CALCIOMERCATO/ Juventus, Bruno Alves: il portoghese chiama la Signora

- La Redazione

Bruno Alves vuole lasciare lo Zenit di San Pietroburgo deluso per la panchina contro l’Apoel. La Juventus è alla finestra e Marotta vorrebbe offrire in cambio Iaquinta o Bonucci

marotta_R400_8ott10
Beppe Marotta, dg Juventus (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO – Torna d’attualità in casa Juventus il nome di Bruno Alves. Secondo le ultime indiscrezioni il centrale della nazionale portoghese ha voglia di cambiare aria e di lasciare lo Zenit di Sanpietroburgo per tornare nel calcio che conta. Dopo la partita contro l’Apoel, valevole per la Champions League, in cui l’ex Porto ha passato 90 minuti in panchina, lo stesso lusitano è convinto del fatto che la sua esperienza in Russia sia ormai agli sgoccioli. Bruno Alves l’ha vissuta come una vera e propria bocciatura nonostante lo Zenit abbia investito tantissimo su di lui, ben 23 milioni di euro, e nessuno tra i dirigenti del club sia intenzionato a cederlo. Negli scorsi giorni il Liverpool si è fatto avanti, presentando un’offerta da 15 milioni di euro, ma il diretto interessato punta al bianconero che primeggia in Serie A. Non è la prima volta che la società di corso Galileo Ferraris viene accostata al nazionale portoghese. Già in estate, infatti, il nome del giocatore fu strettamente d’attualità fra gli juventini alla ricerca di un centrale. Le due società erano pronte ad uno scambio Bonucci (più soldi) per Bruno Alves ma il primo si rifiutò di trasferirsi nell’estremo est e l’operazione decadde definitivamente. A metà dicembre, in vista del calciomercato invernale, i dirigenti bianconeri terranno un incontro con alcuni esponenti dello Zenit. L’amministratore delegato Beppe Marotta non dispone naturalmente dei 15 milioni di euro messi sul piatto dai Reds ma può vantare contropartite tecniche davvero interessanti. Ed ecco che rientra in gioco Bonucci. Il centrale ex Bari piace moltissimo a Luciano Spalletti e dopo Mimmo Criscito sogna un altro difensore italiano. Il giocatore fa fatica ad entrare nei meccanismi di Antonio Conte e per lui sarebbe già pronto un contratto naturalmente più lungo e più ricco rispetto a quello attuale sottoscritto con la Vecchia Signora. Dal suo canto, invece, Marotta vorrebbe inserire nell’affare il nome di Vincenzo Iaquinta, ormai in disuso, anche se il nome convince meno l’allenatore dei russi. Lo Zenit vorrebbe infatti un calciatore più giovane ma la trattativa è comunque aperta. Iaquinta è infatti storicamente obiettivo dello Zenit e la sua esperienza internazionale potrebbe bastare a convincere i russi di San Pietroburgo.

Lo stesso Alves è uscito di recente allo scoperto dicendo: «Io alla Juve? Non si sa mai. Ora, però, il mio primo pensiero è vincere lo scudetto con lo Zenit». Un messaggio preciso…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori