CALCIOMERCATO/ Juventus, Dedè ok, Paratici boccia Rhodolfo e Bruno Cortes

- La Redazione

Oggi Fabio Paratici, dirigente della Juventus, tornerà dal Brasile dopo la “missione” di dieci giorni per visionare i tanti talenti presenti in Sudamerica. Nel mirino c’è Dedè.

marotta_R400_8ott10
Beppe Marotta, dg Juventus (Foto Ansa)

Oggi Fabio Paratici, dirigente della Juventus, tornerà dal Brasile dopo la “missione” di dieci giorni per visionare i tanti talenti presenti in Sudamerica. La dirigenza bianconera analizzerà le parole, il resoconto di Paratici, cercando di mettere in pratica la relazione di Paratici portando a Torino qualche giovane brasiliano. Sono stati visionati molti giocatori attraverso numerosi match, alcuni giovani brasiliani sono risultati già pronti per il campionato di Serie A, altri no, altri ancora invece necessitano di ulteriori aggiornamenti. Di certo Paratici ha potuto vedere all’opera nell’ultimo giorno brasiliano il goleador del Vasco da Gama Dedè, che nel match contro il Palmeiras ha pareggiato uno a uno. Per Dedè quattro gol in tre partite. Una media da attaccante di razza, peccato che Dedè sia un fortissimo difensore centrale. Dedè, classe 88′, ha impressionato molti dirigenti italiani, la Juventus lo ha messo nel mirino da un po’ di tempo ma ha aspettato la relazione di Paratici per capire esattamente il reale valore del giocatore. Dedè al momento sembra essere più vicino al Milan, anche se il Vasco da Gama sa perfettamente di avere tra le mani un difensore molto forte e starebbe aumentando il prezzo. Dedè sarebbe un elemento importante per la difesa della Juventus, Conte vorrebbe sistemare accanto a Barzagli un difensore rapido, Dedè ha questa caratteristica e in più è molto forte nel gioco aereo. Attualmente la sua valutazione è di circa 10-12 milioni di euro, sicuramente un prezzo importante. La Juventus ha già iniziato alcuni contatti sia con la società brasiliana che con l’entourage del giocatore per capire quale sia realmente la posizione del Milan. Conte aspetta e spera di poter vedere Dedè a Vinovo durante la preparazione invernale. Chi invece è stato definitivamente bocciato dalla dirigenza bianconera è Rhodolfo, classe 86′, difensore del San Paolo. Il prezzo del giocatore ha toccato quota 13 milioni di euro, troppi per la Juventus alla luce delle qualità del giocatore. Sicuramente un buon difensore ma non quel giocatore che ti può fare la differenza in difesa. Rhodolfo non ha mai entusiasmato Antonio Conte. Anche Bruno Cortes, classe 87′, è stato bocciato dalla Juventus. Il terzino sinistro del Botafogo non arriverà a Torino.

Eppure su Cortes ci sono stati tanti giudizi lusinghieri non a caso il Napoli in estate ha tentato di mettere a segno il grande colpo. La Juventus ha deciso di abbandonare queste piste concentrandosi su Dedè.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori