CALCIOMERCATO/ Juventus, Borriello e Caceres solo dopo Lecce, Palombo torna di moda

- La Redazione

Marco Borriello è fermo ai box per un infortunio mentre per Caceres servono ancora una decina di giorni per chiudere l’affare. Torna di moda Palombo visto che Guarin è extracomunitario

palomboR375_08ott08
Palombo, capitano Sampdoria (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO – Non si aggregherà alla Juventus l’ormai neo-acquisto bianconero Marco Borriello. Tranquilli, l’affare non è saltato, ma i dettagli verranno perfezionati soltanto nelle prossime ore visto che l’attaccante partenopeo è attualmente fermo ai box per un risentimento muscolare che lo terrà a riposo per una settimana circa, e di conseguenza, non vi è fretta di chiudere l’affare. L’offerta presentata dalla società di corso Galileo Ferraris al direttore sportivo giallorosso, Walter Sabatini, è la seguente: prestito oneroso a 700mila euro con diritto di riscatto non obbligatorio fissato a quota 8 milioni. La Roma vorrebbe ottenere subito un milione di euro e di conseguenza soltanto 300mila euro separano le due società. Un ostacolo che sembra comunque tutt’altro che insormontabile e che nelle prossime ore verrà risolto. E’ invece più ampio il divario che separa la Vecchia Signora dal Siviglia, alle prese con il ritorno in Italia di Martin Caceres, terzino/centrale degli andalusi e della nazionale uruguaiana. La Juventus ha offerto otto milioni di euro a giugno più un milione subito per il prestito oneroso ma gli spagnoli hanno alzato il tiro richiedendo come minimo 12 milioni. La trattativa è comunque incanalata sui giusti binari e si dovrebbe chiudere in tempi non brevissimi, molto probabilmente, in una decina di giorni. Anche il nazionale celeste potrebbe quindi scendere in campo con la nuova casacca bianconera soltanto dopo la trasferta di Lecce in programma il prossimo 8 di gennaio. Nella terra iberica confermano il rumors e si parla già di un Siviglia sulle tracce del sostituto di Caceres, il centrale 21enne del Racing Santander, Álvaro González Soberón. Lo sbarco dell’uruguagio a Torino bloccherebbe di fatto l’idea Guarin, centrocampista colombiano del Porto, anch’esso sul taccuino di Beppe Marotta e Fabio Paratici. Caceres fatica infatti ad ottenere il posto da comunitario e la Juventus ha solo un posto a disposizione per gli “extra”. Potrebbe quindi tornare di moda l’idea Palombo della Sampdoria. Molte le società sulle tracce del capitano blucerchiato ma pare che la Juventus sia in cima alla lista dei desideri dello stesso, che tornando nuovamente in Serie A potrebbe riguadagnare la maglia della nazionale in vista degli europei del prossimo maggio 2012.

Palombo piace moltissimo anche a Inter, Milan, Napoli e Fiorentina e non è da escludere che a breve possa scaturire una mini-asta a suon di milioni di euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori