CALCIOMERCATO/ Juventus, bye bye Krasic, arrivano Caceres e Cissokho?

- La Redazione

Il primato in serie A non basta a fermare la Juventus sul calciomercato. Dopo aver messo a segno il colpo Leali, i bianconeri si concentrano sulla cessione di Krasic e sulla difesa.

marotta_R400_8ott10
Beppe Marotta, dg Juventus (Foto Ansa)

Neanche il primato in Serie A ferma la Juventus sul calciomercato. Tra un Krasic che esce ed un Borriello che (forse) entra, Marotta continua a vivere giorni intensissimi facendo la spola tra i diversi Hotel italiani e cercando di mettere a segno i colpi che delineeranno la Juventus 2012, quella chiamata a sferrare l’assalto convinto al prossimo tricolore. Per quanto riguarda l’esterno serbo, ormai appurata la decisione di metterlo sul mercato, resta solo da valutare la migliore opzione per società e giocatore. Oltre all’interesse del Chelsea c’è da registrare un inserimento dell’Inter; rimane comunque in vantaggio la pista che porta oltremanica, la volontà di non rinforzare una diretta concorrente potrebbe infatti prevalere su qualsiasi altro genere di discorso. In attacco invece, l’arrivo ormai quasi certo di Borriello libererebbe Amauri e Iaquinta, il cui futuro si allontana ogni minuto che passa da Torino. Non c’è però solo il reparto avanzato. In casa Juventus si pensa seriamente al futuro con uno sguardo alla Champions League, da tornare a giocare obbligatoriamente nella prossima stagione. In quest’ottica il reparto arretrato è quello che necessita di maggiori ritocchi; se sulla destra la retroguardia può confidare sul solido apporto di Lichtsteiner, tra i migliori di questo avvio di stagione, stesso discorso non può essere portato avanti per quanto riguarda il centro e la fascia sinistra. Proprio a questo sta allora lavorando l’amministratore delegato Beppe Marotta, il quale, dopo aver messo a segno il colpo Leali, segue la pista Caceres. L’uruguaiano che ha già vestito la casacca bianconera due stagioni fa, resta il nome più ricorrente dalle parti di Corso Galileo Ferraris. L’ex Barcellona, ora in forza al Siviglia, nasce terzino ma con il tempo si è specializzato da centrale tornando a destare la curiosità dei dirigenti juventini, pronti a sferrare l’assalto decisivo già nelle primissime giornate del prossimo calciomercato. Per la fascia sinistra, invece, rispunta ormai in maniera ciclica il nome di Aly Cissokho, ex pallino del Milan rispolverato dagli osservatori juventini. La trattativa appare però difficile per le elevate richieste del Lione, proprietario del cartellino e per la volontà del giocatore, soddisfatto della sua esperienza francese.

Per assicurarsi le prestazioni del terzino francese servono almeno 13 milioni di euro, una cifra che attualmente la Juventus non pare disposta a sborsare. Chissà però se il pensiero della Champions e di un assalto all’Europa che conta non serva ad allargare le maglie della borsa juventina. Di tempo per pensarci ce n’è ancora e Conte non potrebbe aspettarsi regalo migliore per questo Natale.  



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori