CALCIOMERCATO/ Juventus, Krasic è un rebus, la Premier è più vicina

Milos Krasic non riesce ad adattarsi agli schemi di Antonio Conte. Anche ieri un’altra prestazione negativa per l’ex Cska Mosca e la cessione a gennaio appare inevitabile

17.10.2011 - La Redazione
aquilani_krasic_juve_R400_18ott10
Juventus-Betis Siviglia, amichevole di lusso questa sera alle 20.45 su Sky Sport 1 (Ansa)

CALCIOMERCATO – E’ sempre più nell’occhio del ciclone l’esterno di centrocampo della Juventus, Milos Krasic. L’ex Cska Mosca ha inanellato ieri l’ennesima prestazione negativa da quando ha fatto ritorno in campo e si può tranquillamente parlare di “caso”. Una situazione preoccupante come ha sottolineato anche l’allenatore Antonio Conte che non riesce a trovare il bandolo della matassa: «Ha ancora qualche problemino con la lingua, ma è un giocatore che ha sicuramente delle qualità. Sta a me cercare di tirargliele fuori in tutti i modi». Il tecnico salentino ha poi fatto riferimento al fatto che sulle fasce la Juventus sembra avere dei problemi, riferendosi altresì a Elia e Estigarribia, due dei nuovi arrivati che si sono meno integrati nel gruppo. Krasic, nonostante tutto, non sembra essere abbandonato a se stesso. Tutta la squadra sta infatti cercando di fare gruppo per sostenerlo e fargli ritrovare la forma di inizio scorsa stagione. Basta ad esempio analizzare le dichiarazioni di Claudio Marchisio per capire come stanno le cose: «Deve solo inserirsi al meglio dimostrando in partita quello che fa vedere in allenamento. Sono sicuro che presto tornerà sui suoi livelli abituali». Il giovane bianconero ha poi fatto riferimento alle notevoli qualità tecniche del nazionale serbo e alla sua professionalità durante le sedute di allenamento. Nonostante le parole, però, il destino di Krasic sembra già segnato. Sono infatti molti pronti a scommettere che alla fine l’ex Cska Mosca farà le valigie durante la prossima finestra di trattative invernali per trasferirsi in Premier League. Krasic non ha problemi a livello tecnico o di qualità ma semplicemente non riesce ad adattarsi al meglio agli schemi nuovi di Antonio Conte, nel quale l’ex “moscovita” deve utilizzare maggiormente la ragione e meno l’aggressività. L’allenatore bianconero non ha ottenuto da lui le risposte cercate e sta quindi preferendogli il duo Pepe-Giaccherini. Un altro chiaro indizio che spinge lontano da Vinovo il biondo esterno di sinistra. La Juventus potrebbe utilizzare il prossimo mese di gennaio per cedere il giocatore, ancora “caldo”, rientrando di conseguenza dall’investimento di 15 milioni di euro di poco più di un anno fa.

La Premier resta la meta principale visto che il Manchester United, come ha confessato anche l’agente dello stesso giocatore, non ha mai smesso di pensare a Krasic. Attenzione anche al City nonché all’Arsenal.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori