JUVENTUS/ Vidal ‘cacciato’ dal ct cileno. Quagliarella torna a disposizione

- La Redazione

Il mediano cileno escluso per indisciplina dal ct della Nazionale. Intanto Quagliarella torna a disposizione. Lo stabiese sembra ormai recuperato: un’arma in più per Conte…

fabio_quagliarella_r400
Fabio Quagliarella (foto Ansa)

Scandalo in Cile. Il ct della Nazionale Claudio Borghi ha deciso di cacciare dal ritiro cinque giocatori, tra cui il centrocampista della Juventus Arturo Vidal e quello dell’Atalanta Carlos Carmona. Il quintetto sarebbe rientrato ieri sera con 45 minuti di ritardo e “in uno stato inadeguato”. Secondo Borghi, infatti, sembrava che i suddetti calciatori avessero un po’ “alzato il gomito”. Un’impressione, tuttavia molto evidente, anche se non c’è stato alcun test specifico per dimostrare la loro presunta ubriachezza. A quel punto il ct non ha potuto fare altro che espellerli dalla Nazionale, che a breve sarà impegnata in un doppio test contro Uruguay e Paraguay, valido per le eliminatorie sudamericane per i Mondiali del 2014. Gli altri tre esclusi sono Beausejour, Valdivia – non nuovo a certe prodezze in Brasile (gioca nel Palmeiras) – e Jara. Gli espulsi verranno ora sostituiti con altri cinque elementi, che saranno prelevati, a quanto pare, dal campionato cileno. Una brutta figura, dunque, per Vidal e soci. Soprattutto lo juventino era stato elogiato in questi giorni dal suo commissario tecnico, che lo aveva definito un leader naturale ed un punto cardine della squadra. E adesso è arrivata questa tegola. Chissà se la ferita si rimarginerà in tempi brevi. Intanto chi sorride è Antonio Conte, che riavrà presto a disposizione il suo mediano. Anche Fabio Quagliarella è tornato ad allenarsi col resto della truppa, dopo l’infortunio muscolare patito alla vigilia del match del San Paolo, poi rinviato al 29 (tra le note polemiche), contro il Napoli. Lo stabiese è concentrato su una sola missione: riconquistare una maglia da titolare o quantomeno mettere il mister in difficoltà. Finora Conte l’ha impiegato poco o nulla, urge quindi un cambiamento di rotta nella stagione del bomber. Va bene l’infortunio, i tempi di recupero, ma ora il ‘Quaglia’ scalpita per tornare a calpestare il terreno di gioco. Tra l’altro la sua duttilità potrebbe essere carta vincente, potendo essere impiegato sia da punta pura che da esterno alto, preferibilmente a sinistra. Un po’ il ruolo di Mirko Vucinic, se vogliamo, con cui potrebbe essere, abbastanza logicamente, in competizione. Secondo Il Corriere Mercantile ci sarebbe il Genoa sulle tracce dell’ex-Napoli, in cerca di un attaccante da affiancare a Palacio.

Preziosi non è soddisfatto nè di Pratto nè di Ribas, e potrebbe cederli entrambi a gennaio per prendere un giocatore di spessore come Quagliarella. Al momento sono solo indiscrezioni, ma chissà che a breve non possano esserci novità.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori