JUVENTUS/ Chiellini avverte: Occhio al Palermo

- La Redazione

Il difensore bianconero ha invitato i suoi compagni a non sottovalutare il Palermo, che spesso ha fatto risultato a Torino. I rosanero, però, hanno qualche problema in trasferta…

Chiellini_r400
Giorgio Chiellini (foto ANSA)

Dopo la lunga sosta, il campionato sta per riaprire i battenti. Eravamo rimasti alle polemiche per il rinvio di Napoli-Juventus; polemiche aspre, incontrollate, poi sopite dalla sosta per le nazionali. Adesso rieccoci di nuovo nel clima della serie A, con i bianconeri attesi domenica dall’esame Palermo. Un avversario da non sottovalutare secondo Giorgio Chiellini, intervistato oggi da Sky. I rosanero, come ha ricordato il difensore della Nazionale, hanno quasi sempre vinto a Torino, negli ultimi anni. Dunque, è scontato immaginare che da parte loro ci sarà tutta la volontà di continuare la serie positiva. Occhio soprattutto, a suo avviso, alle motivazioni speciali di due ex come Balzaretti e Miccoli, che ci tengono sempre a far bella figura contro una squadra che, forse, non ha dato loro la necessaria fiducia. In definitiva, dice Chiellini, “il Palermo è una squadra che può metterci in difficoltà”. Certo, se la Juve farà la Juve, allora il discorso potrà cambiare. Contro i siciliani, avverte ‘Chiello’, bisognerà sfoderare la stessa determinazione mostrata finora. Quell’atteggiamento che ha consentito ai bianconeri di ritornare sè stessi, in cima alla classifica (prima del rinvio di Napoli) e con un ‘martello’ come Antonio Conte a caricare sempre e comunque la truppa. Quanto a Balzaretti, come detto ex della partita, Chiellini ha confidato di avere un “rapporto fraterno con lui, fin dai tempi della Juventus”. Ieri sera i due si sono dati l’arrivederci a domenica prossima, al termine della sfida dell’Olimpico contro l’Uruguay (persa dall’Italia di Prandelli per 1-0). Tornando al match di Torino, c’è chi teme che la lunga sosta possa aver nuociuto ai giocatori della Juve, che si sono fermati (per cause di forza maggiore) in un momento di grande splendore atletico. Chiellini, però, ci ha tenuto a rassicurare tutti. “Abbiamo la fortuna di avere tanti giocatori in Nazionale e, quindi, non abbiamo mai staccato”. Insomma, il ritmo-partita, spiega, non si è perso. E poi i ‘superstiti’, continua, si sono allenati benissimo a Vinovo, agli ordini di mister Conte. Senza dimenticare che proprio la pausa prolungata avrà di sicuro aumentato, in tutti quanti, la voglia di giocare e far bene. Certo, riprendere il filo del discorso con una vittoria sarebbe il massimo.

Ma guai a sottovalutare il Palermo, squadra che, peraltro, ha grossi problemi in trasferta. Mangia ha spronato i suoi: vinciamo, niente complessi. Chiellini e soci avranno di fronte un osso duro…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori