CALCIOMERCATO/ Juventus, è Pizarro il vice-Pirlo, la Roma apre al prestito

- La Redazione

L’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, studia la situazione di David Pizarro, in partenza da Roma per il poco spazio trovato. Si punta ad un prestito secco

pizarro_brighi_derossi_R375x255_01feb08
Pizarro torna titolare (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO – Juventus-Milan è una sfida che è destinata a perdurare fino al prossimo maggio 2012 quando il campionato di Serie A in corso andrà definitivamente in archivio. In via Turati stanno battendo con insistenza la pista Carlitos Tevez, l’unica (a detta di Galliani) che il Milan sta percorrendo. E’ chiaro che in corso Galileo Ferraris vogliono ribattere colpo su colpo agli amici rossoneri ma per compensare la potenzia di fuoco dell’Apache, servono non due arrivi ma ben si tre. Dopo Borriello e Caceres, operazioni tutte in discesa, l’amministratore delegato Beppe Marotta starebbe pensando ad un nuovo regalo per il tecnico Antonio Conte, un vice-Pirlo di prima classe. Il nome che circola nelle ultime ore è quello di David Pizarro, nazionale cileno in forza alla Roma, un po’ in disuso. Luis Enrique ha dismesso il sudamericano, affidando le chiavi del centrocampo giallorosso a De Rossi, affiancato da Pjanic e Gago/Perrotta. Di conseguenza l’ex Inter e Udinese è finito nel dimenticatoio e pare sia intenzionato a cambiare aria. Roma e Juventus stanno parlottando di Marco Borriello in modo da chiudere l’operazione e pare che le due società abbiano messo sul tavolo delle trattative proprio il nome di Pizarro. Si tratterebbe della classica alternativa ad Andrea Pirlo, un vero sostituito del regista bresciano di prima classe. Oltretutto il giallorosso può fare sia il regista quanto l’interno e di conseguenza sarebbe perfetto anche nel caso in cui fossero indisponibili gli altri due titolarissimi Arturo Vidal e Claudio Marchisio. La Roma si dice pronta a trattare sulla base del prestito secco mentre Pizarro vorrebbe qualcosa di più, e cercherebbe un diritto o magari un obbligo di riscatto. Vi sono i margini per imbastire la trattativa visto che le due società sono amiche, e le operazioni Vucinic e Borriello, portate avanti senza alcun intoppo, lo dimostrano ampiamente. Nel frattempo Beppe Marotta non perde di vista il solito duo Angelo Palombo e Riccardo Montolivo. Per il capitano blucerchiato l’ad bianconero attende il primo passo dello stesso giocatore anche per una questione di rispetto nei confronti del suo ex club. Per Montolivo la situazione è invece diversa.

Sembra infatti che la Juventus sia disposta a sborsare ben 5 milioni di euro pur di assicurarsi il regista della Fiorentina in scadenza. In realtà pare che lo stesso voglia il Milan, ed ecco che ritorna la sfida a distanza e il cerchio si chiude…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori