CALCIOMERCATO INTER / News, Jackson Martinez più lontano: se chiamasse l’Arsenal… Notizie al 30 giugno e 1 luglio (aggiornamenti in diretta)

Difficilmente l’Inter riuscirà ad assicurarsi Jackson Martinez in occasione del calciomercato estivo. Il bomber della nazionale colombiana in forza al Porto sembra preferire la Premier…

30.06.2014 - La Redazione
jackson_martinez_439_302
Jackson Martinez in azione con la Colombia (Fonte Infophoto)

L’Inter non riuscirà a mettere le mani su Jackson Martinez in occasione del calciomercato estivo. Il bomber della nazionale colombiana in forza al Porto, lascerà quasi sicuramente lo stadio Dragoes nelle prossime settimane, e spesso e volentieri il suo nome è stato accostato ai colori nerazzurri. Uscendo di recente allo scoperto, però, il diretto interessato ha fatto capire come non disdegnerebbe un’esperienza in Premier League, fra le fila dell’Arsenal: «So che ci sono delle trattative ma nessun accordo – spiega il centravanti dei Cafeteros – Io ora penso solo al Mondiale, il mio agente si occupa del mio futuro e dopo il Mondiale vedremo il da farsi. Da piccolo tifavo per l’Arsenal, giocano sempre di prima, hanno uno stile che si adatta molto al mio. Se avessi l’occasione di giocare in un grande club come l’Arsenal non esiterei ad accettare».

Torna in Sud America, ma sarà solo di passaggio, il giovane talento di casa Inter, Andy Polo. L’esterno d’attacco della nazionale peruviana Under-20, aggregatosi alla Primavera nerazzurra dallo scorso mese di gennaio, vivrà un’esperienza in prestito, fra le fila del club colombiano dei Mollonarios. A svelarlo è stato Borja Gonzalez, il procuratore del talentino sudamericano, uscito allo scoperto nelle scorse ore: «Andy giocherà in Colombia. Già abbiamo discusso tutti i dettagli con la squadra colombiana. Nelle prossime ore saremo a Bogotà, massimo in nottata saremo lì. Durata del prestito? Sono dettagli che lascio ai club e che preferisco non dire. Io posso dire che su di lui c’erano due squadre italiane, e qualcuna dalla Spagna e anche una brasiliana. Questo non è un passo indietro e i peruviani possono stare tranquilli, dato che Andy sarà in buone mani». Nella scorsa stagione fra il Porres e l’Inter, Andy Polo ha messo assieme ben 61 presenze con annesse 9 marcature.

Pablo Daniel Osvaldo è sempre al centro delle vicende di calciomercato di casa Inter. Da oggi l’attaccante italo-argentino classe 1986 è ufficialmente libero; la Juventus non ha infatti esercitato il diritto di riscatto e di conseguenza l’ex Roma ha fatto ritorno al Southampton. La Serie A, comunque, potrebbe riaccogliere per la quarta volta il centravanti sudamericano, visto che sulle sue tracce continua ad esservi Walter Mazzarri. Il tecnico toscano è uno dei principali estimatori di Osvaldo e lo vorrebbe per rinforzare il reparto avanzato 2014-2015 alla luce della partenza di Milito e del possibile addio di Icardi. L’idea dell’Inter è quella di un prestito con diritto di riscatto o eventualmente un acquisto a titolo definitivo non superiore però ai 12 milioni di euro.

Niente Russia per Saphir Taider. Il calciatore dell’Inter non lascerà Appiano Gentile in occasione del calciomercato estivo e di conseguenza non rientrerà nell’affare con il Rubin Kazan per Yann M’Vila. A spiegarlo senza troppi giri di parole è stato lo stesso talento francoalgerino, che al termine della sconfitta contro la Germania ha ammesso: «Ho sentito le voci di mercato, ma ero concentrato sulla Nazionale, adesso un po di vacanza perché è da un anno che sono sui campi. Poi vedremo, ma l’anno prossimo sarò un giocatore dell’Inter. Club e allenatore credono in me, sono contento di restare. Devo crescere per migliorare però l’Inter è una grande società e voglio crescere con i nerazzurri». Taider, tra l’altro, oggi diverrà interamente dei nerazzurri dopo che la società di corso Vittorio Emanuele ne ha riscattato la metà dal Bologna. L’operazione Yann M’Vila dovrebbe essere comunque salva indipendentemente dalla situazione di Taider.

C’è Mauro Icardi al centro delle cronache di calciomercato di casa Inter. Il giovane talento argentino è finito nel mirino dell’Atletico Madrid che lo vuole fortemente. Negli scorsi giorni, in occasione del blitz di Ausilio in Spagna, i Colchoneros hanno messo sul piatto 30 milioni di euro per avere l’ex Sampdoria con l’aggiunta di Handanovic. La cifra è ritenuta troppo bassa ma se arrivasse un rilancio di altri 10 milioni a quel punto se ne potrebbe riparlare tenendo conto che per il duo sono stati spesi meno di 30 milioni di euro. Nel frattempo in corso Vittorio Emanuele corrono ai ripari e puntano a rinnovare il contratto di Icardi. L’entourage del nerazzurro discuteranno il prolungamento del proprio assistito, come forte volontà dello stesso, e tale mossa farà ulteriormente lievitare il prezzo del suo cartellino.

Dalla Spagna, il portale Fichajes.net, parla di accordo praticamente raggiunto tra l’Inter e il Real Madrid per Casemiro. Il portale parla di accordo per un prestito secco, senza diritto di riscatto. Avrebbe quindi avuto la meglio il club iberico che non vuole perdere il talento di centrocampo. I nerazzurri avrebbero preferito una soluzione più definitiva, sperando di poter esercitare il diritto di riscatto. Casemiro è un interno di centrocampo con grandi doti fisiche e anche velocità. Il ragazzo ha talento, ma fino a oggi non è riuscito ancora a imporsi in Europa. Un giocatore di spessore, che in Italia potrebbe davvero trovare il giusto trampolino di lancio.

Il nome di Rolando tiene banco nel futuro dell’Inter. Walter Mazzarri vorrebbe fare ancora affidamento sul difensore che quest’anno ha giocato in nerazzurro in prestito dal Porto. Non c’è accordo tra i due club per il riscatto del ragazzo, FcInterNews.it parla però di cifre. Sembra che l’offerta dell’Inter sia di 3,5 milioni di euro, mentre la richiesta dei portoghesi si aggiri intorno ai 6. La sensazione è che si riuscirà a trovare una via di mezzo tra richiesta e offerta e che i due club troveranno un accordo. Se i nerazzurri non dovessero riuscire a riprendere Rolando si butteranno subito su Davide Astori.

L’Inter pensa anche al futuro e punta il giovanissimo centrocampista del Bursaspor, Enes Unal. La notizia la riporta A Bola nell’edizione odierna. Sul talento di 17 anni ci sarebbero anche il Manchester United e il Borussia Moenchengladbach. Più avanti però di questi tre club c’è lo Sporting Lisbona che avrebbe già presentato un’offerta di 1,5 milioni al Bursaspor. La squadra turca avrebbe rifiutato dando via però a una contrattazione. Pare infatti che il club portoghese sia pronto a raddoppiare l’offerta, presentandosi stavolta con 3,5 milioni di euro. Enes quest’anno ha giocato 13 volte, mettendo a segno 3 reti. Il centrocampista  già una colonna dell’Under 21 turca, dove ormai gioca con continuità.

Esce allo scoperto il difensore centrale dell’Inter, Hugo Campagnaro. Attualmente in Brasile per i Mondiali con l’Argentina, il centrale nerazzurro potrebbe lasciare Milano in occasione del calciomercato estivo. Cerca di fare chiarezza su una situazione nebulosa lo stesso ex-Napoli, che intervistato da La Manana ha ammesso: «All’Inter non ho avuto la fortuna di ottenere la continuità che immaginavo. So bene che è stato per questioni particolari, che a tempo debito verranno a galla. Voglio restare all’Inter e avere la mia rivincita, però capisco il tecnico e la società se pensano il contrario. Al momento penso solo al Mondiale, alla fine analizzerò il mio futuro». Poi Campagnaro torna ancora sull’argomento, ribadendo la propria volontà: «Vorrei avere una rivincita all’Inter, posso giocarvi senza problemi e lo voglio dimostrare. A volte ci sono situazioni che certe persone non capiscono, questo di affligge. Però voglio restare all’Inter ma se l’allenatore non la pensa così devo valutare cosa sia meglio per il mio futuro. Ma questa decisione arriverà dopo il Mondiale». Campagnaro ha il contratto in scadenza fra un anno, al 30 giugno del 2015: tutto potrebbe succedere ma molto dipenderà dalla permanenza di Ranocchia e da un eventuale altro sbarco in difesa.

Aggiorna la situazione relativa al calciomercato Inter il presidente nerazzurro Erick Thohir. Al termine del cda tenutosi stamane, il tycoon indonesiano si è intrattenuto con i cronisti che lo attendevano: «Ci saranno molti movimenti nella prima squadra. Ci sono discussioni in corso tra me, Marco Fassone, Ausilio e anche con Mazzarri. Su come possiamo migliorare la squadra, non solo in campo ma anche fuori. Per competere in Champions League serve tempo. La cosa più importante per noi è che ora abbiamo raggiunto l’obiettivo Europa. E’ importante avere una squadra forte ma anche ai Mondiali abbiamo visto che una squadra come la Costa Rica può qualificarsi. E’ importante avere una squadra forte ma non solo i giocatori ma anche la costruzione di una vera squadra». Thohir affronta quindi i casa M’Vila (in entrata), e Icardi-Handanovic (nel mirino dell’Atletico Madrid): «M’Vila? E’ troppo presto per dirlo. In Italia il mercato è sempre in movimento, questa è la mia prima esperienza. Ci vuole tempo. Icardi e Handanovic? Quello che ho sentito dai nostri dirigenti è che l’Atletico è interessato ma alla fine è una nostra decisione quella di vendere o tenere i giocatori. E’ importante per noi avere una squadra forte. Non penso ci sia una discussione su questi giocatori, vogliamo assolutamente tenerli». Il patron interista si è soffermato in particolare su Alessio Cerci, giocatore accostato in questi giorni ai nerazzurri: «E’ in nazionale, ha fatto molto bene con il Torino e mi piace, sì». Thohir ha quindi di fatto ufficializzato il rinnovo del contratto di Mazzarri, che a brevissimo dovrebbe prolungare di un’altra stagione, fino al 30 giugno del 2016: «Il club ha avuto una discussione con il tecnico e speriamo di raggiungere presto un accordo. Si valuta tutta sulla base di un rinnovo per un altro anno, quindi lavoreremo per due anni insieme. Credo che questa sia una cosa giusta. La scorsa stagione è stata di transizione e ora vogliamo costruire una squadra unita con Mazzarri, serve stabilità. E’ giusto crescere con lui, ma allo stesso tempo abbiamo bisogno di trovare giocatori adatti per lavorare insieme». Infine una battuta sul neo-presidente Javier Zanetti: «La maglia numero 4 dell’Inter sarà ritirata. Ora Javier avrà un contratto di due anni da Vicepresidente».

La settimana iniziata oggi potrebbe essere importante per il calciomercato Inter e per il futuro di Fredy Guarin. Come sottolineato dalla redazione di Sky Sport, è atteso in Italia nei prossimi giorni Marcelo Ferreyra, l’agente del centrocampista nerazzurro. Il procuratore farà il punto con la dirigenza sul suo assistito, che sembra destinato a lasciare corso Vittorio Emanuele nonostante il fresco rinnovo del contratto. Diverse le società alla finestra, a cominciare dall’Atletico Madrid, come riporta stamane il quotidiano Marca. Diego Simeone è uno dei principali estimatori dell’ex Porto ma non sembra intenzionato a spendere i famosi 18 milioni di euro richiesti dall’Inter. L’operazione è solo agli albori e nulla sarà da lasciare al caso, anche un eventuale ritorno della Juventus

Nella settimana che si preannuncia decisiva per l’acquisto di Yann M’Vila dal Rubin Kazan, l’Inter dovrà pensare anche all’acquisto del difensore portoghese Rolando. SkySport ha fatto il punto: il giocatore è tornato al Porto dopo il prestito a Milano, ma ha solo un anno di contratto con i Dragoes e per questo l’Inter spera di confermarlo a basso prezzo. Se la trattativa non dovesse concludersi positivamente le alternative sarebbero: Davide Astori del Cagliari e Shkodran Mustafi della Sampdoria.

È uno degli esterni accostati all’Inter in sede di calciomercato. Nato il 5 maggio 1987 è argentino e gioca nel River Plate, solitamente sulla fascia sinistra ma non solo. Di lui ha parlato l’agente FIFA Pietro Chiaradia, nell’intervista rilasciata in esclusiva a ilsussidiario.net dal titolo ‘Mazzarri, il rinnovo è giusto. Vangioni bene, Biabiany no perché…‘: clicca qui per leggerla integralmente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori