CALCIOMERCATO INTER / News, Medel: manca un permesso. Notizie all’11 e 12 agosto (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news: per l’ufficialità burocratica dell’acquisto di Gary Medel manca il permesso di soggiorno per il giocatore. Che dovrebbe quindi tornare in Inghilterra a recuperarlo

medel_appiano
Medel Infophoto

Ha già svolto i primi allenamenti con i nuovi compagni, ma non è ancora un acquisto dell’Inter a livello ufficiale. Si tratta solo di un ritardo burocratico, non tecnico perché il trasferimento dal Cardiff City è stato completato: però come ha scritto il Corriere dello Sport, per iscriversi ufficialmente alla nuova squadra il cileno dovrà recuperare il permesso di soggiorno in Italia. Per questo Medel dovrebbe tornare a Londra nei prossimi giorni per recuperare il documento, di modo che entro la fine della settimana l’Inter possa mettere una pietra sopra il suo fascicolo. In ogni caso si tratta di un dettaglio che sarà sistemato al più presto; nel frattempo la società nerazzurra non ha potuto inserirlo nella lista UEFA per il turno playoff di Europa League contro gli islandesi dello Stjarnan.

Il nome di Alex Song torna ad essere accostato al calciomercato di casa Inter. Nelle ultime ore in Spagna si parla infatti di sondaggi da parte dei nerazzurri per avere il nazionale camerunese, destinato a lasciare il Barcellona entro il primo settembre. A sottolineare la notizia è in particolare El Mundo Deportivo secondo cui l’Inter al pari del Milan, si sarebbe messo in lista insieme a Everton e Aston Villa. Song sarebbe però maggiormente propenso a fare ritorno in Premier League e starebbe aspettando una chiamata di una big, magari anche dell’Arsenal, sua vecchia squadra. L’operazione è dispendiosa, circa 20 milioni di euro, e il doppio arrivo a centrocampo di M’Vila e Medel, sembra davvero allontanare lo sbarco dell’africano ad Appiano Gentile.

Il calciomercato di casa Inter regalerà ancora moltissime trattative in uscita. Sono diversi i giocatori nerazzurri sul piede di partenza, a cominciare dai difensori Ibrahima Mbaye e Hugo Campagnaro. Il primo è nel mirino del Genoa e l’operazione potrebbe chiudersi già oggi, soprattutto se dovesse arrivare il rinnovo del contratto. Il centrale argentino, invece, piace molto al Grifone così come alla Sampdoria, ma non sono da escludere altre proposte sia italiane quanto straniere. Grande via-vai anche a centrocampo dove si cercano acquirenti per Laxalt e Kuzmanovic, destinati a trasferirsi in Spagna (piacciono a Siviglia, Valencia, Real Saragozza e Almeria). Infine l’operazione più complicata, quella per Fredy Guarin: si mormora che sul nazionale colombiano vi sia lo United ma attenzione anche alla Juventus, soprattutto se dovesse vendere Vidal.

Samuel Eto’o torna al centro delle cronache di calciomercato di casa Inter. Il bomber della nazionale camerunese è alla ricerca di una nuova squadra dallo scorso 30 giugno, da quando cioè ha lasciato il Chelsea con il contratto in scadenza. Nelle ultime settimane il giocatore è stato accostato a Roma, Juventus, Wolfsburg e Ajax, ed ora sarebbe la volta dei nerazzurri. Pare che Thohir stia pensando di riportare alla base Eto’o ma l’operazione potrebbe concretizzarsi nelle battute conclusive della finestra di mercato, a fine agosto, quando le richieste dello stesso giocatore potrebbero scendere. Nel frattempo ci starebbe pensando anche il Liverpool, club alla ricerca di un sostituto di Luis Suarez: se i Reds dovessero affondare il colpo a quel punto direbbero addio a Mauro Icardi, giocatore molto apprezzato da Rodgers.

Torna protagonista dei rumors di calciomercato di casa Inter il nome di Jonathan Biabiany. L’esterno d’attacco francese in forza al Parma piace moltissimo al West Bromwich Albion ma pare che l’offerta degli inglesi non sia stata convincente e di conseguenza ogni dialogo fra i britannici e i Ducali sarebbe decaduto. E’ quindi tornata in piena corsa l’Inter, che a partire dalla prossima settimana tenterà l’affondo per riportare alla Pinetina Biabiany, già nerazzurro dal giugno 2010 al gennaio 2011 (21 le presenze in totale). Sulle tracce dell’attaccante vi sarebbero anche i tedeschi dello Schalke 04 ma sembra che la volontà del gialloblu sia di fare ritorno a Milano per dimostrare una volta per tutte di valere la casacca del club nerazzurro.

Gary Medel è a tutti gli effetti un nuovo calciatore di casa Inter. L’ultimo colpo di calciomercato della società di corso Vittorio Emanuele ha svolto ieri il suo primo allenamento con i nuovi compagni di squadra. In serata, qualche breve dichiarazione ai microfoni della tv di casa, Interchannel, in cui lo stesso nazionale cileno ha già “ringhiato”: «Finalmente sono arrivato all’Inter, sono felice di essere in questo grande club. Sto bene, sto pensando alla preparazione e recuperando dall’infortunio alla gamba, voglio rientrare in fretta ed essere pronto per l’inizio di questa stagione. Qui ci sono tanti buoni giocatori e speriamo di fare grandi cose. Se mordo? Sì». Medel non è stato inserito nella Lista Uefa per i preliminari di Europa League visto che il transfer, il documento che permette ad un giocatore di scendere in campo, non è ancora arrivato da Cardiff. La società di corso Vittorio Emanuele avrà comunque la possibilità di cambiare un nome dall’elenco il giorno prima della gara, prevista per il 20 agosto prossimo.

Il difensore argentino Matias Silvestre, secondo SportMediaset, giocherà nella prossima stagione nel Genoa. La società neroazzurra avrebbe trovato l’accordo per un prestito annuale con diritto di riscatto. Silvestre è reduce da due stagioni molto difficili da quando è arrivato a Milano. Il centrale ha giocato in prestito al Milan, giocando poco. Ora proverà a rilanciarsi con la maglia del Genoa, provando a conquistarsi una maglia da titolare. 

E’ ormai tramontata la possibilità di vedere Ezequiel Schelotto al Southampton nella prossima stagione. L’esterno offensivo ex Parma potrebbe tornare proprio in Emilia, inserito in uno scambio che potrebbe significare un altro ritorno. Pare infatti che, come riportato dal Corriere dello Sport, i neroazzurri potrebbero puntare forte su Jonathan Biabiany inserendo come parziale contropartita proprio Schelotto.

Il portierino nerazzurro Vid Belec potrebbe giocare nell’Hellas Verona nella prossima stagione. La notizia la riporta nell’edizione odierna il Corriere dello Sport. Belec è un classe 1990 sloveno che nell’ultima stagione ha ben figurato in prestito nell’Olhanense in Superliga dopo due anni ad alto livello in Serie B con la maglia del Crotone. Chiuso non solo da Handanovic, ma anche dall’ombra di Bardi proverà a sfondare da un’altra parte anche se a Verona troverebbe la presenza ingombrante di Rafael.

Gary Medel ha svolto quest’oggi il primo allenamento con la nuova maglia dell’Inter. L’ultimo colpo di calciomercato dei nerazzurri si è aggregato per la prima volta ai suoi nuovi compagni dopo la chiusura della trattativa. Il nazionale cileno, ricordiamo, si è trasferito dal Cardiff city a titolo definitivo in cambio di un assegno da 8 milioni di euro pagabili in tre tranche con l’aggiunta di un milione di euro come bonus in caso di qualificazione alla Champions League nei prossimi quattro anni di contratto dello stesso sudamericano. La trattativa è praticamente conclusa ma manca ancora il transfer che permette allo stesso giocatore di scendere campo. Per questa ragione Medel non verrà inserito nella Lista Uefa che l’Inter presenterà oggi per i preliminari di Europa League.

L’Inter manderà a giocare il talentuoso Diego Sebastian Laxalt, che andrà a fare minuti in un club pronto a dargli spazio. Classe 1993 di Montevideo ha già mostrato in questo precampionato di avere caratteristiche importanti. Secondo quanto riportato da Alfredo Pedullà pare che in Spagna ci siano Almeria e Real Saragozza pronte a fare un’offerta. In Italia invece rimangono forti gli interessi di Cagliari ed Empoli.

In casa Inter c’è grande attesa per l’arrivo di Daniel Pablo Osvaldo. Molti però si interrogano su come sarà la coesistenza tra l’italo-argentino e Maurito Icardi. Ne abbiamo parlato con l’agente FIFA Massimiliano Capparoni (Clicca qui per leggere l’intervista).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori