CALCIOMERCATO INTER / News, Sergi Roberto: piace il canterano blaugrana. Notizie al 25 e 26 giugno (aggiornamenti in diretta)

L’Inter sta seguendo con estrema attenzione la situazione di Sergi Roberto, centrocampista offensivo 22enne che gioca nel Barcellona: il dt Piero Ausilio lo ha chiesto al Barcellona

25.06.2014 - La Redazione
inter_bandiera
Inter (INFOPHOTO)

C’è il nome di un nuovo talento sul taccuino di calciomercato del dt Inter Piero Ausilio. Stando alle indiscrezioni circolanti nelle ultime ore, il direttore dell’area tecnica nerazzurra, ieri in Spagna per un blitz di mercato, avrebbe bussato alla porta del Barcellona, chiedendo in cambio Sergi Roberto. Il 22enne centrocampista offensivo piace moltissimo ai nerazzurri, a cominciare dal patron Erick Thohir, ma la risposta del club catalano è stata negativa. L’allenatore Luis Enrique conosce molto bene il giovane spagnolo dell’Under-21 e non ha intenzione di perderlo, puntando in vice a valorizzarlo in vista del 2014-2015, tenendo conto anche dell’addio di Xavi.

L’Inter vuole fare spesa in Spagna durante il calciomercato estivo. Nelle scorse ore il direttore dell’area tecnica nerazzurra, Piero Ausilio, è volato a Madrid per parlare direttamente con l’Atletico di Guarin e Mario Suarez. Il centrocampista della nazionale colombiana piace molto a Diego Simeone ma l’ingaggio da circa 3 milioni di euro pesa e non poco. Nel contempo i nerazzurri vorrebbero il centrocampista spagnolo ma i Colchoneros sono inamovibili e chiedono più di 20 milioni di euro, come scritto nella clausola rescissoria. Ausilio si è poi spostato a Barcellona dove ha incontrato l’entourage di Alex Song, nazionale camerunese che gioca fra le fila blaugrana e che nelle prossime settimane lascerà quasi sicuramente il Camp Nou. Si è trattato di un primo preliminare incontro dal quale si capirà a breve se il tutto si trasformerà in un’operazione o meno.

Stenta a decollare il calciomercato dell’Inter anche perché prima bisognerà fare chiarezza sui rapporti fra l’allenatore Walter Mazzarri e il patron Erick Thohir. A meno di colpi di scena il tecnico toscano, nonostante la fiducia nei suoi confronti (per lo meno a parole), inizierà la prossima stagione in scadenza, con tutto ciò che ne consegue per un allenatore. Thohir potrebbe vedere Mazzarri solamente il prossimo 29 luglio negli Stati Uniti per la tournee, ma i discorsi verranno approfonditi molto probabilmente ad inizio inverno 2015, quando la stagione sarà già al giro di boa. Solo a quel punto il 43enne tycoon indonesiano capirà se sia il caso di legarsi a medio/lungo termine con Mazzarri o meno. Nel contempo l’ex allenatore del Napoli inizia a preoccuparsi anche perché, come ha fatto più volte capire, dal mercato dipenderà la stagione interista: lui preferirebbe giocatori già pronti subito, come ad esempio Behrami, mentre la dirigenza vuole scommettere sui vari Casemiro, Brozovic e via dicendo. Bisognerà fare assolutamente chiarezza altrimenti Seedorf è alla finestra…

Walter Mazzarri l’aveva nominato tranquillamente in una conferenza stampa il nome di Luiz Gustavo, che ora sta diventando quanto mai d’attualità per il calciomercato. Su di lui si potrebbe all’improvviso scatenare un’asta di mercato, che difficilmente lo farà rimanere al Wolfsburg. I nomi delle squadre che seguono da vicino il centrocampista fanno rabbrividire: Barcellona, Chelsea, Arsenal, Manchester United e Monaco. Difficile pensare che l’Inter possa competere con queste potense, soprattutto a livello economico ma anche per il fatto che i nerazzurri non giocheranno in Champions League l’anno prossimo.

L’Inter è pronta per sferrare un colpo. I nerazzurri, secondo TuttoMercatoWeb, sono molto vicini a prendere Gaston Silva, giovane uruguaiano in orbita anche per la Lazio. Questi è un terzino sinistro classe 1994, che però può giocare con facilità anche al centro della difesa. Il ragazzo è seguito da diverso tempo dai biancocelesti, ma pare che al momento il club nerazzurro si sia portanto in vantaggio pronto a fargli firmare un contratto importante e pronto a pagare i due milioni necessari per il transfer.

Samuele Longo è un attaccante classe 1992 con grandi numeri, fino a oggi ha avuto però poche occasioni di mettersi in mostra. L’ultimo anno ne è l’esempio. A inizio stagione l’Inter, proprietario del suo cartellino, l’ha ceduto in prestito al Verona dove però ha collezionato solo due presenze. A gennaio poi i nerazzurri hanno deciso di farlo muovere ancora verso il Rayo Vallecano, dove le cose non sono andate meglio con appena 9 gettoni. Quest’anno i nerazzurri però non possono sbagliare. Renzo Contratto, agente dell’attaccante, ha parlato a SampdoriaNews.net: “Mi risulta l’interesse della Sampdoria e inoltre Genova è una piazza molto gradita. Fa piacere questo, ma prima l’Inter deve capire cosa fare con il ragazzo. La priorità però è di far giocare il ragazzo che ora è anche in ottima condizione fisica rispetto a quanto visto un anno fa“.

L’Inter non perde di vista Jonathan Biabiany e punta a riportarlo alla base in vista del calciomercato estivo. Il collega di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, ha aggiornato la situazione relativa alla trattativa con il Parma: il direttore tecnico interista Piero Ausilio ha posto un paletto, quello dell’inserimento di una contropartita tecnica. L’Inter vuole corrispondere i 7/8 milioni di euro al Parma, come richiesto, ma compensati con un giocatore. I maggiori indiziati sembrerebbero essere Schelotto e Ruben Botta, senza dimenticarsi però di Obi, Longo (che piace molto anche alla Sampdoria), e Silvestre, già vicino al Parma la scorsa estate: si attendono novità nelle prossime ore. Intanto il dt del Parma, Preiti, intervistato da Vocidisport.it, ha parlato così del futuro di Biabiany così come di Cassano: «Sono giocatori del Parma e resteranno tali finchè il mercato non entrerà nel vivo. Se ne parla molto ma per adesso sono nostri giocatori e rientrano nel nostro progetto. Allo stato attuale sono giocatori a cui ilParma fa affidamento».

Clarence Seedorf potrebbe rimanere a Milano nonostante l’esonero da parte del Milan. Come sottolineato dal Corriere della Sera stamane, l’ex tecnico rossonero avrebbe contattato l’Inter, offrendosi in vista della prossima stagione. I primi colloqui sarebbero avvenuto con Javier Zanetti, ex capitano nerazzurro nonché neo-dirigente del club meneghino; poi l’olandese avrebbe parlottato anche con il direttore dell’area tecnica Piero Ausilio, offrendosi. La candidatura starebbe stuzzicando e non poco il numero uno di corso Vittorio Emanuele, Erick Thohir, non convinto fino in fondo dell’operato di Walter Mazzarri. Difficile comunque che avvenga un cambio da qui all’inizio della prossima stagione mentre è molto più quotato un esonero dell’allenatore toscano in corso d’opera. A quel punto potrebbe tornare di moda il nome di Seedorf: ma l’orange rischierà nuovamente una scelta pericolosa così come fatto col Milan a gennaio?

Come riportato dal Canale SportItalia nella trasmissione Aspettando il Calciomercato l’Inter vuole riportare ad Appiano Gentile Jonathan Biabiany, che dal 2004 al 2007 ha giocato nelle giovanili nerazzurre. Per arrivare all’esterno francese l’Inter potrebbe offrire al Parma il cartellino di Ezequiel Schelotto, nell’ultima stagione in prestito da Milano via Sassuolo, oppure quello di Ruben Botta. Il trequartista argentino sembrava inizialmente entrato nelle rotazioni di Mazzarri, poi però nell’ultima fetta del campionato scorso è sempre rimasto in panchina.

Lo scambio tra Fredy Guarin e Mauricio Isla è una delle possibilità ipotizzate di recente per il calciomercato dell’Inter. Però secondo le notizie che abbiamo riportato in esclusiva l’affare è al momento bloccato da un ostacolo economico che divide la società nerazzurra da quella bianconera campione d’Italia: clicca qui per saperne di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori