CALCIOMERCATO/ Juventus, Pasqualin: Del Piero? Potrebbe andare all’estero

Il procuratore ha detto la sua sul possibile addio alla Juve del capitano. Nel suo futuro, dice, potrebbe esserci l’estero; non è affatto detto, dunque, che Alex smetta di giocare…

18.10.2011 - La Redazione
alex_delpiero_r400
Foto Ansa

Stamattina l’annuncio di Andrea Agnelli ha scioccato un po’ tutto il mondo Juventus: “Per Del Piero sarà l’ultimo anno con noi”. Un annuncio buttato lì, a sorpresa, nel corso dell’odierna assemblea degli azionisti, che ha sancito l’aumento di capitale della società bianconera. Del Piero, dunque, si appresterebbe a disputare il suo ultimo campionato con la Juve. Conferme, però, non ce ne sono ancora dal diretto interessato. In compenso è arrivata la voce del suo procuratore storico, vale a dire Claudio Pasqualin, intervenuto ai microfoni di Radio Manà Manà. A suo avviso, la situazione è molto semplice. Del Piero, effettivamente, potrebbe lasciare la Juve, stando alle parole di Agnelli, ma “questo non vuol dire che smetterà con il calcio, magari deciderà di fare delle esperienze all’estero”. Come tra l’altro lo stesso Alex ha più volte ipotizzato, parlando di un possibile approdo in quegli Stati Uniti che lo affascinano da sempre. Per Pasqualin, se Agnelli si è spinto a tanto – considerando il suo rapporto di amicizia con lo stesso Del Piero – vuol dire che sa, magari i due sono d’accordo. Il futuro dell’attaccante, comunque, rimane ancora denso di incognite, come sottolineato dal suo agente. Che rimanga a giocare in Italia, comunque, sembra da escludere, visto il rapporto specialissimo che lo lega al mondo Juve. Più probabile, come detto, l’estero: Stati Uniti forse, Spagna chissà, ad ogni modo Del Piero cercherà di fare una scelta il più possibile rispondente agli interessi suoi e della sua famiglia. Pasqualin non ha escluso nemmeno un futuro dirigenziale per lui, forse subito dopo un’ultima esperienza sui campi di calcio. Di certo, quando smetterà definitivamente, sarà una tristezza, per lui come per tutti gli amanti del calcio, non solo juventini. Su questo non si può dar torto all’avvocato che fin dagli inizi della carriera cura gli interessi del campione. Quando è apparso sulla scena, ha spiegato, ci si è subito resi conto di avere a che fare con un talento unico, di quelli che nascono “una volta ogni vent’anni”. Infine, un amarcord. Pasqualin ha raccontato il suo primo ricordo dell’avventura calcistica di Del Piero.

Al momento della firma del suo primo contratto con la Juve, Alex lo strinse fortissimo, a testimonianza della sua gioia: “Mi abbracciò così forte che pensavo mi stritolasse”. Da allora è iniziata una fantastica storia, durata quasi vent’anni…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori