CALCIOMERCATO/ Juventus, 007 a caccia di talenti, Kovacic il primo della lista

Molti talenti visionati la scorsa sera dagli osservatori della Juventus. In cima alla lista c’è il giovane Kovacic, 17enne della Dinamo Zagabria e della nazionale croata.

11.10.2011 - La Redazione
marotta_R400_8ott10
Beppe Marotta, dg Juventus (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO – Approfittando della pausa per le nazionali gli uomini di mercato di corso Galileo Ferraris sono attualmente impegnati in un tour di osservazione per visionare da vicino possibili obiettivi per il prossimo mercato di riparazione. Dopo gli impegni di settimana scorsa ieri gli scout bianconeri hanno coperto le partite di qualificazione dei Campionati Europei Under 21. Molte le sfide a cui hanno preso parte a cominciare da Estonia-Croazia dove è sceso in campo il gioiellino Mateo Kovacic. Il 17enne trequartista della Dinamo Zagabria, già considerato l’erede di Luka Modric, è da tempo nel mirino della Vecchia Signora ma nel contempo moltissime altre società come l’Arsenal, il Manchester United e il Bayern Monaco, starebbero stilando relazioni più che positive. Il ragazzo sembra avere delle qualità davvero interessanti e sono in molti a paragonarlo al connazionale del Tottenham ma anche alla stella croata Robert Prosinecki. Peccato però che la Dinamo non intenda regalare il proprio gioiello e per averlo chiede già 10 milioni di euro, cifra naturalmente tendente a salire. Altro giovane osservato con attenzione è Renato Kelic, vent’enne jolly difensivo nazionale ceco in forza allo Slovan Liberec. Il suo fisico possente è la sua arma migliore e gli permette stacchi di testa imperiosi e grandi interventi. Per il momento si tratta di un obiettivo marginale ma non è detto che possa tornare d’attualità nei prossimi tempi se si presentasse una buona occasione. Osservatori presenti anche per Finlandia-Svezia dove è stato seguito John Guidetti attaccante polivalente che piace da tempo all’amministratore delegato Beppe Marotta. Guidetti gioca nel Feyenoord ma è di proprietà del Manchester City. Nel mirino anche Mervan Celik, ala del Gais di Goteborg, per il quale allo stadio di Valkeakoski erano presenti anche esponenti di Atalanta e Cagliari. Piacciono anche due promesse austriache come Christopher Drazan, ala del Rapid Vienna, e Stefan Schwab, mediano di qualità dell’Admira Wacker. Si tratta di talenti non ancora finiti nel mirino dei top club europei e di conseguenza aventi un buon rapporto qualità/prezzo. Attenzione anche al difensore centrale Christopher Dibon sempre facente parte della selezione del ct Andreas Herzog.

 

Infine da segnalare Markus Henriksen, nazionale norvegese del Rosenborg seguito anche dal Napoli e dall’Aston Villa, Ross Barkley dell’Everton, regista alla Pirlo, Stefan Bell, vecchia conoscenza tedesca dell’Entitracht Francoforte, e Peniel Kokou Mlapa, centravanti dell’Hoffenheim che ieri ha realizzato una splendida tripletta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori