CALCIOMERCATO/ Juventus, anche Ogbonna per la difesa

- La Redazione

Spunta il nome di Ogbonna sul taccuino di mercato di casa Juventus. Il giovane nazionale azzurro è stato indicato da Antonio Conte come il rinforzo ideale per la retroguardia

Conte_Antonio_R375_28apr09

CALCIOMERCATO – L’allenatore della Juventus, Antonio Conte, sembra essere intenzionato a far traslocare definitivamente Giorgio Chiellini sulla fascia sinistra. Il tecnico salentino è pienamente soddisfatto delle prestazioni del nazionale sulla corsia e di conseguenza starebbe spingendo perché la dirigenza di corso Galileo Ferraris intervenga durante il mercato di riparazione per assicurarsi un nuovo centrale di difesa. Attualmente la Juventus dispone di Barzagli e Bonucci, reduci da un ottimo inizio di stagione, ma è chiaro che una formazione che vuole lottare ai massimi vertici, ed in ottica anche 2012-2013, non può fare affidamento soltanto su due centrali. Si rende quindi necessario l’innesto di un nuovo giocatore che sia all’altezza se non superiore dei due suddetti. Tutte le strade portano a San Paolo, Brasile, dove milita Rhodolfo. Giocatore accostato ormai da mesi alla società bianconera, è stato ad un passo dallo sbarco in Italia. A fine agosto, infatti, era tutto fatto, ma i paulisti si opposero per l’impossibilità di individuare una valida alternativa. In realtà negli ultimi giorni la pista si sarebbe leggermente raffreddata perché pare che Antonio Conte preferisca puntare su un giocatore che già conosce la difficile realtà italiana e che di conseguenza non abbia bisogno del classico periodo di adattamento. Per questa ragione starebbe circolando attorno a Vinovo il nome di Angelo Ogbonna, roccioso centrale di difesa del Torino e fresco di chiamata nella nazionale maggiore. Il giovane era stato già adocchiato la scorsa estate ma il patron granata, Urbano Cairo, si oppose con tutte le forze alla sua partenza. Nel recente vertice di mercato fra Conte e Marotta il suo nome è tornato d’attualità anche se il tutto appare molto complicato. Il Toro, dopo anni, sente di essere sulla strada giusta, rivede finalmente la luce in fondo al tunnel e di conseguenza vede la promozione (seppur mancano ancora tantissimi mesi) in Serie A a portata di mano. Cedere Ogbonna significherebbe estirpare dallo scacchiere iniziale una pedina chiave. L’idea è quindi quella di tenere a Torino il giovane almeno fino all’estate del 2012 a meno che non arrivi la classifica offerta importante che deve essere almeno superiore ai 10 milioni di euro.

Le alternative a Ogbonna si chiamano Danilo, brasiliano classe 1984 dell’Udinese, il solito Benatia, che piace a tutte le big d’Italia e non, e Astori del Cagliari.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori