Diretta/ Qarabag-Inter (risultato finale 0-0): info streaming video e tv. Finale con il giallo (oggi 11 dicembre, Europa League gruppo F)

- La Redazione

Diretta Qarabag-Inter: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita valida per la 6^giornata di Europa League e in programma giovedì 11 dicembre 2014

andreolli_qarabag
Infophoto

Qarabag-Inter termina con il risultato di 0-0. Il parziale sancisce l’eliminazione dall’Europa League della squadra azera. Da segnalare però l’episodio chiave del match avvenuto in pieno recupero. Al 93′ il Qarabag segna il gol del vantaggio ma l’arbitro annulla per un inesistente fuorigioco. Almeida raccoglie una corta respinta della difesa nerazzurra e trova la deviazione vincente per l’1-0. Lo stadio era già esploso ma il direttore di gara ha vanificato ogni sforzo dei locali.  

Quando siamo all’80’, Qarabag-Inter è sempre sul punteggio di 0-0. Al 79′ i nerazzurri hanno sfiorato il gol del vantaggio con Osvaldo. L’attaccante ha ricevuto palla spalle alla porta, si è improvvisamente girato e ha lasciato partire un tiro potente deviato in angolo da Sehic. Reti ancora inviolate a Baku ma l’Inter è tornata a farsi vedere dopo minuti di stallo.

Quando siamo al 65′, Qarabg-Inter è sempre sul punteggio di 0-0. I padroni di casa hanno sfiorato la rete al 54′ per due volte nel giro di pochi secondi. Prima Agolli è stato bravo a lanciare sulla sinistra Muarem il quale ha messo al centro per Alaskarov; il giovane azero non riesce a deviare la sfera di un nulla. Sul proseguo dell’azione George entra in area dalla destra e calcia in porta; Carrizo si salva. 

Quando siamo al 50′, Qarabag-Inter è sempre sul punteggio di 0-0. In questo secondo tempo i nerazzurri sono partiti più reattivi rispetto agli avversari. Al 46′ Osvaldo cerca con un tocco morbido Bonazzoli in area; il giovane attaccante interista è bravo a controllare la sfera ma il suo tiro viene poi deviato in corner. La partita ancora stenta a decollare. 

Quando siamo all’intervallo, Qarabag-Inter è sempre sul punteggio di 0-0. Poco prima del duplice fischio dell’arbitro, i padroni di casa hanno sfiorato il vantaggio con George. Il giocatore degli azeri se ne è andato a Donkor sulla destra e, una volta entrato in area di rigore, ha lasciato partire un tiro potente deviato in corner da Carrizo. Inter che ha rischiato tantissimo. 

Quando siamo al 27′, Qarabag-Inter è sempre sul punteggio di 0-0. I ritmi sono calati rispetto all’inizio della gara. Il Qarabag gioca a viso apert pur essendo piuttosto prevedibile. Dall’altra parte l’Inter contiene gli avversari senza troppo soffrire ma non riesce a ripartire. Troppo isolata la coppia gol Osvaldo-Bonazzoli. I ritmi sono bassi e la qualità di gioco offerta lascia a desiderare.

Quando siamo al 10′, Qarabag-Inter si trova sul punteggio di 0-0. Dopo un buon avvio dei padroni di casa, pericolosi con un tiro da fuori in seguito a corner di Sadygov, i nerazzurri si sono scossi prendendo campo. Al 5′ Bonazzoli tenta la conclusione dopo uno scambio con D’Ambrosio, tentativo murato mentre al 10′ Khrin ha sfiorato il gol: fa tutto bene Osvaldo sulla destra che scarica per il compagno. La  bomba del centrocampista esce di non molto.

Tutto è pronto a Baku per il fischio d’inizio della partita di Europa League. Sono state comunicate le formazioni ufficiali delle due squadre: Roberto Mancini ha scelto Donkor, che giocherà al fianco di Andreolli in difesa. Coppia d’attacco Osvaldo-Bonazzoli, in panchina solo italiani. 13 Sehic; 25 Agolli, 14 Sadigov, 55 Guseynov, 5 Medvedev; 20 Richard Almeida, 2 Qarayev; 10 Muarem, 41 George, 99 Alaskarov; 17 Nadirov. A disposizione: 1 Veliyev, 3 Guliyev, 6 Ahmadov, 7 Yusifov, 18 Gurbanov, 24 Teli, 77 Taghiyev. Allenatore: Gurbanov. 30 Carrizo; 14 Campagnaro, 54 Donkor, 6 Andreolli, 33 D’Ambrosio; 25 Mbaye, 90 M’Vila, 44 Krhin, 20 Obi; 97 Bonazzoli, 7 Osvaldo. A disposizione: 46 Berni, 95 Costa, 24 Sciacca, 93 Dimarco, 92 Baldini, 96 Palazzi. Allenatore: Mancini. 

La partita di Europa League si giocherà allo stadio Tofiq Bahramov di Baku. La prima curiosità è legata al nome: intitolato inizialmente a Stalin (l’Azerbaigian faceva parte dell’Urss) e poi a Lenin, dopo il crollo del comunismo è stato scelto il nome dell’azero più celebre nella storia del calcio, l’arbitro Bahramov che arrivò ad essere scelto per fare il guardalinee nella finale dei Mondiali 1966. Fu proprio lui a far convalidare il celebre gol-non-gol di Geoff Hurst che spalancò all’Inghilterra la strada del successo contro la Germania. Il Qarabag gioca qui le sue partite internazionali, mentre in campionato gioca a Quzanli, ma nemmeno quella è la città d’origine del club che sarebbe invece Agdam, che però dopo la guerra del Nagorno Karabakh (1992-94) è di fatto una città fantasma: una storia incredibile che porta alla ribalta una regione contesa da Azerbaigian, Armenia e indipendentisti locali.

La partita di Europa League sarà diretta dall’arbitro ceco Miroslav Zelinka. Si tratta di un direttore di gara ancora piuttosto giovane, dal momento che è nato il 23 febbraio 1981. Internazionale a partire dal 1° gennaio 2011, vanta già una buona esperienza in fatto di partite di un certo livello avendo diretto nelle scorse stagioni numerose partite di Europa League – un precedente anche con la Fiorentina – e anche in Champions League, anche se nella massima competizione solo nei preliminari. A livello di Nazionali ha diretto partite sia delle qualificazioni ai Mondiali 2014 sia di quelle per gli Europei 2016.

Gli azeri del Qarabag e l’Inter si affronteranno in diretta da Baku, capitale dell’Azerbaijan, per la sesta ed ultima giornata della fase a gironi di Europa League. Appuntamento giovedì 11 dicembre alle ore 18:00. Le due squadre sono inserite nel gruppo F: a novanta minuti dal termine della prima fase il Qarabag si trova al secondo posto con 5 punti, gli stessi del Saint Etienne che sarà contemporaneamente impegnato a Dnipropetrovsk; l’Inter invece è già qualificata ai sedicesimi e sicura del primo posto con i suoi 11 punti. Il risultato di Qarabag-Inter è ininfluente per i nerazzurri mentre gli azeri devono cercare di vincere, ma potranno anche pareggiare e sperare che il Saint Etienne faccia altrettanto in Ucraina (a parità di punti il Qarabag sarebbe qualificato per la migliore differenza reti nei due scontri diretti). Qarab-Inter sarà diretta dall’arbitro ceco Miroslav Zelinka, i guardalinee saranno Ondrej Pelikan e Jiri Molacek, il quarto uomo Antonin Kordula e gli assistenti di porta Petr Ardeleanu e Jan Jilek. Per il Qarabag l’incrocio con l’Inter di questa stagione è anche il primo assoluto con una squadra italiana; i nerazzurri invece hanno già affrontato una formazione azera nell’Europa League di due anni fa, il Neftci Baku (vittoria 1-3 in Azerbaijan, pareggio 2-2 a San Siro). Qarabag e Inter si sono affrontate lo scorso 2 ottobre a Milano: prevalsero i nerazzurri per 2-0 con i gol di Danilo D’Ambrosio e Mauro Icardi. Da quella data la formazione azera ha battuto il Dnipro in trasferta (0-1) poi perso in casa il return match con gli ucraini (1-2) prima di pareggiare 1-1 a Saint Etienne due settimane fa. Qarabag che attualmente comanda il campionato nazionale con 28 punti raccolti in 13 giornate, 4 in più della prima inseguitrice che è un’altra Inter, quella di Baku. Nel week-end la squadra allenata da Gurban Gurbanov ha pareggiato 0-0 in casa contro il Neftci Baku. L’Inter invece ha vinto solo una volta nelle ultime 7 partite ufficiali, contro il Dnipro nell’ultimo turno di Europa League (2-1). I nerazzurri stanno faticando in campionato ma sinora in coppa sono riusciti a fare il loro dovere, perlomeno in termini di risultati. Per la trasferta in Azerbaijan mancherà il capitano Andrea Ranocchia, espulso per doppia ammonizione con il Dnipro e quindi squalificato. Con due vittorie e 1 pareggio (considerando anche il turno preliminare) l’Inter è ancora imbattuta nelle trasferte di Coppa, mentre il Qarabag cerca il suo primo successo casalingo avendo vinto solo in Ucraina. La partita di Europa League Qarabag-Inter sarà trasmessa in diretta tv da Mediaset Premium sul canale Premium Calcio 1 (il numero 371), disponibile anche in alta definizione su Premium Calcio HD 2. Gli abbonati potranno fruire del servizio di diretta streaming video Premium Play, disponibile su pc tablet e smartphone, per seguire il match in tempo reale. Diretta radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89,30) e sul canale tematico Inter Channel, numero 232 del pacchetto Sky visibile per gli abbonati. Il sito dell’UEFA, www.uefa.com, offrirà una pagina azione per azione di ogni partita. Aggiornamenti sul risultato di Qarabag-Inter saranno disponibili sui social network ufficiali delle due squadre: le pagine Facebook Qarabag FK e F.C. Internazionale Milano e gli account Twitter @FKQarabagh e @Inter.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori