CALCIOMERCATO/ Juventus, Walcott, Marotta vuole offrire Krasic

La storia tra Milos Krasic e la Juventus potrebbe interrompersi molto presto. L’esterno d’attacco serbo non sembra adatto agli schemi di Antonio Conte. Ai bianconeri piace Walcott.

08.10.2011 - La Redazione
krasic_j_azione_R400_26ott10
Krasic esterno bianconero (Foto Ansa)

La storia tra Milos Krasic e la Juventus potrebbe interrompersi molto presto. L’esterno d’attacco serbo non sembra adatto agli schemi di Antonio Conte, il modo di giocare dell’ex Cska Mosca non è adatto alle idee tattiche del tecnico bianconero. Non solo, Krasic non sembra voler cambiare il suo stile di gioco cercando sempre azioni personali e affondi che fanno infuriare l’attuale allenatore della Juventus. Cosa fare? A gennaio Krasic verrà messo sul mercato, salvo clamorose sorprese. Il serbo ha molto mercato soprattutto in Inghilterra dove alcuni club importanti non hanno dimenticato quanto di buono ha fatto a Mosca e anche nella scorsa stagione a Torino soprattutto nella prima parte. Ma la Juventus vorrebbe utilizzare Krasic come asso nella manica per arrivare a qualche obiettivo importante. Theo Walcott è sicuramente uno dei giocatori che piacciono maggiormente a Conte. Il gioiello dell’Arsenal, classe 89′, piace da tempo al tecnico bianconero che lo ha nominato anche dopo Catania sfogandosi con i giornalisti dopo il pareggio in terra siciliana. Conte farebbe carte false per allenare Walcott che nel 4-2-4 del tecnico bianconero sarebbe perfetto soprattutto per il suo modo di attaccare la difesa avversaria. Ecco che Krasic potrebbe davvero essere l’arma vincente. Il dirigente bianconero Beppe Marotta vorrebbe utilizzare il giocatore serbo proprio per arrivare a Walcott, certo non sarà facile soprattutto perchè l’Arsenal non sembra voler lasciare andare il giocatore ma è anche vero che in casa Gunners c’è aria di smobilitazione dopo le cessioni di Fabregas e Nasri, con Van Persie che potrebbe andare via a gennaio. Walcott vuole vincere qualcosa di importante, per questo prenderebbe in considerazione le grandi offerte provenienti dall’estero. La Juventus con Walcott farebbe un salto di qualità importante, qualche mese fa lo stesso Capello, attuale c.t. dell’Inghilterra, suggerì il nome di Walcott alla dirigenza bianconera elogiando le qualità del 22enne inglese. Su Walcott ci sono anche le grandi società inglesi, i due club di Manchester in particolare, ma anche in Spagna, Real Madrid e Barcellona, sono attenti a capire il futuro del calciatore. Marotta vorrebbe regalare a Conte il forte giocatore inglese ma non sarà facile. Molto dipenderà dall’Arsenal che dovrà accettare come contropartita tecnica Milos Krasic.

Il serbo non dispiace ai dirigenti inglesi ma bisognerà capire quanto denaro dovrà sborsare la Juventus per coprire l’acquisto di Walcott. Se i due club riuscissero a imbastire una trattativa su queste basi l’accordo non sarebbe così difficile.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori