Calciomercato Inter/ News, Rigitano (ag. FIFA): Kovacic uomo mercato. Bardi, urge una decisione (esclusiva)

- int. Raffaele Rigitano

Calciomercato Inter news, in esclusiva per IlSussidiario.net, Raffaele Rigitano ha parlato del calciomercato dell’Inter e in particolare di alcuni talenti di proprietà nerazzurra

juanjesus_guarin
(dall'account Twitter ufficiale @Inter)

L’Inter schianta nuovamente per sette a zero il Sassuolo e mette in mostra i propri talenti partendo da Mauro Icardi, autore di una tripletta e Mateo Kovacic, grande protagonista del match. I nerazzurri si godono anche Bardi, portiere del Chievo, autore di una grande prestazione contro il Napoli con il rigore parato a Higuain. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Raffaele Rigitano ha parlato del calciomercato dell’Inter.

Icardi come Cavani, il paragone regge? Secondo me no, Cavani a Napoli ha mostrato di essere un attaccante capace di trascinare da solo la squadra, a Icardi invece serve la squadra per mostrare le sue grandi potenzialità.

Buona la prima in coppia con Osvaldo non crede? Assolutamente sì, ottima prova da parte del duo d’attacco ma non sono sorpreso perché Osvaldo è un giocatore importante, che sta giocare assieme ad un’altra punta d’area.

Kovacic finalmente può mostrare il proprio potenziale… Giocatore di grande qualità che crescerà tanto e finalmente potrà dare all’Inter un qualcosa in più dal punto di vista tecnico. Certo, poi sarà difficile trattenerlo.

Andrà via secondo lei? I club italiani hanno bisogno di cedere un grande giocatore per poter fare operazioni durante il calciomercato, potrebbe andare via il croato perché sicuramente ci saranno grandi offerte se crescerà come previsto.

L’Inter si gode anche Bardi… Già quest’anno l’Inter ha avuto la possibilità di riportare alla base il giovane portiere e cedere Handanovic, di certo bisognerà prendere una decisione su Bardi.

In che senso? Non si potrà prestarlo per sempre, o si punta con fiducia su di lui lasciando andare Handanovic oppure bisognerà cedere il ragazzo a titolo definitivo.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori