Inter-Wolfsburg/ Pronostico di Francesco Colonnese (esclusiva)

- int. Francesco Colonnese

Inter Wolfsburg, il pronostico di FRANCESCO COLONNESE: l’ex difensore nerazzurro analizza in esclusiva la partita di ritorno degli ottavi di finale di Europa League, giovedì 19 marzo 2015

MedelPalacioDodo
Foto Infophoto

Ritorno degli ottavi di finale di Europa League domani alle 21,05 allo stadio San Siro: Inter-Wolfsburg. All’andata, la settimana scorsa in Germania, si impose la formazione tedesca che dopo essere passata in svantaggio ribaltò il risultato e vinse 3-1. L’Inter adesso ha bisogno di un 2-0 per qualificarsi ai quarti di finale; come si è visto una settimana fa il Wolfsburg è squadra dal grande potenziale offensivo ma concede anche parecchie occasioni – e mancherà lo squalificato Naldo – quindi la rimonta è possibile. Tuttavia preoccupa il modo in cui l’Inter ha affrontato le ultime partite di campionato, in particolare la fragilità difensiva che potrebbe essere un fattore in questa partita. Per presentare Inter-Wolfsburg e i suoi temi principali, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva Francesco Colonnese.

Che partita si aspetta? Una partita difficile per come sta giocando la squadra nerazzurra, per la situazione che sta vivendo, una partita che nasconde delle insidie in senso assoluto e che arriva in un momento difficile perl ‘Inter.

Finalmente giocherà Handanovic anche in Coppa? Penso di si, dovrebbe essere così; Handanovic garantisce certamente un livello maggiore e visto il risultato da ribaltare dovrebbe essere lui a giocare tra i pali.

Quanto si sentirà invece l’assenza di Shaqiri? Diciamo pure che la sua assenza sarà importante; uno come Shaqiri è sempre un giocatore in grado di fare la differenza, uno che può dare sempre un contributo decisivo quando gioca.

Questa partita è decisiva per la stagione dell’Inter? Direi sicuramente di si, sarà una partita da ultima spiaggia per l’Inter. Una partita in cui la squadra nerazzurra si giocherà gran parte della stagione. Passare il turno diventa fondamentale, l’eliminazione può rappresentare una sorta di fallimento e rappresentare un crollo psicologico.

Come farà giocare l’Inter Mancini? Credo che l’Inter scenderà in campo con il 4-2-3-1; senza troppe sorprese, è il modulo che Mancini preferisce e quello con cui farà giocare la sua squadra.

Cosa temere del Wolfsburg? E’ una squadra molto forte sulle corsie laterali, soprattutto sulla fascia destra; l’Inter dovrà cercare di limitare le incursioni degli esterni del Wolfsburg.

Quale sarà invece il punto debole della formazione tedesca? E’ debole centralmente ed è questa la zona di campo che dovrà cercare di scardinare, su cui dovrà insistere l’Inter per le sue azioni da gioco nell’area avversaria.

Tedeschi tranquilli in campionato per la qualificazione in Champions League: un aspetto che può incidere? No, conterà poco. Il Wolfsburg verrà a Milano per giocarsi fino in fondo la qualificazione e cercare di arrivare ai quarti di finale di Europa League.

Il suo pronostico su Inter-Wolfsburg? Da tifoso interista spero che l’Inter ce la faccia a vincere, a passare il turno; certo come ho detto prima sarà una partita molto difficile per la squadra di Mancini.

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori