fondo in questi 14 giorni, per provare a tornare quello della scorsa stagione. «Mister, darò tutto in queste due settimane per tornare in forma», le parole riportato dal Corriere dello Sport, che Palacio avrebbe confidato al tecnico toscano. L’ex Genoa è l’uomo che manca all’Inter, il giocatore che permette di raccordare l’attacco al centrocampo, e il suo ritorno in piena forma contro il Napoli sarebbe una vera manna dal cielo.

Javier Zanetti, storico ex capitano ed attuale vicepresidente dell’Inter, alla Triennale di Milano dove ha presentato una propria mostra organizzata per la Fundacion Pupi. Queste le parole riportate da tmw.com: “Dico grazie a tutti e alla Triennale per essere il primo sportivo a essere qui. E’ un onore e credo che nella mostra ci sono tanti momenti ed emozioni che ho vissuto con voi, vicino all Inter. E’ bello condividere e ricordare momenti che porterò dentro per sempre“. L’argentino ha poi così proseguito: “Ringrazio Federico Errichetti che è stato dietro molto per organizzare questa mostra. Addio? In quella serata è stato fantastico. Tutta la gente è venuta a San Siro per assistere all’ultima. E’ un legame che avrò sempre con l’Inter dopo 20 anni. Vi ringrazio per il tanto affetto, mi sento come a casa mia. Pezzo particolare come valore? Sono tutti i miei sentimenti vissuti con questa maglia. Se devo dirne uno la maglia della finale di Champions. O quella delle 700 gare. Di più non potevo chiedere“.

Hernanes parla poco, questo si sa, ma lo fa sempre con grande cognizione di causa. Importanti le sue parole a Lance!net a cui ha confidato: “E’ difficile fare previsioni o capire dove arriveremo. Quello che posso assicurare è che il nostro obiettivo è di lottare per le posizioni in alto in classifica dall’inizio alla fine. La Serie A è molto dura, ma il nostro obiettivo è arrivare in alto. Sappiamo che dobbiamo lavorare duro per questo. In Europa vogliamo arrivare più lontano possibile, ma pensiamo a giocare partita dopo partita. La Nazionale? E’ nei miei piani. Sono ancora giovane e il meglio della mia carriera deve ancora venire. Il mio obiettivo e tornare a giocare nella Selecao. Posso dire che Dunga è un vincente e ha trionfato sia da allenatore che da calciatore e ora credo che sia ancora più preparato”.

L’ex presidente dell’Inter, Massimo Moratti, è stato il protagonista di una bella chiacchierata con i microfoni di Mediaset. Per l’occasione, l’ex numero uno di corso Vittorio Emanuele ha svelato un interessante retroscena riguardante la permanenza a San Siro di Josè Mourinho, allenatore rimasto ovviamente nei cuori dei tifosi nerazzurri: «Quando andò al Real? Lo sapevo da tempo ma non gli dissi nulla perché sapevo che nel suo inconscio avrebbe dato di più e a me andava bene perché volevo vincere tutto. La sera dell’addio? Non lo vidi ma il lunedì successivo venne a trovarmi a cena e mi disse una frase che mi colpì: “Ma presidente per come trattano l’Inter come fa a restare”, gli dissi che per me non era facile come per lui lasciare la società». E da li a qualche anno si sarebbe infatti consumato l’addio…

Non si ferma Walter Mazzarri. Nonostante in casa Inter siano rimasti i pochi giocatori non convocati dalle nazionali, il tecnico nerazzurro non ha voluto concedere riposo ai suoi, alla luce delle due sconfitte consecutive contro Cagliari e Fiorentina. Come sottolineato stamane da Tuttosport, l’allenatore dell’Inter ha varato un vero e proprio piano anticrisi per provare a recuperare la forma fisica dei “superstiti” della Pinetina. Verrà quindi fatto un richiamo della preparazione per ritrovare un po’ di brillantezza; si lavorerà in particolare su Palacio ed Hernanes, i due apparsi fra i peggiori a livello fisico, oltre che su Medel e Icardi. In questa settimana sono previsti scarichi e carichi per recuperare almeno il 30/40% di intensità. Va sottolineato che la preparazione estiva è stata fatta a singhiozzo in questa stagione per via del Mondiale e delle lunghe vacanze dei vari nazionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori