CALCIOMERCATO/ Juventus, Ozil in bianconero: ecco l’indizio!

- La Redazione

La Juventus guarda con estremo interesse a quello che succede a Madrid, sponda Real. Il trequartista delle Merengues, Ozil, ha affidato la propria gestione al padre

ozil_real_R400_19OTT10
Ozil attaccante del Real (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO – Tra un rumors italiano e un altro la Juventus non perde di vista le piste oltre i confini. Sono moltissimi infatti i giocatori finiti sul taccuino dell’amministratore delegato della società di corso Galileo Ferraris Beppe Marotta. Fra questi sta circolando con sempre più insistenza nelle ultime ore il nome di Mesut Ozil, giovane nazionale tedesco in forza al Real Madrid, secondo alcuni, ormai agli sgoccioli della propria permanenza al Santiago Bernabeu. Si mormora che l’ex Werder Brema non sia proprio in ottimi rapporti con Josè Mourinho, l’allenatore delle Merengues, deluso in particolare per il lavoro troppo difensivo che è chiamato a svolgere obbligatoriamente durante le partite, rispetto alla propria vena molto offensiva. Già si erano avuti sentori di un rapporto scricchiolante qualche settimana fa quando il padre di Ozil uscì allo scoperto, esternando proprio il malumore del figlio nei confronti del gioco del mago di Setubal. Ed è proprio il padre il grande indizio che spingerebbe il giovane teutonico lontano dalle mura del Santiago Bernabeu. Recentemente, infatti, l’esterno tedesco ha cambiato agente passando da Reza Fazeli appunto al proprio genitore. La Juventus potrebbe di conseguenza decidere di aprire un canale preferenziale proprio con i genitori del ragazzo, storicamente, persone con cui si riesce a trattare più facilmente rispetto ai “navigati” agenti e procuratori sparsi per il globo. Successe la stessa cosa, ad esempio, con Diego, ex Werder Brema poi trasferitosi a Torino e protagonista in negativo di una stagione in Serie A. L’operazione fu comunque portata a termine con successo seppur rivelatasi poi un fallimento. Anche con Claudio Marchisio, attuale perno del centrocampo della Juventus, la situazione fu per certi versi simile. Il bianconero decise di affidare la propria gestione appunto al padre e l’accordo con i bianconeri fu trovato in un batter d’occhio, passando da quasi partente al prolungamento del contratto. L’amministratore delegato Beppe Marotta inizia quindi a guardare con ottimismo alla Castiglia da cui la prossima estate potrebbero verificarsi delle partenze. A Madrid sono infatti attesi a breve grandi giocatori, leggasi i vari Neymar, Rooney, Van Persie e compagnia bella, e in attacco ci potrebbe essere un sovraffollamento.

Chissà che Vinovo non sia il posto giusto per abbracciare qualche sfollato madrileno…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori