Calciomercato Inter/ News, priorità ai rinnovi di Ranocchia e Jonathan. Poi spazio ai rinnovi. Notizie al 7 e 8 giugno 2014 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

L’Inter potrebbe lasciar partire Rolando in occasione del calciomercato estivo. Stando alle ultime indiscrezioni circolanti, sulle tracce del centrale portoghese vi sarebbe il Besiktas

rolando_inter
Rolando (Infophoto)

Per l’Inter è tempo di occuparsi di rinnovi nel reparto difensivo ancora prima di moversi per i nuovi acquisti e riscatti. Ranocchia e Jonathan hanno il contratto in scadenza 2015, ma entrambi dovrebbero quasi sicuramente prolungare l’esperienza in neroazzurro. Il centrale dell’Inter nonostante essere stato più volte sul procinto di lasciare Milano dovrebbe prolungare, tutto dipenderà anche dal ruolo che avrà nei piani di Mazzarri. Solo una volta risolte queste situazioni l’Inter potrà occuparsi del riscatto di Rolando. Secondo le fonti della Gazzetta dello Sport ci sono ancora 2 milioni tra richiesta e offerta ma la volontà del giocatore potrebbe essere decisiva.

Questa volta Thoir vuole accontentare il suo tecnico e fornire così giocatori funzionali al suo gioco. Ecco alla pronto l’assalto per Behrami, centrocampista che Mazzarri reputa fondamentale in fase di contenimento e per far ripartire le azioni dalla linea mediana. Con lui in formazione nel ruolo di diga gli altri centrocampisti avranno maggiore libertà di movimento in fase offensiva. Mentre arrivato l’accordo con il giocatore resta ancora da trovare quello economico con il Napoli. Secondo la Gazzetta dello Sport De Laurentis non vuole scendere sotto i 10 milioni. L’inter per ora è fermo a metà

Non è certa la permanenza di Rolando all’Inter dopo il calciomercato estivo. Il club di corso Vittorio Emanuele sta lavorando da diverse settimane sul riscatto del nazionale portoghese, e le parti sarebbero distanti: i nerazzurri offrono 3/4 milioni di euro, contro i pretesi dal Porto. In tali “screzi” starebbe pensando di inserirsi il Besiktas, noto club turco. Stando a quanto rivelato dall’agente dell’ex Dragoes, Cardos Da Silva, ai microfoni di Gazete5, l’operazione con la squadra i Istanbul sembra tutt’altro che impossibile: «Rolando vuole l’Inter – dice il suo procuratore riferendosi al Besiktas – ma se voi trovate un accordo con il Porto per noi non c’è problema». Parole che bisogna però prendere con le pinze anche perché spesso e volentieri le notizie riportate dai quotidiano turchi si rivelano poi lontanissime dalla realtà, leggasi il recente caso di Balotelli che aveva “raggiunto” un accordo con il Galatasaray.

Idea inedita in casa Inter in vista del calciomercato estivo. Il club nerazzurro starebbe pensando ad un suo ex giocatore e precisamente a Jonathan Biabiany, esterno d’attacco attualmente al Parma a metà con la Sampdoria. Stando a quanto riportato dalla redazione di Sky Sport 24, Walter Mazzarri starebbe pensando al francese come rinforzo in attacco per il suo futuro Il giocatore è stato scoperto nel 2004 dai manager meneghini e di conseguenza, visto il passato nelle giovanili nerazzurre, sarebbe un ottimo innesto anche in ottica liste Uefa. L’idea dell’Inter è quella di cedere a titolo definitivo Belfodil e Schelotto agli emiliani in cambio appunto del transalpino. Intanto proseguono le manovre di avvicinamento ad Abel Hernandez, nazionale uruguagio che lascerà il Palermo in estate. Ai rosanero interessa moltissimo il giovane Joseph Duncan, centrocampista ghanese classe 1993 di proprietà dell’Inter che l’anno scorso ha giocato a Livorno in prestito: non è da escludere che il club nerazzurro possa girare il talentuoso calciatore, più Silvestre e un conguaglio, per ottenere in cambio Hernandez, che costa attorno ai 15 milioni di euro.

Ibrahima Mbaye potrebbe lasciare l’Inter, un po’ a sorpresa, durante il calciomercato estivo. A farlo chiaramente capire, anche se utilizzando un discorso un po’ indiretto, è l’agente del giovane terzino sinistro senegalese, Beppe Accardi. Ospite presso gli studi di Sportitalia ha parlato così della situazione del proprio assistito: «Per il momento, la priorità dell’Inter è quella legata ai contratti dei giocatori dell’attuale rosa come Andrea Ranocchia. Per quanto riguarda Mbaye, bisogna capire quelle che sono le reali intenzioni del club nerazzurro, cosa vuole fare e cosa no. Però è ovvio che tutti ci vogliamo sposare, però se le cose non vanno bene è meglio lasciarsi prima di sposarsi, perché poi costa…». Mbaye ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2016 e a breve sbarcherà alla Pinetina dopo l’esperienza in prestito al Livorno. Il giocatore, di concerto col suo entourage, vorrebbe rimanere in nerazzurro ottenendo però nel contempo una gratificazione economica alla luce dell’ottimo campionato disputato all’Armando Picchi nonché delle molteplici offerte presentate nei suoi confronti. Non va infatti dimenticato che il talentuoso classe 1994 piace alla Lazio, che lo voleva già a gennaio nell’ambito dell’operazione Hernanes, e alla Juventus.

Potrebbe recitare suo malgrado un ruolo da protagonista nel calciomercato dell’Inter. Il difensore argentino naturalizzato italiano non sarà riscattato dal Milan, dopo una stagione scarna di presenze (solo 4 con 1 gol in Serie A) anche a causa di infortuni, e tornerà nella rosa nerazzurra. Difficile che Walter Mazzarri lo tenga in considerazione: ecco quindi che Silvestre potrebbe essere inserito in qualche altra trattativa. Come quella in cantiere con il Palermo per Abel Hernandez (23 anni, contratto con i rosanero fino al 2016). Il procuratore del difensore, Gerry Piccolillo, non ha escluso questa possibilità: “Quella di Palermo è una piazza importante -ha dichiarato in un’intervista al Giornale di Sicilia-, sarebbe ideale per il rilancio del ragazzo. Il mio assistito ricorda con piacere la stagione trascorsa a Palermo sia per ciò che riguarda la città che per i tifosi; mi sembra ancora prematuro parlare di trattativa anche perchè il suo destino dipende da quello di Abel Hernandez“. Silvestre potrebbe tornare titolare e rilanciarsi al Palermo, dove ha giocato nel 2011-2012 (29 partite 5 gol) anche se probabilmente dovrebbe accettare un ridimensionamento dell’attuale ingaggio.

Sulle pagine de IlSussidiario.net abbiamo pubblicato un’esclusiva dal titolo ‘Leonel Vangioni, vicino il sì di Mazzarri. Le cifre.‘ Secondo indiscrezioni raccolte, i nerazzurri sarebbero molto vicini all’affare con il terzino sinistro del River Plate, un classe ’87 adatto per giocare nel 3-5-2 e cioè il modulo preferito da Walter Mazzarri. Proprio lui avrebbe dato il suo assenso alla società per trattare il calciatore; l’Inter ha chiesto informazioni dopo l’addio a Guilherme Siqueira finito all’Atletico Madrid e il River Plate avrebbe risposto che Vangioni si muoverà soltanto a titolo definitivo e il prezzo del suo cartellino è di almeno 3,5 milioni di euro. Spetta adesso alla dirigenza di corso Vittorio Emanuele capire se portare avanti i negoziati con i Millionarios per assicurarsi un giocatore che potrebbe rivelarsi un rinforzo giusto per le corsie dell’Inter.

Lucas Silva sì, Alisson no. Attenzione a Ranocchia‘ è il titolo dell’intervista esclusiva che l’agente FIFA Sabatino Durante ha concesso a IlSussidiario.net. Si parla di due talenti del Cruzeiro: Lucas Silva è un mediano di centrocampo del ’93 che si è già messo in evidenza; potrebbe essere un bel colpo per Walter Mazzarri, anche in ottica futura. E poi c’è Alisson, che è più offensivo e tecnico. Può anche fare il trequartista, ma in questo caso Durante è più cauto nel giudizio sostenendo che sia un giocatore che non va bruciato troppo in fretta e quindi avrebbe bisogno di qualche altra esperienza in una squadra di minor valore e soprattutto senza tanta pressione. Un appunto anche per la situazione di Andrea Ranocchia, un ottimo difensore centrale che però fa da riserva in nerazzurro e nella Nazionale: sarebbe un errore per l’Inter perderlo, non è un caso che la Juventus sia pronta eventualmente a mettere le mani su di lui. Una riflessione che andrà girata alla dirigenza di corso Vittorio Emanuele.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori