Calciomercato Inter/ News, trattativa per Campbell. Notizie al 12 novembre 2014 (aggiornamenti in tempo reale)

- La Redazione

Calciomercato Inter, i nerazzurri hanno avviato una trattativa per l’acquisto di Joel Campbell dall’Arsenal. Il naizonale della Costa Rica è giudicato il prospetto perfetto per l’attacco.

kovacic
Mateo Kovacic, centrocampista Inter (Infophoto)

Secondo alcune indiscrezioni provenienti dall’Inghilterra l’Inter avrebbe avviato una trattativa concreta per l’arrivo di Joel Campbell. La dirigenza nerazzurra ha contattato sia l’Arsenal che l’entourage dell’attaccante costaricano ed i negoziati sarebbero a buon punto. L’affare si può concludere sulla base di un prestito con diritto di riscatto fissato a 9 milioni di euro. Campbell sta trovando poco spazio con Arsène Wenger e farebbe molto comodo all’Inter nel reparto avanzato visto l’infortunio di Pablo Osvaldo e la scarsa forma di Rodrigo Palacio.

L’Inter monitora con molta attenzione il mercato dei giovani di tutto il mondo. Il nome nuovo è quello di Hans Vanaken, cnetrocampista offensivo del Lokeren squadra belga. Il ragazzo ha avuto un’esplosione importante tanto che il suo cartellino pagato 200mila euro ora vale addirittura otto milioni di euro. E’ vero che l’accordo col club scade nel giugno 2016, ma il ragazzo ha firmato anche un’opzione per il prolungamento di un anno. Vanaken è un giocatore di grande talento che milita già nelle nazionali giovani del suo paese con buoni risultati. Nel suo Palmares può vantare la conquista della Coppa del Belgio, anche se si spera questo sia solo l’inizio.

C’è un talentino che sta stupendo tutti in Premier League, si tratta di Ayoze Perez attaccante del Newcastle autore di ottime prestazioni nelle ultime gare. Su di lui c’è il pressing di Barcellona e Real Madrid, offerte rifiutate per volere del tecnico Pardew. L’Inter però ha acceso i fari e lo segue da vicino. Il ragazzo ha un contratto fino al 2019 e il suo cartellino vale intorno ai sette milioni di euro. Sarebbe l’ideale, anche se non sarà facile farlo muovere da Newcastle.

Dopo le parole dell’agente del calciatore dell’Inter Ibrahima Mbaye arrivano altre novità sulla situazione del laterale senegalese classe 1994. Mbaye non dovrebbe lasciare Milano a gennaio, secondo la redazione di FcInterNews il Torino, che sembrava a un passo dall’acquisto in prestito del calciatore, si sarebbe tirato indietro per puntare su profili di sicuro più esperti. Il calciatore, che torna utile per la sua duttilità a Mazzarri, dovrebbe rimanere almeno fino a giugno in neroazzurro per poi valutare l’estate prossima il da farsi.

L’Inter deve rinforzare la squadra in vista del mercato di gennaio, per invertire la rotta e uscire da una situazione davvero difficile. Nonostante questo il club punta anche a giovani talenti che possano dare rendimento alto anche in prospettiva. Nel mirino ci sono due giocatori di grande livello, entrambi in scadenza di contratto e pronti a liberarsi a giugno a parametro zero. Il primo nome è quello dell’attaccante esterno del Psv Eindhoven Bakkali, mentre il secondo porta a Konoplyanka esterno del Dnipro. Bakkali è un classe 1996 che conta già 16 presenze e 3 gol nell’Eredivise, 1 gol in Champions League e 1 presenza con la maglia della nazionale belga. Konoplyanka è invece un classe 1989, giocatore più maturo e ovviamente più esperto con già 36 presenze nella sua nazionale, l’Ucraina, con la quale ha realizzato anche 8 reti. Nel Dnipro conta addirittura 136 presenze e 28 reti.

Sono bastate le dichiarazioni rilasciate ieri dal nazionale croato Dario Srna, per far scatenare le voci di calciomercato attorno a Mateo Kovacic, centrocampista dell’Inter. Stamattina, leggendo i tabloid inglesi, si scopre infatti come sulle tracce dell’ex Dinamo Zagabria vi siano le principali big della Premier League, a cominciare dal Manchester United, passando per il Liverpool e arrivando fino all’Arsenal. Ma non finisce qui perché il centrocampista dell’est Europa piace molto anche al Real Madrid e attenzione anche al Barcellona.

Non è sostenuto dai tifosi dell’Inter a San Siro. In realtà, c’è una parte molto importante dei supporters nerazzurri che si è schierata dalla parte dell’allenatore toscana, ed è la Curva Nord. La frangia organizzata dell’Inter ha diramato poco fa un breve comunicato nel quale esprime il proprio sostegno nei confronti dell’ex Napoli e nel contempo invita i paganti allo stadio a fare altrettanto. In vista del derby contro il Milan, in programma fra due weekend, la Curva Nord esclama: «Siccome giochiamo in trasferta, l’unico settore di nostra competenza sarà la Curva. Coloro che hanno intenzione di andare negli altri settori per fischiare Mazzarri possono anche rimanere a casa. Ognuno ha il diritto di manifestare il proprio pensiero, ma i tifosi dell’Inter devono sostenere il tecnico, che sia Mazzarri o Pinco Pallo. Se proprio qualcuno sente il bisogno di fischiare, lo faccia dopo il novantesimo».

La notizia di calciomercato della mattina è senza dubbio il forte interesse del Torino nei confronti del giovane dell’Inter, Mbaye. Stando alle ultime indiscrezioni pare che i granata abbiano già bloccato il talento classe 1994 senegalese, ma in realtà non sembra esservi nulla di vero e concreto. L’agente del terzino, Beppe Accardi, ha infatti rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di FcInterNews.it: «Toro su Mbaye? A me non risulta nulla, ma proprio zero. Sicuramente il fatto che un club come il Torino possa essere interessato a Mbaye non può che fare piacere. Ma la cosa più importante è che Mbaye possa avere la possibilità, se ci fossero le condizioni, di poter andare a lavorare con un tecnico come Ventura che può solo farlo migliorare». Secondo Accardi, però, qualora dovesse verificarsi una partenza del giocatore, sarà a titolo definitivo: «A sto punto è giusto che se Mbaye dovesse andare via dall’Inter, e nei giornali scrivono prestito con diritto di riscatto, se queste fossero le condizioni è giusto che lui parta definitivamente». Il procuratore del calciatore ex Livorno non escluda comunque nulla in vista del mercato di riparazione dei prossimi mesi: «Mbaye è un giocatore dell’Inter. E’ un capitale dell’Inter e rimane un giocatore nerazzurro. Vediamo cosa succede da qui a gennaio. Noi valuteremo tutte le situazioni».

In occasione del calciomercato della scorsa estate, l’Inter è stata accostata a lungo all’ex centrocampista del Napoli Valon Behrami. In corso Vittorio Emanuele sembravano voler puntare seriamente sul tuttofare della nazionale svizzera, fino a che lo stesso non ha lasciato la Serie A per sbarcare in Bundesliga, fra le fila dell’Amburgo. A quattro mesi circa da quegli eventi, Behrami afferma di essere stato contattato concretamente dall’Inter: «Sì, ci sono stati contatti e mi sarebbe piaciuto lavorare di nuovo con Mazzarri – le parole dell’ex Napoli, Fiorentina e Lazio ai microfoni di Sportalsports.comsarei andato all’Inter per questo. Purtroppo non si sono concretizzati e quella porta per me si chiuse. Per fortuna è giunto l’Amburgo, mi sento coinvolto al 100% in questa nuova avventura».

Rolando potrebbe essere il primo colpo del calciomercato Inter di gennaio. Il club di corso Vittorio Emanuele ha tentato invano di riportare alla base il difensore centrale portoghese negli scorsi mesi, trovando però l’opposizione ferma del Porto. Ora la situazione volge in favore della compagine meneghina visto anche il contratto in scadenza fra circa un anno e mezzo, al 30 giugno del . Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, nella giornata di oggi potrebbe tenersi un incontro fra l’agente del lusitano e il direttore dell’area tecnica meneghina, Ausilio, per approfondire i discorsi. L’eventuale ritorno ad Appiano Gentile di Rolando potrebbe indurre la società a cedere Vidic, fin qui disastroso.

Oggi il Corriere dello Sport parla del calo di spettatori durante le partite dell’Inter. Un dato molto significativo visto che negli ultimi tempi i tifosi nerazzurri sono stati spesso presenti a San Siro: secondo il Corsport la colpa è principalmente di Mazzarri e del suo gioco che non piace a nessuno in casa Inter. Anche i risultati non stanno premiando il club milanese, l’Inter è lontana dal primo posto ed anche il terzo posto, utile per giocare i preliminari di Champions League, inizia ad allontanarsi. Non è un buon momento per Walter Mazzarri che dovrà evidentemente cambiare marcia.

Prima del calciomercato di riparazione di gennaio, l’Inter vuole blindare Mauro Icardi. Il giovane attaccante argentino ha il contratto in scadenza al 2018 ma in caso di mancato accesso alla prossima Champions League non è da escludere che lo stesso possa fare le valigie, tentato da offerte prestigiose e milionarie. Per questa ragione la società di corso Vittorio Emanuele si sta portando avanti e la scorsa settimana il dt Ausilio ha incontrato l’agente di Icardi per parlare appunto dell’accordo da firmare. Sono state gettate le basi per un rinnovo fino al 2019 con ingaggio da 2 milioni di euro netti a salire con l’aggiunta di bonus. Se tutto andrà come previsto entro un mese, o tutt’al più entro fine dicembre, dovrebbe arrivare la fatidica fumata bianca, sperando che basti…

, noto agente Fifa, ha parlato ai microfoni di calciomercatoweb.it sulla situazione di Vlad Chiriches, difensore possibile obiettivo del calciomercato dell’Inter vista la scarsa solidità del pacchetto arretrato nerazzurro: “Al momento il Tottenham sta vivendo un momento difficile. Dopo l’arrivo di Pochettino si pensava si potesse fare qualcosa in più anche perché il tecnico argentino veniva da una buona stagione con il Southampton. Non sono previsti movimenti di mercato anche perché si punta più a risolvere questa situazione complicata. So che il presidente sta valutando anche soluzioni drastiche“. I nerazzurri a gennaio interverranno sul mercato per acquistare un nuovo centrale difensivo visto che il reparto arretrato in questa prima parte di stagione si è dimostrato inaffidabile. Il nome più gettonato è quello di Rolando del Porto, ma si stanno valutando anche delle alternative. Tra queste c’è Chiriches, che in questa stagione ha messo insieme solo 4 presenze complessive tra Premier ed Europa League. Gli Spurs lo avevano pagato circa 9 milioni di euro e per cederlo ne vorranno almeno 6-7, ma non va esclusa la possibilità di un prestito con diritto di riscatto. L’Inter sta valutando in attesa comunque di sfoltire la difesa cedendo Hugo Campagnaro, ormai ai margini della squadra di Walter Mazzarri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori