CALCIOMERCATO/ Juventus, piace Shea. Concorrenza Bayern per Reus

La Juve segue con interesse l’esterno sinistro, stella del Dallas. Sul giovane Marco Reus, altro obiettivo, si è fiondato il Bayern Monaco, pronto a chiudere la trattativa…

12.10.2011 - La Redazione
marotta_R400_8ott10
Beppe Marotta, dg Juventus (Foto Ansa)

La Juventus ha messo gli occhi sull’esterno sinistro del Dallas Brek Shea. Il club bianconero starebbe pensando di gettarsi all’assalto – già a gennaio – del promettente laterale statunitense, come riportato dal sito Caught Offside. Shea, classe 1990, ha realizzato finora 15 reti in 75 presenze con il suo club. Può giocare esterno alto a sinistra oppure, all’occorrenza, come seconda punta. E’ un giocatore molto alto (191 cm), versatile e in grado di donare vivacità alla manovra offensiva. Il suo cartellino viene valutato intorno ai 10 milioni di euro. Una cifra non molto contenuta, ma che dimostra il valore di questo ragazzo, ambito da tutti i top club inglesi: Manchester City, Manchester United e Chelsea. Per la Juve potrebbe essere una scommessa assai interessante; e poi per Antonio Conte, si sa, gli esterni non sono mai troppi… A proposito di giocatori di  prospettiva, i bianconeri non mollano nemmeno la pista che porta al 22enne Marco Reus, talento di centrocampo del Borussia Moenchengladbach. Anche il Milan è sulle tracce di Reus, ma in vantaggio assoluto – secondo ItaSportPress – ci sarebbe il Bayern Monaco, pronto a presentare al Borussia un’offerta da 13 milioni di euro. E quando il Bayern si mette in testa un obiettivo, è difficile che lo fallisca. Il giocatore, classe 1989, nativo di Dortmund, è già entrato nel giro della Nazionale maggiore tedesca, con cui, però, aspetta ancora di esordire. In Germania dicono meraviglie di lui e non a caso viene soprannominato ‘Il giovane mago’. Osservatori e addetti ai lavori lo hanno paragonato a Marek Hamsik per tasso tecnico e capacità di trovare la via della rete. Proprio il club dello slovacco, appunto il Napoli, era tra quelli interessati alle sue prestazioni, salvo poi cambiare rotta. Ad ogni modo, è una Juve che, come si vede, fa sul serio per quanto riguarda la politica dei giovani. Lo testimonia anche l’interesse per il giovane prodigio argentino Facundo Ferreyra, di cui vi abbiamo parlato ieri, nella nostra intervista con Stefano Borghi. I bianconeri sembrano essersi convinti della necessità di puntare sulla linea verde. E’ importante pensare al presente, cercando di vincere subito. Ma forse, ancora di più, è fondamentale programmare il futuro.

Per questo è stato rinforzato tutto il settore scouting. Per scovare i campioni del domani. Nella speranza che possano aprire una nuova era di successi…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori