MAZZARRI ESONERATO/ News, Inter, Roberto Mancini nuovo allenatore: Il tweet del tecnico (oggi 14 novembre 2014)

- La Redazione

Mazzarri esonerato, Roberto Mancini nuovo allenatore dell’Inter: è arrivata l’ufficialità del nuovo tecnico e Mancini ha cinguettato su Twitter in maniera entusiastica. Tifosi raggianti.

roberto_mancini_city_r400
Roberto Mancini, allenatore Inter (Infophoto)

Dopo l’annuncio ufficiale sul sito dell’Inter arriva anche il tweet di Roberto Mancini che si è così espresso sul suo ritorno a Milano: “Una nuova stimolante sfida, sono contento di riabbracciare tutti i tifosi neroazzurri. A domani #forzainter“. Parole importanti quelle del tecnico che alimentano senza dubbi le fantasie dei tifosi molto attaccate a quel tecnico che dopo tanti anni difficili riportò lo Scudetto sulle maglie neroazzurre.

Si sapeva già ormai da tempo, ma ora è ufficiale: Roberto Mancini sarà il nuovo allenatore dell’Inter a partire da domani. Il tecnico verrà presentato alla stampa domani alle ore 14.00 al centro sportivo di Appiano Gentile, seguirà la prima seduta tecnica di allenamento. Attraverso il sito ufficiale sono arrivate anche le prime parole di Erick Thohir:Oggi ho preso una decisione difficile, sollevare dall’incarioco di tecnico della prima squadra Walter Mazzarri. E’ stata una decisione presa di comune accordo con tutto il management. E’ stata una scelta difficile, anche perchè Mazzarri ha sempre sostenuto le scelte del club, lavorando con grande altruismo, passione e convinzione. Lo voglio sinceramente ringraziare. L’obiettivo è quello di riportare l’Inter a essere uno dei top club europei. Sono felice per questo di dare il bentoranto a Roberto Mancini. La sua carriera all’Inter, come altrove, parla per lui. Porterà la squadra a un livello più alto“.

L’Inter ha tanti vip famosi e quando succede qualcosa di grosso come oggi di sicuro questi dicono la loro e suscitano molto interesse. Dopo l’esonero di Walter Mazzarri e il ritorno di Roberto Mancini ha voluto dire la sua anche Enrico Ruggeri, questi ha parlato tramite Twitter. Ecco la sua cinguettata: “E’ un giorno felice, non sentirò più quel disagio che provavo ultimamente quando guardavo i neroazzurri. Non sarà facile, ma sarà bello. Bentornato Roberto”. Ruggeri condivide un pò il pensiero comune  della gente che non voleva più Mazzarri sulla panchina dell’Inter e sognava il ritorno di un tecnico tanto vincente come Mancini.

Sono moltissimi i commenti sul web circa la notizia del giorno, l’esonero clamoroso di Walter Mazzarri dall’Inter. Una news che arriva come un fulmine a ciel sereno e che ha lasciato basiti opinionisti, addetti ai lavori e tifosi. Come dicevamo, sono molti quelli che hanno espresso il proprio parere sull’addio all’Inter del tecnico toscano, e fra questi anche Valon Behrami. L’ex centrocampista del Napoli, trasferitosi all’Amburgo in occasione della scorsa finestra di trattative, si è schierato apertamente dalla parte di Mazzarri, prendendo di mira coloro che hanno esultato alla notizie dell’esonero del tecnico toscano. Attraverso il proprio profilo Twitter ufficiale l’elvetico ha scritto: «Se le vostre soddisfazioni le ottenete attraverso eventi negativi di altre persone avete sbagliato qualcosa nella vostra vita…». Behrami, soltanto pochi giorni fa, aveva confessato di essere stato molto vicino all’Inter in estate e che gli sarebbe piaciuto tornare a lavorare con Mazzarri.

Manca davvero poco all’ufficialità del ritorno di Roberto Mancini all’Inter. Mazzarri è già stato ufficialmente esonerato ed ora si attende solo il comunicato circa il matrimonio bis fra la società nerazzurra e il tecnico di Jesi. Secondo Sky Sport, comunque, il tutto dovrebbe arrivare nelle prossime ore anche perché la televisione satellitare ipotizza la presentazione dell’ex tecnico di Galatasaray e Manchester City nella giornata di domani pomeriggio, alle ore , nella classica sala stampa di Appiano Gentile. Nel frattempo sono stati resi noti i nomi di alcuni dei collaboratori che comporranno lo staff di Mancini e precisamente Salsano, Carminati e Luciani. Ricordiamo che lo jesino firmerà un contratto fino al 30 giugno del , di due anni e mezzo circa, anche se le cifre non sono ancora state rese note.

Walter Mazzarri è stato esonerato e Roberto Mancini è il nuovo allenatore dell’Inter. Questa è la notizia del giorno nel mondo del calcio, e inevitabilmente si fanno i paragoni tra la gestione del tecnico livornese e i quattro anni del ‘Mancio’ dal 2004 al 2008. Un confronto impietoso per Mazzarri, anche se per onestà va detto che Mancini aveva a disposizione una squadra certamente più forte, con campioni che oggi l’Inter non ha più. Detto questo, i numeri parlano comunque chiaro: negli anni di Mancini, l’Inter viaggiava a una media di 2,2 punti a partita in campionato, che nell’era Mazzarri sono scesi a 1,6 (dati Opta). Mancini aveva vinto il 63,2% delle 152 partite vissute sulla panchina nerazzurra, perdendone solo il 9,2%. Per Mazzarri invece ci sono stati il 38,8% di vittorie e il 22,4% di sconfitte su 49 match totali.

Walter Mazzarri non è più l’allenatore dell’Inter e la notizia è ufficiale, come vi abbiamo comunicato già una mezz’oretta fa. Nella notte il patron Erick Thohir, di concerto con i suoi collaboratori, ha deciso di sollevare dal suo incarico l’allenatore toscano, per affidare la panchina a Roberto Mancini (per cui si attende però ancora l’ufficialità). La decisione è stata commentata poco fa anche dall’ex presidente Massimo Moratti, che fermato dai cronisti ha detto: «Mazzarri ha dato il massimo per fare bene all’Inter. Sono felice per Mancini, primo allenatore con cui mi è capitato di vincere. Tecnico molto bravo, grande lavoratore». E a coloro che insinuavano che dietro l’esonero dell’ex Napoli vi fosse proprio Moratti, l’imprenditore milanese ha ammesso: «La scelta? E’ stata fatta dal presidente».

Ora è davvero ufficiale: Walter Mazzarri non è più l’allenatore dell’Inter. L’indiscrezione, circolante da un paio d’ore a questa parte, ha trovato infatti conferma grazie al comunicato diffuso poco fa dal sito web della società di corso Vittorio Emanuele: «F.C. Internazionale comunica che Walter Mazzarri è stato sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra – si legge su Inter.it la società ringrazia Mazzarri per l’impegno, la dedizione e la serietà con cui ha guidato la squadra in questi diciassette mesi. L’odierna seduta di allenamento sarà condotta da Giuseppe Baresi». Si chiude quindi l’esperienza interista di Mazzarri dopo quasi un anno e mezzo esatto e nonostante il rinnovo del contratto fino al 2016 siglato soltanto pochi mesi fa. La panchina nerazzurra sarà affidato a Mancini, che firmerà a breve fino al .

Anche Walter Zenga ha commentato l’esonero di Walter Mazzarri dalla panchina dell’Inter. L’Uomo Ragno era uno dei nomi forti per la successione in panchina, nei giorni scorsi si era parlato di un suo possibile arrivo alla Pinetina anche per aumentare l’affetto dei tifosi. E invece, la società ha scelto Roberto Mancini; l’ex portiere ha voluto commentare sul suo profilo Twitter, commentando con un laconico “il mio sogno vicino”. Si capisce bene quanto Zenga ami l’Inter e quanto grande sia il sogno di allenarla un giorno. “Forse in un’altra vita” ha aggiunto; e chissà che davvero il suo momento non possa arrivare. Non oggi però: oggi, è il giorno del ritorno di Mancini.

Ormai è fatta: si attende soltanto la comunicazione ufficiale da parte dell’Inter, ma l’esonero di Walter Mazzarri è effettivo. Il tecnico toscano ha appreso la notizia già dopo che l’indiscrezione era uscita; Roberto Mancini si prepara dunque a tornare alla Pinetina, che aveva lasciato al termine della stagione (un addio che aveva annunciato mesi prima, a seguito dell’eliminazione dalla Champions League per mano del Liverpool). Non sappiamo ancora quanto percepirà in termini di ingaggio ma, secondo un’indiscrezione di Sky Sport, per il tecnico di Jesi è pronto un contratto della durata di due anni e mezzo. Per Mazzarri si tratta del primo esonero in carriera: arriva dopo 53 partite alla guida dell’Inter, nelle quali ha raccolto 22 vittorie (il ), 21 pareggi e 12 sconfitte, conquistando il quinto posto in campionato e gli ottavi di finale di Coppa Italia.

Clamorosa svolta in casa Inter. Il presidente Erick Thohir ha deciso di esonerare Walter Mazzarri. La decisione è stata presa nella notte, probabilmente anche dopo un lungo consulto con l’ex patron Massimo Moratti, che ormai da giorni spingeva per l’esonero del tecnico toscano. A breve verrà comunicata in via ufficiale la decisione di appiedare l’ex Napoli, mentre allo stesso Mazzarri sarebbe stato comunicato il tutto soltanto in questi istanti. Già scelto anche il nome del sostituto che sarà Roberto Mancini, grande ex che ha riportato lo scudetto nella Milano nerazzurra. Lo jesino era attualmente senza sistemazione dopo la scadenza del contratto con il Galatasaray ed avrebbe già raggiunto l’intesa con i vertici di corso Vittorio Emanuele. A questo punto si attende solamente il comunicato ufficiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori