CALCIOMERCATO/ Juventus, Krasic via: ecco il prezzo fissato da Marotta

- La Redazione

L’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, fissa il prezzo di Milos Krasic: per avere l’esterno di centrocampo servono almeno 10 milioni di euro, cifra non esagerata

aquilani_krasic_juve_R400_18ott10
Juventus-Betis Siviglia, amichevole di lusso questa sera alle 20.45 su Sky Sport 1 (Ansa)

CALCIOMERCATO – Continua ad essere al centro delle cronache di mercato della Juventus il nome di Milos Krasic. La tuonata di pochi giorni fa dell’agente, che ha di fatto annunciato all’addio dell’ex Cska Mosca, dovrebbe spingere la dirigenza di corso Galileo Ferraris a lasciar partire il nazionale serbo. Il divorzio appare ormai inevitabile anche perché l’allenatore Antonio Conte non ne vuole assolutamente sapere di rompere gli schemi attuali per accontentare il biondo esterno sinistro. Fondamentale, però, sarà l’offerta eventuale che verrà presentata alla Juventus per il giocatore di cui sopra. Krasic è stato pagato circa 15 milioni di euro durante l’estate del 2010 ed ha firmato un contratto di cinque anni con scadenza al 30 giugno del 2015. L’ad Beppe Marotta ha stabilito il prezzo dello stesso attorno ai 10 milioni di euro. Una cifra non esagerata per un giocatore che ha sicuramente mostrato, seppur a sprazzi, grandi doti, qualità e corsa. Sulle sue tracce si mormora vi siano le principali società inglesi, con Liverpool e Chelsea a farla da padrona. Attenzione anche alle avance che giungono dalla Russia, con il solito Anzhi in cima al gruppo e non sono da escludere tentativi di società spagnole, campionato, la Liga, in cui Krasic potrebbe fare sicuramente bene. Sembra invece difficile inserire il giocatore in qualche operazione con il Borussia Dortmund. Nonostante tale idea continui a circolare l’agente del giocatore è stato chiaro sulla questione, specificando che il proprio assistito ambisce a club di un livello superiore. Altro bianconero che durante il prossimo inverno dovrebbe fare le valigie è il terzino destro Marco Motta, finito anch’esso nel dimenticatoio di Antonio Conte. Ieri è intervenuto l’agente dell’ex Roma e Udinese, Beppe Bozzo, che ha aperto ad un trasferimento oltre i confini: «Se andrà via a gennaio sarà solo per una squadra straniera. Per Marco sono arrivate infatti numerose proposte dai club esteri, ma nel calcio mai dire mai». Il noto procuratore ha comunque aggiunto che non è da escludere la sua permanenza visto che nel calcio e soprattutto nel calciomercato, nulla è da lasciare al caso. La situazione è comunque in divenire e per il terzino destro si sono già fatte avanti Fulham e Stoccarda.

Infine, sempre sul taccuino dei partenti, il trio Toni, Iaquinta e Amauri, desiderati da big italiane e non.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori