Calciomercato Inter/ News, Simeone e Suarez: l’Atletico non li molla. Notizie al 6 e 7 giugno (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Sarà difficile per l’Inter mettere le mani su Mario Suarez durante il calciomercato estivo. L’Atletico Madrid non ha intenzione di cedere il centrocampista spagnolo così come Simeone

AtleticoMadrid_Simeone
Il tecnico dell'Atletico Madrid, Pablo Simeone

L’Inter vorrebbe assicurarsi Mario Suarez in occasione del calciomercato estivo, pronto ad entrare nel vivo. Peccato però che l’Atletico Madrid non sembra molto propenso a cedere il centrocampista spagnolo, nonostante lo stesso non rientri nei progetti prioritari di Diego Simeone. Lo ha fatto chiaramente capire senza troppi giri di parole il patron dei Colchoneros, Henrique Cerezo, che uscendo allo scoperto nelle scorse ore ha spiegato: «Mario Suarez è un nostro giocatore, non c’è nessuna possibilità che vada via dall’Atletico Madrid: è un prodotto della nostra cantera e ce lo teniamo stretto». L’Inter comunque un tentativo lo farà, anche se ultimamente sembrerebbe più interessata al duo M’Vila-Sandro, con Behrami sullo sfondo. Atletico Madrid che non si libererà tanto facilmente neanche di Diego Simeone, un altro dei Colchoneros spesso e volentieri accostato agli ambienti nerazzurri: «Una persona e un allenatore fantastico – ha proseguito Cerezo – L‘ho conosciuto prima da giocatore e ora da tecnico. Rimarrà con noi, ha un contratto e me lo tengo stretto. La clausola per la Nazionale? Ancora è giovane…». Secondo alcune voci il Cholo tornerà ad Appiano Gentile, nelle vesti di allenatore, a partire dall’estate del : non ci resta che aspettare il prossimo anno.

Il dt dell’Inter Piero Ausilio è al lavoro per chiudere i primi due acquisti di questo calciomercato estivo 2014. Il club meneghino è alla ricerca in particolare di un centrocampista che sappia fare al meglio le due fasi, e un terzino sinistro. Per la prima pratica, il nome in cima alla lista dei desideri è quello di Yann M’Vila, 23enne centrocampista nel giro della nazionale francese che gioca in Russia, fra le fila del Rubin Kazan. Il giocatore è in vendita ma in cambio di un assegno da 15 milioni di euro, mentre l’Inter vorrebbe inserire qualche contropartita tecnica per abbassare l’esborso monetario. La prossima settimana potrebbe tenersi un vis-a-vis con l’entourage dell’ex Rennes e non è da escludere che l’operazione possa entrare nel vivo. Sullo sfondo rimangono Suarez (Atletico Madrid), Sandro (Tottenham) e Behrami (Napoli). Altra questione calda, come dicevamo, è quella riguardante la corsia sinistra. Persi Erkin e Siqueira, l’Inter si è fiondata su Gabriel Silva dell’Udinese, giocatore che piace moltissimo anche al Milan: costa attorno agli 8/10 milioni di euro, e sembra che Stramaccioni stia provando a trattenerlo al Friuli. Anche in questo caso non mancano le idee alternative, a cominciare dall’ottimo Ricardo Rodriguez, nazionale svizzero del Wolfsburg che costa però una ventina di milioni di euro. Insua dell’Atletico Madrid è un’altra idea sempre di moda, mentre attenzione a Carlinhos, in scadenza con la Fluminense. Tutta in salita invece la strada che porta ai due gioielli spagnoli Bernat e Moreno, destinati alle big di Premier League.

Tom Ince non vestirà la casacca dell’Inter in occasione del calciomercato estivo. Ieri sera, un po’ a sorpresa, è uscito allo scoperto lo stesso esterno d’attacco inglese, svelando il suo desiderio: «Ho deciso che il mio futuro immediato nel calcio è in Inghilterra. Sono lusingato dall’interesse di tanti club – le parole di Ince -, ma ora è meglio se resto in patria». Niente da fare quindi, il figlio di Paul, centrocampista che dal ’95 al ’97 ha esaltato i tifosi interisti, non lascerà la Premier League e con grande probabilità la meta scelta arriverà nei prossimi giorni, dopo che scadrà il contratto col Blackpool. A questo punto potrebbe tornare di moda un’altra idea a parametro zero, Choupo-Moting, attaccante africano con il passaporto tedesco che gioca nel Magonza, in Bundesliga. Sulle sue tracce c’è anche la Roma e l’Inter lo segue ormai da diverso tempo, ma attenzione alla concorrenza dello Schalke 04. Non è da escludere anche l’ipotesi Samuele Longo, che a breve farà ritorno ad Appiano Gentile dopo i prestiti al Verona e al Rayo Vallecano.

Ci sono vecchie idee che non passano mai di moda in casa Inter. E’ il caso ad esempio di Lionel Vangioni, giocatore a cui i nerazzurri starebbero ripensando in ottica calciomercato estivo. Stando alle ultime indiscrezioni riportate da Sky Sport, il club di corso Vittorio Emanuele è alla ricerca di un uomo da inserire sulla corsia mancina e il 27enne calciatore col passaporto italiano, nel giro della nazionale argentina, potrebbe essere un profilo interessante. Altro nome sempre caldo è quello di Luiz Gustavo, mediano roccioso del Wolfsburg, considerato il primo obiettivo per il centrocampo da parte di Walter Mazzarri. Stando a quanto svelato nelle scorse ore dai colleghi di Tuttomercatoweb, l’Inter avrebbe provato ad acquistare il verdeoro negli ultimi giorni (dopo aver già fatto un tentativo qualche settimana fa) inserendo qualche contropartita tecnica nell’operazione, leggasi Guarin o Alvarez, ma i tedeschi della Volkswagen sono inamovibili: vogliono 33 milioni di euro, come scritto nella clausola rescissoria.

In occasione del calciomercato estivo, il dt dell’Inter, Piero Ausilio, potrebbe tornare a pescare in Sud America. Dopo Juan Jesus, titolare fisso della retroguardia, acquistato pochi anni fa, i nerazzurri starebbero ora pensando ad altri giovani in erba che giocano in America Latina e precisamente il duo brasiliano Lucas Silva-Alisson, entrambi in forza al Cruzeiro. Stando a quanto circolante in queste ultime ore si mormora che alcuni osservatori dell’Inter abbiano visionato da vicino i due ragazzi in occasione del recente Torneo di Tolone, vinto proprio dalla nazionale brasiliana Under-20 che ha avuto la meglio in finale sulla Francia. Lucas Silva è un centrocampista centrale classe 1993 mentre il secondo è un giocatore più offensivo, esterno/trequartista. Il dg del Cruzeiro, Barbosa, è uscito allo scoperto, contattato dai microfoni di FcInternews.it, spiegando: «Inter su Lucas Silva e Alisson? Consultandomi con il ds Alexandre Mattos posso confermare che non ci sono mai stati contatti tra i club per i due giovani. Quelle che si leggono al momento mi risultano essere solo speculazioni». Resta da capire se si tratti delle classiche dichiarazioni di facciata per alzare il prezzo o meno: l’Inter rimane alla finestra.

Tra gli attaccanti accostati all’Inter in tema di calciomercato c’è anche Abel Hernandez, uruguaiano classe 1990 del Palermo (contratto fino al 2016). Il suo procuratore Pablo Betancourt ha fatto il punto della situazione nell’intervista rilasciata a Sudpress: “Inter? Al momento non ci sono stati contatti diretti con me, però sapere che un club come l’Inter si interessi a lui non può che farci onore e renderci orgogliosi. Ha dato e ricevuto tanto dal Palermo. Adesso è giunta l’ora di misurarsi in altri palcoscenici e lottare per obiettivi prestigiosi. Adesso si concentrerà sul Mondiale e poi considereremo la soluzione migliore per il suo futuro. Estero? Sono arrivate proposte da Russia e Qatar. Inter e Palermo dovranno parlarsi, starà a loro trovare un accordo. Vedremo come evolverà la situazione“. Ricordando che il cartellino di Hernandez appartiene per il 55% al Palermo e per il 44% al Penarol: per l’acquisto bisognerà alzare l’offerta, i nerazzurri stanno pensando ad un pagamento dilazionato. La concorrenza però non manca e potrebbe muoversi più fretta…

Tra news di calciomercato vere e proprie e rumors più o meno definiti l’estate dell’Inter è carica di attese. A luglio partirà ufficialmente il primo calciomercato targato Erick Thohir e c’è curiosità tra tifosi ed addetti ai lavori per assistere alle prime mosse estive del nuovo presidente indonesiano. Che nel frattempo ha messo in chiaro qualche criterio: repulisti del monte ingaggi e ripartenza da qualche elemento di sicura qualità. Nell’intervista rilasciata a ilsussidiario.net dal titolo ‘tre punti fermi. Baby De Girolamo, affarone‘ l’agente FIFA Vito Pirozzi prova ad individuare i punti fermi per l’Inter 2014-2015. Tra questi sicuramente Mateo Kovacic, che ancora insegue il primo gol ufficiale in maglia nerazzurra ma ha già offerto un (as)saggio delle proprie qualità. Mazzarri sembra averne individuato la miglior collocazione tattica: interno del centrocampo a cinque, disposto al sacrificio ma con anzitutto mansioni creative, d’attacco. Nell’ultima parte della stagione il croato ha risposto bene: dovrà crescere ancora per prendere in mano la squadra. Clicca qui per leggere l’intervista integrale a Vito Pirozzi.

Nell’intervista rilasciata a ilsussidiario.net dal titolo ‘Paletta e Criscito possibili, Bernat idea per…‘ l’agente FIFA Luca Urbani ha ragionato sui possibili acquisti dell’Inter nel calciomercato estivo. Uno potrebbe essere Gabriel Paletta, che il Parma potrebbe più facilmente cedere dopo l’esclusione dell’Europa, che ha portato il presidente Ghirardi a dimettersi. Nel frattempo però i gialloblù stanno già per cedere Marco Parolo alla Lazio: segnale di resa e quindi smantellamento oppure unico top player sacirificato? Nel dubbio l’Inter potrebbe provare a presentare un’offerta, consapevole che senza Europa il Parma vale di meno a livello economico. Un’altra occasione di calciomercato potrebbe essere Juan Bernat, terzino sinistro classe 1993 del Valencia che i nerazzurri hanno seguito nell’ultima stagione. Ha un contratto con il club spagnolo fino al 2015 e le ammiratrici potrebbero provare ad inserirsi prima del rinnovo: per l’Inter potrebbe essere un colpo ad hoc (qualità e prospettiva) soprattutto se Walter Mazzarri decidesse di passare in pianta stabile alla difesa a quattro. Clicca qui per leggere tutta l’intervista all’agente FIFA Luca Urbani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori