Qarabag-Inter/ Il pronostico di Mario Corso (esclusiva)

- int. Mario Corso

Qarabag-Inter, il pronostico di MARIO CORSO. La presentazione della partita di Europa League, valida per la sesta giornata del gruppo F: nerazzurri di Mancini già qualificati (11 dicembre)

dambrosio_ranocchia
Infophoto

Qarabag-Inter: si gioca giovedì alle ore 18.00 a Baku, in Azerbaigian, l’ultima partita dei nerazzurri nella fase a gironi di Europa League. La formazione di Roberto Mancini è ormai qualificata e pure certa del primo posto nel gruppo F, il Qarabag ha invece ancora possibilità di passaggio del turno: partita dunque importante soprattutto per gli azeri, in cerca della qualificazione e anche di un risultato di prestigio contro una squadra che ha scritto pagine gloriose della storia del calcio. L’attualità però è diversa, per cui quest’incontro avrà un particolare valore visti gli ultimi risultati della squadra nerazzurra in campionato, in particolare la sconfitta a San Siro con l’Udinese. Ci vorrà una prova d’orgoglio, una buona performance: probabilmente Mancini farà turnover e proverà qualche altro modulo tattico, ma un’altra sconfitta provocherebbe tante polemiche. Per il pronostico di Qarabag-Inter: abbiamo sentito la leggenda interista Mario Corso. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Qarabag-Inter che partita sarà? Una partita di fatto inutile per l’Inter, che ormai è già qualificata e prima nel girone. Dovrà fare tanti chilometri per questa trasferta prima di pensare a quella di campionato col Chievo, quella sì molto importante per il futuro della formazione nerazzurra.

Secondo lei perchè Mancini non è ancora riuscito a fare risultati? Ci vuole tempo. Certo, ci si aspetta qualcosa di buono da lui in futuro, che possa veramente mettere la sua mano sull’Inter.

Forse manca la qualità dei giocatori… Anche questo è vero, Mancini sta lavorando su giocatori non così forti, lo si vede sul campo. I tempi della prima esperienza di Mancini all’Inter e di Mourinho sono lontani, allora c’erano giocatori che erano dei fenomeni.

Per Mancini la partita col Qarabag sarà utile per provare qualche soluzione tattica nuova? Sì, si potrebbe provare qualche soluzione tattica nuova ma quando manca il materiale umano questo aspetto passa in secondo piano. Di certo Mancini metterà in campo dei ragazzi per fargli fare esperienza, ci sarà turnover come dimostrano le convocazioni di soli 19 giocatori fra cui tanti della Primavera.

Il suo pronostico? L’Inter scenderà in campo comunque per vincere, ma il fatto che il Qarabag sia ancora in gioco per la qualificazione darà valore a quest’incontro, che potrà essere più incerto del previsto. Prevedo un pareggio. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori