DIRETTA/ Juventus-Cesena live (Serie A 2011/2012): la partita in temporeale

- La Redazione

Juventus-Cesena è una delle partite più attese di questa quattordicesima giornata di Serie A. La Juventus deve vincere per tornare in vetta, il Cesena è a caccia di punti. Segui la diretta

alessandro_matri_r400-1
Alessandro Matri (Foto: ANSA)

Juventus-Cesena è una delle partite più attese di questa quattordicesima giornata di Serie A. La Juventus a quota ventisei punti è chiamata a rispondere agli squilli degli “inseguitori” che dopo gli anticipi la precedono di un punto. Vincere per mettere le cose a posto è l’imperativo dei bianconeri di Conte che sa quanto sia importante – e non solo a fini statistici – arrivare davanti a tutti alla sosta invernale. Il Cesena d’altra parte fermo a quota nove deve approfittare dei risultati di ieri per guadagnare punti preziosissimi in ottica salvezza, e ovviamente tre sarebbero l’ideale. Tuttavia il pronostico di Juventus-Cesena sembra segnato, e anche i pareggio è poco più di una ipotesi d’accademia. Se dovesse però verificarsi, peserebbero su entrambe le formazioni più i due punti persi che quello guadagnato, quindi una cosa è sicura: oggi, chi potrà, giocherà tutte le sue carte per vincere.

La Juventus si appresta ad ospitare i bianconeri del Cesena forte delle convinzioni nei propri mezzi e anche delle statistiche che sul Cesena sono impietose. Fino ad oggi la Juventus in casa ha colto quattro vittorie e due pareggi, il Cesena invece ha subito quattro sconfitte, vincendo però una volta. Insomma la Juve in casa sta in un fortino, i romagnoli in trasferta hanno uno score ridicolo. Se il calcio fosse matematica sarebbe facile, anzi banale, tirare le somme. La Juventus arriva all’appuntamento dopo aver raccolto tredici punti in cinque partite, con undici gol fatti e cinque subiti. Niente male davvero, si capisce come stia lassù.Oggi però c’è un esame in più: Andrea Pirlo – squalificato – non sarà della partita. Chissà come si riorganizzerà il gioco bianconero, fermo restando che Marchisio rientra e quindi Conte può contare in ogni caso su un giocatore dai piedi dolci in mezzo al campo? Sono puttosto alte le quotazioni di Pazienza e Vidal (centrocampo a tre) anche se Conte potrebbe cercare di arretrare Pepe e far giocare in avanti Giaccherini per un terzetto di centrocampo formato da Marchisio al centro e da Vidal e Pepe al suo fianco. Esperimento ardito, ma se non si tenta contro una candidata alla retrocessione affetta dal malditrasferta e forse anche da qualche maledizione…
Meno scontata ma probabile è la sostituzione di Bonucci che soffre di amnesie talmente regolari da sembrare croniche. Al suo posto potrebbe giocare Chiellini a fianco di Barzagli con De Ceglie sulla fascia. In ogni caso la Juventus ha da tempo acquisito una fisionomia chiarissima, non sarà snaturata.
Il Cesena si presenta allo Juventus Stadium pieno di “buchi” nella formazione. Dopo aver raccolto sette punti in cinque gare, ma soprattutto aver centrato due vittorie consecutive, il Cesena pare piuttosto lanciato, ma è la rosa a fare un po’ di paura. L’organico – a detta di tutti fin dal precampionato – è ampio e di livello e pare che Mutu sia tornato in sè, tuttavia le diverse assenze nella trasferta contro la Juventus aggiungono preoccupazione a preoccupazioni per Arrigoni. Ceccarelli e Ravaglia sono squalificati, mentre sono fermi in infermeria Comotto, Colucci e Martinez. Centrocampo quindi obbligato con Martinho chiamato alle armi dal primo minuto e tutti a fare gli scongiuri che non si faccia male nessuno, pena il cambio di modulo praticamente obbligato. E a giocare con il 4-4-2 Arrigoni ci tiene parecchio per cercare di arginare l’euberanza fisica e tecnica dei bianconeri. Ci riuscirà? Ce lo dirà il campo: Juventus-Cesena sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori