MAURO ICARDI, SFOGO SU INSTAGRAM/ “Amo l’Inter, ma…”: telefonata Wanda-Marotta

- Carmine Massimo Balsamo

Mauro Icardi rompe il silenzio e pubblica una lunga lettera su Instagram: l’amore per l’Inter e l’attacco a chi gli manca di rispetto.

Mauro Icardi, lo sfogo su Instagram
Mauro Icardi, lo sfogo su Instagram

Mauro Icardi ha ricordato alcune offerte rifiutate in passato, ad esempio il corteggiamento da parte del Real Madrid in un periodo in cui l’Inter era persino fuori dalle Coppe europee e di conseguenza l’idea di andare al Real poteva essere ancora più accattivante per un attaccante in rampa di lancio come Icardi, che invece decise di rimanere all’Inter, legittimando così lo status di capitano. D’altra parte, è anche comprensibile l’irritazione della società per i continui messaggi social di Mauro Icardi e di Wanda Nara, che con le loro frecciatine non aiutano di certo a ricomporre la situazione. Insomma, se sul passato si può ragionevolmente affermare che Icardi abbia ragione da vendere, sono il presente e il futuro che adesso generano preoccupazione. Intanto il Corriere dello Sport riferisce che mercoledì sera c’è stata una telefonata tra Wanda Nara e l’amministratore delegato Beppe Marotta nella quale è stata ribadita da entrambe le parti la voglia di parlarsi per verificare se esistono le condizioni necessarie per siglare almeno un armistizio da qui a giugno, per il bene dell’Inter e anche di Icardi (pure in ottica Nazionale argentina). Ci sarà anche una proposta per il rinnovo che sarà sottoposta alla showgirl-procuratrice e che probabilmente sarà respinta, perché la distanza tra domanda e offerta resta notevole: ricucire almeno sino al termine della stagione sarebbe comunque già un notevole passo avanti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LO SFOGO DI MAURO ICARDI SU INSTAGRAM

Mauro Icardi rompe il silenzio: l’ex capitano dell’Inter, sostituito da Samir Handanovic, ha postato su Instagram una lunga lettera su Instagram in cui ribadisce il suo amore nei confronti della maglia nerazzurra e mette nel mirino coloro che gli avrebbero mancato di rispetto. Ecco un passaggio dello sfogo del centravanti argentino: «E’ nei momenti più difficili che si dimostra il vero Amore. E’ in quei momenti che ho deciso di rimanere all’Inter, con l’Inter. Quando ho sentito che con i miei gol potevo aiutare l’Inter a essere più forte, di tante cose. Ho rifiutato offerte che difficilmente un giocatore professionista avrebbe rifiutato, tanto più in condizioni simili. Ho giocato con dolori fisici che mi portavano alle lacrime dopo la partita, e nei giorni seguenti. Ma ho sempre solo insistito per scendere in campo, anche contro i consigli medici. Perché scendendo in campo sono riuscito a dimenticare ogni dolore, con l’unico obiettivo di dare tutto quello che potessi per aiutare questi colori. All’Inter, con l’Inter. Per amore dei colori nerazzurri».

“CHI PRENDE LE DECISIONI NON MI RISPETTA”

Le parole di Mauro Icardi arrivano dopo il commento di Luciano Spalletti nella conferenza stampa pre Cagliari-Inter, con il numero 9 del Biscione che tiene a precisare: «Ho realizzato il mio sogno, il sogno di tutti noi interisti tornando in Champions League, con la squadra di cui ero capitano. Perché ho sempre sentito e trasmesso amore per questi colori. Non so se in questo momento ci sia amore e rispetto verso l’Inter e verso di me da parte di alcuni che prendono le decisioni. Non so se ci sia da parte di alcuni la voglia di agire e risolvere le cose solo ed esclusivamente per amore dell’Inter. In una famiglia possono succedere molte cose, belle o brutte. E per amore si può sopportare molto, di tutto. Ma non deve mai venire a mancare il rispetto. Questi sono i miei valori, questi sono i valori per cui ho sempre lottato. Nella mia storia. All’Inter. Con l’Inter».

 

View this post on Instagram

 

🙏 #MI9

A post shared by Mauro Icardi – MI9 (@mauroicardi) on



© RIPRODUZIONE RISERVATA